HomeSaluteVariante Omicron ampiamente resistente agli attuali anticorpi

Variante Omicron ampiamente resistente agli attuali anticorpi

La variante Omicron di SARS-CoV-2 si sta diffondendo a un ritmo allarmante. Potrebbe presto sostituire la variante Delta, che attualmente domina a livello globale. Tuttavia, si sa poco se i vaccini e i farmaci attualmente disponibili saranno efficaci contro la variante Omicron. Per valutare l’efficacia dei vaccini e degli anticorpi terapeutici, un gruppo di ricerca guidato da Stefan Pöhlmann e Markus Hoffmann del German Primate Center—Leibniz Institute for Primate Research di Göttingen e colleghi della Hannover Medical School, dell’Università di Göttingen Medical Center, del Friedrich -Alexander University of Erlangen-Nürnberg e il Centro tedesco per la ricerca sulle infezioni di Braunschweig, hanno studiato l’efficienza con cui la variante Omicron viene neutralizzata dagli anticorpi di persone guarite e vaccinate.

Il team è stato in grado di dimostrare che gli anticorpi delle persone guarite difficilmente inibiscono la variante Omicron. Anche gli anticorpi dopo due vaccinazioni BioNTech-Pfizer hanno mostrato un’efficacia significativamente ridotta contro la variante omicron. È stata osservata una migliore inibizione dopo la tripla vaccinazione BioNTech-Pfizer e dopo la vaccinazione eterologa con Oxford-AstraZeneca e BioNTech-Pfizer. Infine, la maggior parte degli anticorpi terapeutici valutati nello studio non erano efficaci contro la variante Omicron. Questi risultati indicano che diversi anticorpi usati per trattare COVID-19 saranno inefficaci contro la variante Omicron. Tuttavia, suggeriscono anche che una terza immunizzazione con il vaccino BioNTech-Pfizer (richiamo) e l’immunizzazione eterologa possono proteggere bene contro la variante Omicron.

Vedi anche:Omicron: identificati gli anticorpi che la neutralizzano

- Advertisement -

La variante Omicron di SARS-CoV-2 sembra diffondersi più velocemente di qualsiasi variante precedente e potrebbe presto dominare a livello globale. L’infezione da SARS-CoV-2 e la vaccinazione portano alla produzione di anticorpi che contribuiscono fortemente alla protezione contro la forma grave della malattia COVID 19. Inoltre, per il trattamento della COVID-19 vengono utilizzate combinazioni di anticorpi prodotti da approcci biotecnologici. La proteina spike di SARS-CoV-2 facilita l’ingresso virale nelle cellule e costituisce il bersaglio centrale per gli anticorpi che inibiscono (neutralizzano) il virus. Pertanto, è importante determinare se la spike di Omicron è inibita dagli anticorpi indotti dalla vaccinazione o dall’infezione o attualmente utilizzati per il trattamento della COVID-19.

Variante Omicron ampiamente resistente agli attuali anticorpi

Immagine Variante. Credito: Markus Hoffmann

Attualmente, per il trattamento COVID-19 vengono utilizzate combinazioni degli anticorpi Casirivimab e Imdevimab, e Etesevimab e Bamlanivimab. Tuttavia, il team ha dimostrato che questi anticorpi sono in gran parte inefficaci contro la spike di omicron. Solo un anticorpo, Sotrovimab, ha inibito la spike di omicron. “I nostri studi sulle colture cellulari suggeriscono che la maggior parte degli anticorpi attualmente disponibili per la terapia COVID-19 sarà inefficace contro l’omicron. Sotrovimab è un’eccezione e potrebbe diventare un’importante opzione di trattamento per i pazienti con infezione da omicron“, ha concluso il primo autore Markus Hoffmann.

- Advertisement -

I ricercatori hanno ulteriormente studiato se i pazienti infettati in Germania durante la prima ondata della pandemia avessero prodotto anticorpi che proteggono dalla variante. Mentre gli anticorpi hanno inibito la spike del virus responsabile della prima ondata, hanno avuto scarso effetto contro la spike di omicron. Pertanto, si può presumere che questi individui non abbiano una protezione immunitaria robusta contro la variante, sebbene resti da analizzare un’inibizione da parte delle cellule T, che vengono prodotte anche durante l’infezione.

Gli anticorpi prodotti dopo due immunizzazioni con il vaccino BioNTech-Pfizer hanno anche inibito lo spike di omicroni in modo significativamente meno efficiente rispetto alle proteine ​​spike di altre varianti. Un migliore effetto protettivo è stato osservato dopo tre immunizzazioni con BioNTech-Pfizer e dopo immunizzazione eterologa con Oxford-AstraZeneca/BioNTech-Pfizer. Questi risultati indicano che la doppia immunizzazione con BioNTech-Pfizer può proteggere in modo meno efficiente contro la variante omicron rispetto alla variante delta. Al contrario, la tripla immunizzazione con BioNTech-Pfizer (richiamo) e la vaccinazione incrociata con Oxford-AstraZeneca/BioNTech-Pfizer potrebbero stabilire una protezione più forte.

“I nostri risultati indicano che le terapie anticorpali per COVID-19 devono essere adattate alla variante Omicron. Dovrebbe essere preso in considerazione anche l’adattamento del vaccino BioNTech-Pfizer.

Fonte:Cell

ULTIMI ARTICOLI

Infezioni batteriche e ferite della pelle: nuovo approccio per il trattamento

(Infezioni batteriche-Immagine: ferita vascolarizzata al microscopio. Credito: Rachel Kratofil). I ricercatori dell'Università di Calgary hanno identificato un nuovo approccio promettente per il trattamento delle infezioni batteriche...

Januvia farmaco per il diabete può contenere tracce di cancerogeno

(Januvia-Immagine Credit Medicalxpress). "Il popolare farmaco per il diabete Januvia può contenere tracce di un probabile cancerogeno, ma i pazienti dovrebbero continuare a usare il...

Cuffia dei rotatori: potenziale trattamento rivoluzionario per la rigenerazione

(Cuffia dei rotatori/Studio-Immagine:Dr. Cato T. Laurencin-Credito UCNN). Un nuovo modo per rigenerare i muscoli potrebbe aiutare a riparare la cuffia dei rotatori nelle spalle danneggiate...

Acufene: svolta nella ricerca di una cura

(Acufene-Immagine Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico). Dopo 20 anni alla ricerca di una cura per l'acufene, i ricercatori dell'UDniversità di Auckland sono entusiasti dei "risultati...

Alimenti fermentati: 4 motivi per cui dovresti mangiarli

(Alimenti fermentati-Immagine Credit Public Domain). Gli alimenti fermentati hanno subito il processo naturale di essere fermentati da batteri, funghi o lieviti benefici. In questo processo,...