HomeSaluteFegatoStudio multiomico della steatosi epatica non alcolica

Studio multiomico della steatosi epatica non alcolica

(Steatosi epatica non alcolica-Immagine Credit Public Domain).

Gli scienziati del deCODE genetics, una sussidiaria di Amgen, hanno pubblicato oggi su Nature Genetics un ampio studio di associazione sull’intero genoma, sulla steatosi epatica non alcolica (NAFLD). 

Sono state identificate varianti di sequenza associate alla NAFLD, comprese rare varianti protettive con perdita di funzione che indicano potenziali bersagli farmacologici. Le analisi proteomiche del plasma hanno fornito ulteriori informazioni sulla patogenesi della NAFLD.

- Advertisement -

La NAFLD è un problema sanitario in crescita e si stima che colpisca fino al 25% della popolazione mondiale. Il fegato grasso non alcolico (NAFL), che si verifica quando oltre il 5% del fegato è grasso senza cause identificabili come il consumo eccessivo di alcol, è il primo stadio della NAFLD.

NAFL può progredire in steato-epatite non alcolica (NASH) che può progredire ulteriormente in cirrosi epatica e carcinoma epatocellulare (HCC). La NAFLD può essere difficile da diagnosticare e monitorare e attualmente non è disponibile alcuna terapia. L’identificazione di potenziali bersagli farmacologici e biomarcatori è quindi di grande importanza.

È stato condotto un ampio studio di associazione sull’intero genoma della NAFL, cirrosi epatica e HCC e i risultati sono stati integrati con i dati di espressione e proteomica. 

Per lo stduio sulla NAFL, sono stati utilizzati 9.491 casi clinici da Islanda, Regno Unito, Stati Uniti e Finlandia oltre a frazione di grasso a densità protonica (PDFF) estratta da 36.116 risonanze magnetiche del fegato. Tra le varianti di sequenza scoperte, nella popolazione islandese, c’erano varianti di perdita di funzione rare, protettive e previste in MTARC1 e GPAM, suggerendo che l’inibizione di MTARC1 o GPAM potrebbe essere terapeutica per NAFL o NASH.

- Advertisement -

Vedi anche:Steatosi epatica non alcolica: vitamina B 12 potrebbe invertire la condizione

Spiegano gli autori:

“Abbiamo identificato 18 varianti di sequenza associate a NAFL e 4 a cirrosi e abbiamo trovato varianti di perdita di funzione rare, protettive e previste in MTARC1 e GPAM, sottolineandoli come potenziali bersagli farmacologici. Abbiamo sfruttato l’espressione dell’RNA messaggero, lo splicing e gli effetti di codifica previsti per identificare 16 geni causali, molti dei quali sono implicati nel metabolismo dei lipidi. Abbiamo analizzato i livelli di 4.907 proteine ​​plasmatiche in 35.559 islandesi e 1.459 proteine ​​in 47.151 partecipanti alla biobanca britannica, identificando molteplici proteine ​​coinvolte nella patogenesi della malattia. Mostriamo che la proteomica può discriminare tra NAFL e cirrosi. Il presente studio fornisce approfondimenti sullo sviluppo della valutazione non invasiva della NAFL e di nuove opzioni terapeutiche”.

Sono stati analizzati i livelli di migliaia di proteine ​​misurate nel plasma, identificando potenziali biomarcatori di malattia, progressione della malattia o coinvolgimento del bersaglio e sono stati costruiti modelli in grado di discriminare tra NAFL e cirrosi utilizzando i dati della proteomica. I risultati quindi forniscono un percorso per lo sviluppo di strumenti non invasivi per valutare e diagnosticare la NAFLD.

Inoltre, gli effetti pleiotropici delle varianti identificate sono stati esplorati osservando le associazioni con altri 52 fenotipi e tratti. 

Ad oggi questo studio è uno dei più grandi condotti sulla base genetica della NAFLD e si spera che i risultati contribuiranno allo sviluppo di strumenti diagnostici e terapie che possono aiutare i pazienti affetti.

Fonte:Nature

ULTIMI ARTICOLI

Encefalite anti-NMDA: curato con successo un bambino affetto da questa malattia misteriosa

Encefalite anti-NMDA-Immagine Credit  Rutgers University.  Un bambino che soffriva di encefalite anti-NMDAR (recettore N-metil-D-aspartato), una disfunzione cerebrale rara e difficile da diagnosticare, è stato curato...

Depressione: sviluppato un antidepressivo nuovo e migliore

Depressione-Immagine Credit Public Domain. I farmaci antidepressivi attualmente disponibili hanno effetti collaterali spiacevoli, proprietà di dipendenza o possono indurre la schizofrenia. Lo sviluppo di antidepressivi a...

Cancro del pancreas: nuovo trattamento dissolve il cancro nell’80% dei casi

Cancro del pancreas-Immagine Credit Scitechdaily Il nuovo approccio, che combina farmaci chemioterapici tradizionali con un nuovo metodo di irradiazione del cancro del pancreas, è risultato...

Memoria a breve termine: la terapia laser la migliora

Memoria-Immagine Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico. La laser terapia ha dimostrato di essere efficace nel migliorare la memoria a breve termine in uno studio pubblicato su...

Carne di organi e frattaglie sono sane da mangiare?

Sebbene la maggior parte delle persone mangi raramente frattaglie, ovvero carne di organi, in realtà sono ricche di importanti vitamine, minerali e micronutrienti che possono...