Spuntino notturno? Fatelo con la ricotta

ricotta

Immagine: Michael Ormsbee. Credit:Courtesy of Florida State.

Sei ansioso di fare uno spuntino prima di andare a dormire? Uno spuntino pieno di proteine ​​come la ricotta è la strada da percorrere, secondo i ricercatori della Florida State University.

Il Professore associato di scienze dell’alimentazione e dell’esercizio fisico Michael Ormsbee e l’ ex studente laureata della FSU Samantha Leyh, hanno scoperto che consumare 30 grammi di proteine ​​circa 30 minuti prima di dormire sembra avere un effetto positivo sulla qualità del muscolo, sul metabolismo e sulla salute generale. E per coloro che non possono fare a meno di mangiare di notte, non c’è alcun guadagno di grasso corporeo.

La scoperta è stata pubblicata sul British Journal of Nutrition.

Le partecipanti allo studio – giovani donne attive di circa 20 anni di età- hanno mangiato 30-60 gr. di ricotta 30 minuti prima di andare a dormire. I ricercatori hanno specificamente voluto vedere se questo cibo può avere un impatto sul tasso metabolico e il recupero muscolare.

Questo è uno dei primi studi nutrizionali in cui i partecipanti hanno consumato un alimento intero piuttosto che un frullato proteico o una qualche forma di integratore.

Fino ad ora, abbiamo presunto che i cibi interi avrebbero agito in modo simile alle proteine ​​supplementari, ma non avevamo prove reali”, ha detto Ormsbee. “Questo è un importante studio perché si aggiunge al corpo della letteratura che indica che gli alimenti interi funzionano altrettanto bene come l’integrazione di proteine e offre alle persone opzioni per un’alimentazione che va oltre gli shaker e gli integratori alimentari”.

I risultati di questo studio servono come base per la ricerca futura su precise risposte metaboliche al consumo di cibo intero.

“Mentre gli integratori proteici hanno già assolutamente un loro posto, è importante iniziare a mettere insieme i dati per gli alimenti e capire il ruolo che possono svolgere in queste situazioni”, ha detto Leyh.

Il gruppo di ricerca inizierà a esaminare più opzioni di cibo in studi a lungo termine per saperne di più sulle scelte alimentari ottimali che possono aiutare le persone nel recupero dall’esercizio, riparazione e rigenerazione dei muscoli e salute generale.

“C’è molto di più da scoprire in quest’area di studio”, ha detto il ricercatore.

Fonte: British Journal of Nutrition

Altri articoli su ricotta