Scoperto meccanismo molecolare responsabile della diffusione del cancro del colon

cancro del colon

Ricercatori dell’Università del Lussemburgo hanno scoperto un meccanismo molecolare responsabile della diffusione delle cellule del cancro del colon nell’organismo e dello sviluppo di metastasiLe loro scoperte potrebbero aiutare a sviluppare trattamenti che inibiscono la crescita del tumore.

Il cancro del colon-retto (CRC) è tra i più diffusi tipi di cancro in tutto il mondo, con circa 1,3 milioni di nuovi casi e quasi 700.000 decessi all’anno. La stragrande maggioranza dei decessi correlati al CRC può essere attribuita alla diffusione metastatica della malattia. Pertanto, è della massima rilevanza clinica comprendere la biologia che sta alla base della progressione del cancro e dello sviluppo delle metastasi.

( Vedi anche:La lecitina di soia protegge contro il cancro del colon retto).

Gli scienziati del gruppo dei MDM (Molecular Disease Mechanisms) dell’Università del Lussemburgo hanno confrontato le cellule tumorali derivate da cellule primarie, cioè da tumori primitivi, con le cellule metastatiche dello stesso paziente. I ricercatori hanno scoperto che un gruppo di piccole molecole, vale a dire il cluster miR-371 ~ 373, è responsabile della regolazione delle metastasi del cancro del colon. In un approccio interdisciplinare, combinando analisi sperimentali e computazionali, il team di ricerca ha osservato che il cluster miR-371 ~ 373 è disattivato in una specifica popolazione di cellule tumorali molto aggressive e in rapida crescita. Dopo che gli scienziati hanno riattivato il cluster in una serie complessa di esperimenti, la crescita delle cellule metastatiche è rallentata significativamente. ” Il cancro è una malattia molto complessa, mentre i nostri risultati sono solo una parte del puzzle nella ricerca sul cancro”.

Insieme ai collaboratori nazionali e internazionali del RWTH University Hospital Aachen, dell’Integrated BioBank of Luxembourg (IBBL), del Centre d’Investigation et d’Epidémiologie Clinique (CIEC), del Laboratoire National de Santé (LNS) e di numerosi ospedali, in particolare il Centro Hospitalier Emile Mayrisch (CHEM), i ricercatori sono stati in grado di convalidare i loro risultati in campioni di pazienti. “Questo tipo di studio è possibile solo se collaborano diversi gruppi con diverse competenze. I nostri partner sono stati molto importanti durante tutto il progetto al fine di valutare la rilevanza clinica delle nostre scoperte nei pazienti con cancro colorettale”, ha commentato la Dott.ssa Elisabeth Letellier, ricercatrice principale dello studio.

L’ampio studio è stato sostenuto dal Fondo di ricerca nazionale lussemburghese (FNR) e dalla Fondation Cancer. “La ricerca competitiva sul cancro si basa in gran parte su tecniche all’avanguardia e sulla disponibilità di campioni di pazienti: lo sforzo concertato di diversi gruppi, l’approccio interdisciplinare e in particolare il sostegno finanziario della FNR e della Fondation Cancer e altri le istituzioni di finanziamento, sono stati fondamentali per il completamento positivo di questo progetto “, ha affermato il Prof. Serge Haan, a capo del gruppo MDM.

Fonte: UNI.Lu

Altri articoli su cancro del colon