HomeSaluteSessualitàPrimo trapianto di utero in Svezia

Primo trapianto di utero in Svezia

I chirurghi di Goeteborg, in Svezia, hanno realizzato il primo trapianto di utero da madre a figlia: le donne che hanno effettuato il trapianto hanno circa 30 anni e tra un anno potranno avere figli. A una delle due donne era stato asportato l’utero per un tumore della cervice, mentre l’altra ne era priva dalla nascita. Il trapianto era dunque l’unica soluzione per entrambe. Per eseguire questo delicato intervento, i chirurghi hanno sperimentato per circa 10 anni.  ” Le due donne”  ha spiegato il capo dell’equipe Mats Brannstrom ” stanno bene e le due madri che hanno donato, sono già in piedi. Per concepire le due pazienti dovranno aspettare almeno un anno ed in seguito dovranno sottoporsi a fecondazione assistita. Gravidanze dopo un trapianto di utero, sono state già portate a termine con successo negli animali, ma mai nei primati”. I medici sono comunque sicuri del successo dell’intervento. Lo scorso anno, un equipe turca ha riferito di aver eseguito con successo un trapianto di utero da una donatrice morta ad una giovane paziente. Lo stesso utero che ha generato le due donne, permetterà loro di avere figli.

ULTIMI ARTICOLI

Neuroblastoma: identificato il tallone di Achille

(Neuroblastoma-Immagine:cellule di neuroblastoma ingrandite. Credito: Baylor College of Medicine). Il neuroblastoma, un cancro infantile che si sviluppa dalle cellule neurali delle ghiandole surrenali, rappresenta il...

Come l’epatite E inganna il sistema immunitario

(Epatite E-Immagine Credit Public Domain). Ogni anno oltre 3 milioni di persone vengono infettate dal virus dell'epatite E. Finora non è disponibile alcun trattamento efficace. Un team...

IBD: integratore di clorofillina e verdure verdi alleviano la malattia intestinale

(Integratore di clorofillina-Immagine Credit Public Domain) L'integratore di clorofillina allevia le malattie infiammatorie intestinali (IBD), tra cui il morbo di Crohn e la colite ulcerosa,...

SARS-CoV-2: come il trattamento antivirale promuove l’emergere di nuove varianti

I pazienti con infezioni prolungate contribuiscono all'emergere di nuove varianti di SARS-CoV-2?  Un gruppo di ricerca del Leibniz Institute of Virology (LIV) e dell'University Medical...

Alzheimer: la Rapamicina induce un aumento delle beta amiloide

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La somministrazione orale di Rapamicina a un modello murino di malattia di Alzheimer induce un aumento delle placche proteiche beta (β)-amiloide, secondo...