Cioccolato fondente associato con olio di oliva riduce il rischio cardiovascolare

cioccolato

Il cioccolato fondente arricchito con olio extra vergine di oliva è associato ad un profilo di rischio cardiovascolare migliorato, secondo la ricerca presentata oggi al Congresso ESC.

“Una dieta sana è nota per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari”, ha dichiarato l’autore principale dello studio Dr.ssa Rossella Di Stefano, cardiologa presso l’Università di Pisa. ” Frutta e verdura esercitano i loro effetti protettivi attraverso i polifenoli vegetali, che si trovano anche nel cacao, olio d’oliva e mele. La ricerca ha scoperto che la mela rossa Panaia italiana ha livelli molto elevati di polifenoli e antiossidanti “.

Questo studio ha testato l’associazione tra il consumo di cioccolato fondente arricchito con olio extra vergine di oliva o mela rossa Panaia, con la progressione dell’ aterosclerosi in individui sani con fattori di rischio cardiovascolare.

Lo studio crossover randomizzato ha incluso 26 volontari (14 uomini, 12 donne) con almeno tre fattori di rischio cardiovascolare (fumo, dislipidemia, ipertensione o storia familiare di malattie cardiovascolari) che hanno ricevuto 40 grammi di cioccolato fondente ogni giorno per 28 giorni. Per 14 giorni consecutivi al cioccolato fondente è stato aggiunto il 10% di olio extra vergine di oliva e per 14 giorni consecutivi il 2,5% di mela Panaia. I due tipi di cioccolato sono stati somministrati in ordine casuale.

La progressione dell’aterosclerosi è stata valutata con cambiamenti metabolici, profilo lipidico, pressione sanguigna e livelli di cellule progenitrici endoteliali circolanti (EPC) che sono fondamentali per la riparazione vascolare e la manutenzione della funzione endoteliale.

Campioni di urina e sangue sono stati raccolti prima e dopo il trattamento. I livelli di EPC circolanti sono stati valutati con citometria a flusso. Sono stati inoltre monitorati lo stato di fumo, l’indice di massa corporea, la pressione sanguigna, la glicemia e il profilo lipidico.

Dopo 28 giorni, i ricercatori hanno scoperto che il cioccolato arricchito con olio d’oliva è associato con livelli significativamente più elevati di EPC e livelli di carnitina e hippurate ridotti rispetto al basale e dopo il consumo di cioccolato arricchito di mele. Il cioccolato arricchito con olio extravergine di oliva è stato associato con un aumento di lipoproteine ad alta densità ( colesterolo “buono”) e diminuzione della pressione arteriosa rispetto al basale. C’è stata inoltre,  una riduzione non significativa dei livelli di trigliceridi con il consumo di cioccolato arricchito di mele.

Il Dr. Di Stefano ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che piccole porzioni giornaliere di cioccolato fondente con polifenoli naturali aggiunti dall’olio extravergine di oliva sono associate a un profilo di rischio cardiovascolare migliorato”.

Fonte: ScienceDaily

Altri articoli su cioccolato