HomeSaluteVirus e parassitiInfluenza aviaria H10N3: in Cina il primo caso

Influenza aviaria H10N3: in Cina il primo caso

Un uomo cinese di 41 anni è stato confermato come il primo caso umano di infezione dal raro ceppo di influenza aviaria H10N3. I funzionari non hanno fornito dettagli su come l’uomo sia stato infettato, ma si pensa che il ceppo H10N3 non si diffonda facilmente da uomo a uomo.

Il paziente, residente nella provincia di Jiangsu a cui è stata diagnosticata la scorsa settimana l’influenza aviaria H10N3, ora si è ripreso ed è pronto per essere dimesso. Esistono molti ceppi di influenza aviaria e non è raro che le persone che lavorano con il pollame vengano occasionalmente infettate. Il tracciamento dei contatti non ha trovato altri casi di infezione da virus H10N3.

La Commissione Sanitaria Nazionale (Nhc) di Pechino ha dichiarato martedì che il paziente residente della città di Zhenjiang è stato ricoverato in Ospedale il 28 aprile e gli è stato diagnosticato con l’H10N3 un mese dopo. “Nessun caso umano di H10N3 era stato segnalato prima nel mondo. Questo caso è una trasmissione incrociata occasionale da pollame a uomo e il rischio di una diffusione su larga scala è estremamente basso“, ha affermato l’NHC, secondo un Global Rapporto. La commissione ha anche affermato che l’H10N3 è a bassa patogenicità, il che significa che non ha causato gravi malattie nel pollame ed è improbabile che si diffonda rapidamente.

- Advertisement -

H10N3 è uno dei tre tipi di influenza aviaria isolati dalle anatre e denominati SH602/H10N8, FJ1761/H10N3 e SX3180/H10N7. Questi virus hanno un indice di patogenicità endovenosa (IVPI) rispettivamente di 0,39, 1,60 e 1,27. Le prime iInfezioni umane da virus dell’influenza aviaria del sottotipo H10N8 (AIV) sono state segnalate nella provincia di Jiangxi in Cina, tra il 2013 e il 2014. Il virus mostra un’elevata patogenicità nei topi. È stato trovato anche negli uccelli acquatici, nei cani selvatici e nei mercati di pollame vivo. Più virus a genotipo H10 (come H10N8, H10N3 e H10N7) circolano nei mercati di pollame vivo in Cina. ma il loro potenziale di infettare i mammiferi rimane in gran parte sconosciuto. 

Vedi anche:Influenza aviaria: possibile un’altra pandemia?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha dichiarato all’agenzia di stampa Reuters che “al momento non vi sono indicazioni di trasmissione da uomo a uomo”. “Finché i virus dell’influenza aviaria circolano nel pollame, l’infezione sporadica dell’influenza aviaria nell’uomo non è sorprendente, il che è un vivido promemoria che la minaccia di una pandemia influenzale è persistente”, ha spiegato l’OMS. Attualmente c’è un focolaio tra gli uccelli della variante H5N8 che ha portato a centinaia di migliaia di pollame abbattuti in vari paesi europei. A febbraio, la Russia ha segnalato il primo caso di quel particolare ceppo nell’uomo. Le infezioni umane da influenza aviaria sono state rare fino a quando un focolaio più ampio del ceppo H7N9 ha ucciso circa 300 persone nel 2016 e nel 2017.

Fonte: BBC news

ULTIMI ARTICOLI

Paradosso biologico offre nuove intuizioni sul mistero del cancro

(Cancro-Immagine: Carlo Maley è ricercatore presso il Biodesign Center for Biocomputing, Security and Society presso l'Arizona State University.Credito: The Biodesign Institute presso l'Arizona State...

Malattie da prioni: come muoiono le cellule cerebrali

(Malattie da prioni-Immagine:neuroni cresciuti in coltura che esprimono una proteina prionica mutante (ciano) che causa malattie da prioni nell'uomo. Questi neuroni mostrano assoni rigonfi che...

Vaccinazione: cosa guida la scelta?

(Vaccinazione-Immagine: modello che collega le variabili di fondo non specifiche del COVID e quelle specifiche del COVID con i cambiamenti nell'intenzione di vaccinazione. Attestazione: PNAS). Nell'esaminare il...

Dolore cronico legato a differenze nella struttura cerebrale

Sapevi che la principale causa di disabilità nel mondo è il dolore cronico? Milioni e milioni di persone vivono la loro quotidianità segnata dal dolore. Non solo causa...

Malattia di von Hippel-Lindau: Belzutifan offre nuova speranza

(Malattia di von Hippel-Lindau-Immagine Credit Public Domain). I pazienti con malattia di von Hippel-Lindau, una condizione genetica causata da una mutazione nel gene VHL che...