Dalla spugna marina nuovo farmaco per il cancro del pancreas

cancro del pancreas

Immagine: ricercatori dell’Università di Houston Ruiwen Zhang e Robert L. Boblit. Credit: Houston University.

” Abbiamo sviluppato un nuovo trattamento per il cancro del pancreas, un cancro altamente aggressivo e comunemente fatale”, riferiscono i ricercatori dell’Università di Houston che hanno progettato un nuovo farmaco che può inibire due dei principali percorsi di questa malattia mortale. Ruiwen Zhang e Robert L. Boblitt Professore Drug Discovery, hanno pubblicato le sue scoperte, insieme al Professore associato di farmacologia Wei Wang, nel Cancer Research Journal.

“Esiste un bisogno clinico insoddisfatto di farmaci nuovi, efficaci e sicuri per la terapia del cancro al pancreas: la nostra scoperta rappresenta un progresso significativo nella ricerca sul cancro“, ha affermato Zhang. “La maggior parte dei farmaci ha come bersaglio solo un fattore: abbiamo identificato un singolo composto che colpisce due geni collegati che causano il cancro“.

( Vedi anche: Bloccare un ormone della digestione previene il cancro del pancreas).

Il farmaco sarebbe una prima terapia di prima classe per il cancro del pancreas e una nuova struttura concettuale per lo sviluppo di altri farmaci.

Il tumore al pancreas è caratterizzato da metastasi precoci e una scarsa risposta alla chemioterapia. La gemcitabina, un farmaco chemioterapico con solo modesto beneficio clinico, rimane uno dei pilastri del trattamento per il carcinoma pancreatico avanzato. Sebbene siano stati valutati vari regimi multiresistenti che combinano la gemcitabina con altri agenti chemioterapici o con target molecolare, solo tre regimi di combinazione sono stati approvati dalla Food and Drug Administration e la maggior parte di essi non ha prolungato significativamente la sopravvivenza dei pazienti con cancro pancreatico in prove cliniche. Sono stati proposti anche la deplezione stromale e l’immunoterapia per offrire una promessa sostanziale per il trattamento del carcinoma pancreatico avanzato, ma il loro impatto terapeutico rimane poco chiaro.

I due geni collegati al cancro del pancreas sono il fattore nucleare delle cellule T attivate1 (NFAT1) e doppio minuto murino 2 (MDM2), un gene che regola (e esaurisce) il gene soppressore del tumore chiamato p53. Se non è presente il soppressore tumorale p53, MDM2 causerà il cancro da solo. NFAT1 up-regola l’espressione di MDM2 e incoraggia la crescita del tumore.

“Abbiamo sviluppato un composto sintetico che chiamiamo MA242 che può ridurre entrambe le proteine ​​allo stesso tempo aumentando la specificità e l’efficienza dell’uccisione del tumore“, ha detto Zhang. “Nel nostro studio di modellizzazione molecolare, MA242 è un potente doppio inibitore. Il nuovo composto è basato su un tipo di spugna marina”.

Numerosi studi hanno dimostrato che MDM2 ridotto può portare a una diminuzione della crescita e della progressione del tumore.

“Gli individui hanno bassi livelli di MDM2 e NFAT1, ma la dieta, la nutrizione e l’ambiente possono causare l’aumento di questi livelli nelle cellule”, ha detto Zhang. In un lavoro precedentemente pubblicato, Zhang ha rivelato che determinati alimenti e prodotti naturali, come i broccoli, la soia, il tè verde e la curcuma, hanno mostrato il potenziale per la prevenzione e la terapia del cancro.

Fonte: University of Houston

Altri articoli su cancro del pancreas