HomeMedicina AlternativaZafferano: una terapia naturale sicura ed efficace per chi soffre di artrite

Zafferano: una terapia naturale sicura ed efficace per chi soffre di artrite

(Zafferano-Immagine Credit Scitechdaily).

Lo zafferano è una spezia estratta dal fiore di croco che potrebbe essere in grado di aiutare a curare l’artrite.

L’artrite è un’infiammazione dolorosa delle articolazioni che colpisce il 24% degli americani adulti ed è una delle principali cause di disabilità lavorativa, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Esistono diversi tipi di artrite, ma i due più comuni sono l’artrosi (OA) e l’artrite reumatoide (RA).

- Advertisement -

Sfortunatamente, non esiste una cura per l’artrite, sebbene i sintomi possano essere gestiti per ridurre il dolore che la condizione provoca. I medici in genere prescrivono farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) per rallentare la progressione dell’AR. Questi farmaci agiscono sopprimendo il sistema immunitario per controllare l’infiammazione, aumentando il rischio di infezione da altre gravi malattie. 

Negli ultimi anni, tuttavia, gli scienziati in Iran hanno sperimentato un trattamento alternativo per l’artrite che, secondo i ricercatori, ha il vantaggio di essere sia naturale che sicuroSfruttando le proprietà antinfiammatorie e antiossidanti dello zafferano, la spezia estratta dal fiore di croco, i ricercatori iraniani stanno rivendicando una svolta nella terapia artritica per i malati di OA e AR allo stesso modo.

Gli studi clinici del farmaco a base di zafferano di fabbricazione iraniana chiamato Krocina nel 2020 e nel 2022, hanno coinvolto un totale di 120 pazienti con OA e hanno scoperto che il farmaco Krocina ha ridotto significativamente i livelli di proteina C-reattiva (CRP) nel sangue, aumentando anche la percentuale di cellule T regolatorie (Tregs) e l’espressione genica di GATA-3, che sono tutti indicatori affidabili di una migliore risposta immunitaria antinfiammatoria alla malattia.

Un altro studio, condotto presso l’Iran University of Medical Sciences nel 2020, ha concluso che l’integrazione di zafferano può “migliorare positivamente e significativamente i risultati clinici nei pazienti con AR”.  I risultati di quello studio in doppio cieco, controllato con placebo, hanno mostrato che 100 mg di estratto di zafferano, assunti quotidianamente dai malati di AR per un periodo di 12 settimane, hanno ridotto non solo il numero di articolazioni dolenti e gonfie, ma anche l’intensità del dolore vissuta anche dai soggetti.

- Advertisement -

Alla fine del 2020, l’Università di scienze mediche di Teheran ha pubblicato una revisione completa dei dati prodotti da questi e altri studi. Gli autori hanno riassuntoin modo definitivo” che lo zafferano “è un potente fattore antiossidante e antinfiammatorio, che può essere considerato per il trattamento del paziente affetto dalle malattie associate all’infiammazione”, tra cui RA e OA.

Un team di scienziati iraniani delle Università di Mashhad e Kermanshah in Iran e nel Regno Unito aveva effettuato una valutazione simile dello zafferano come agente anti-artritico l’anno prima e ha presentato i propri risultati in BioFactors, una rivista accademica pubblicata dall’Unione internazionale di Biochimica e Biologia Molecolare.

Risultati di studi non iraniani

Al di fuori dell’Iran, tuttavia, l’opinione scientifica sull’efficacia della terapia con zafferano per l’artrite è stata mista, da ambivalente a generalmente favorevole.

I ricercatori francesi che hanno condotto una meta-analisi delle prove disponibili nel 2020 sono giunti alla conclusione che lo zafferano potrebbe effettivamente avere effetti benefici sull’artrite, ma che “il rischio di bias di questi studi è difficile da valutare” e i dati clinici sono troppo limitato. Una revisione sistematica degli scienziati greci nel 2021 ha anche espresso preoccupazione per i pregiudizi negli studi clinici iraniani e ha anche stabilito che semplicemente non ci sono prove sufficienti che lo zafferano sia efficace nell’alleviare i sintomi delle malattie reumatiche.

Vedi anche:Lo zafferano completa efficacemente i farmaci antidepressivi

Più entusiasta, invece, è la comunità scientifica cinese.

Un articolo del 2017, scritto da ricercatori cinesi e pubblicato sulla rivista medica americana sottoposta a revisione paritaria Inflammation, ha presentato prove provenienti da test sui roditori che la crocina – uno dei principali ingredienti attivi nello zafferano – “attenua i sintomi dell’osteoartrite [OA] alleviando lo stress ossidativo e l’infiammazione , suggerendo che la crocina è un potenziale medicinale per la terapia dell’artrosi. Ciò ha ulteriormente confermato i risultati di precedenti esperimenti di laboratorio presso l’Università di Zhejiang.

Più recentemente, nel 2018, i risultati di uno studio preclinico al Cangzhou City Central Hospital nella provincia cinese di Hebei hanno condotto un team di medici a una valutazione altrettanto positiva del potenziale terapeutico della crocina per i malati di AR. Gli autori dello studio hanno osservato che “la crocina è in grado di alleviare l’artrite e sopprimere le risposte infiammatorie” ed è, quindi, un “promettente agente anti-artritico” che “potrebbe essere un trattamento efficace per l’AR”.

Verdetto e Considerazioni Finali

Tutto sommato, l’estratto di zafferano mostra una vera promessa come terapia per coloro che soffrono gli effetti dolorosi e spesso debilitanti dell’artrite e il suo profilo di sicurezza è chiaramente superiore a quello dei farmaci comunemente prescritti per la gestione dei sintomi a lungo termine.

Fonte:Scitechdaily

 

ULTIMI ARTICOLI

Infezioni batteriche e ferite della pelle: nuovo approccio per il trattamento

(Infezioni batteriche-Immagine: ferita vascolarizzata al microscopio. Credito: Rachel Kratofil). I ricercatori dell'Università di Calgary hanno identificato un nuovo approccio promettente per il trattamento delle infezioni batteriche...

Januvia farmaco per il diabete può contenere tracce di cancerogeno

(Januvia-Immagine Credit Medicalxpress). "Il popolare farmaco per il diabete Januvia può contenere tracce di un probabile cancerogeno, ma i pazienti dovrebbero continuare a usare il...

Cuffia dei rotatori: potenziale trattamento rivoluzionario per la rigenerazione

(Cuffia dei rotatori/Studio-Immagine:Dr. Cato T. Laurencin-Credito UCNN). Un nuovo modo per rigenerare i muscoli potrebbe aiutare a riparare la cuffia dei rotatori nelle spalle danneggiate...

Acufene: svolta nella ricerca di una cura

(Acufene-Immagine Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico). Dopo 20 anni alla ricerca di una cura per l'acufene, i ricercatori dell'UDniversità di Auckland sono entusiasti dei "risultati...

Alimenti fermentati: 4 motivi per cui dovresti mangiarli

(Alimenti fermentati-Immagine Credit Public Domain). Gli alimenti fermentati hanno subito il processo naturale di essere fermentati da batteri, funghi o lieviti benefici. In questo processo,...