Quali integratori dovrei assumere?

integratori

“Quali integratori dovrei assumere?” La  risposta dell’Academy of Nutrition and Dietetics è : “Dimmi prima cosa mangi”.

Questa sembra essere la conclusione dell’ultimo documento della posizione su questo argomento dell’Academy of Nutrition and Dietetics. “Supplementi di micronutrienti (quelli che contengono vitamine e minerali) sono necessari quando le nostre esigenze nutrizionali non sono soddisfatte attraverso la sola dieta”, dice l’AND.

“Di gran lunga, gli integratori alimentari più comuni usati dagli americani sono combinazioni multivitaminico-minerali”, dicono gli esperti. Sono utili? Secondo le indagini nazionali in corso, molti di noi avrebbero un’assunzione di vitamine A, C, D ed E inferiore a quella raccomandata e minerali di calcio e magnesio se non avessimo assunto integratori per colmare queste lacune. Alcuni multivitaminici forniscono quantità adeguate di questi nutrienti. Altri no.

Abbiamo bisogno di una quantità ottimale di tutti i nutrienti, comprese vitamine e minerali, per promuovere la nostra salute a lungo termine. Allo stesso tempo, dobbiamo proteggerci da assunzioni eccessive che potrebbero essere dannose. Ecco perché le assunzioni raccomandate vengono continuamente modificate in base alla ricerca più recente.

Vedi anche, Secondo un nuovo studio non ci sono prove conclusive che gli integratori alimentari prevengano le malattie.

La maggior parte dei nostri bisogni nutrizionali può essere soddisfatta con buone scelte dietetiche. La raccomandazione giornaliera di calcio, per esempio, di solito può essere soddisfatta da ingestione di un elevato livello di calcio nel cibo, ad ogni pasto. Tuttavia il calcio ha bisogno di vitamina D per essere adeguatamente assorbito. E poiché questa vitamina non si trova naturalmente negli alimenti, molte persone hanno bisogno di vitamina D supplementare.

Ci sono momenti in cui gli integratori alimentari non sono solo utili, ma raccomandati. Prima e durante la gravidanza, ad esempio, le donne hanno bisogno di 400 microgrammi al giorno di acido folico – una vitamina B che può aiutare a prevenire alcuni tipi di gravi difetti alla nascita. La Food and Nutrition Board degli Stati Uniti afferma che le donne in età fertile possono ottenere questo extra acido folico da cibi fortificati o integratori alimentari.

I bambini allattati al seno hanno bisogno di integratori di ferro da circa 4 mesi fino a quando iniziano a mangiare cibi fortificati con ferro, secondo l’American Academy of Pediatrics. E richiedono anche ulteriore vitamina D fino a quando non vengono svezzati.

Gli adulti più anziani perdono la capacità di sintetizzare completamente la vitamina B-12 che è legata all’ assunzione di  cibo. Pertanto, gli adulti di età superiore ai 50 anni dovrebbero ottenere 2,4 microgrammi della forma cristallina di vitamina B-12 presente negli alimenti e negli integratori fortificati.

Troppo di una cosa buona non è mai una buona cosa’. 

Supplementi che forniscono quantità eccessive di vitamina B-6, ad esempio, possono causare danni ai nervi. E le alte assunzioni di retinolo, una potente forma di vitamina A, sono associate a una minore densità ossea e ad un aumentato rischio di fratture dell’anca nelle donne anziane

Fonte, Medicalxpress

Altri articoli su integratori