Nuovo approccio per il trattamento del cancro del polmone

cancro al polmone

Il cancro al polmone è il terzo tipo di cancro più comune in Germania e la malattia colpisce sia uomini che donne. Tuttavia, le immunoterapie hanno successo solo nel 20% dei casi. I ricercatori della Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU) hanno scoperto un meccanismo speciale che regola la crescita del tumore nel cancro del polmone. Questo apre nuove possibilità nel trattamento dei pazienti con cancro del polmone.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Oncoimmunology.

Il sistema immunitario del corpo a volte risponde al cancro del polmone, ma a volte fallisce, lasciando che il cancro prenda il sopravvento.

Il sistema immunitario non solo combatte i patogeni, ma è anche in grado di riconoscere ed eliminare cellule patologicamente mutate. “A volte il sistema immunitario del corpo risponde al cancro del polmone, ma a volte fallisce, lasciando che il cancro prenda il sopravvento”, dice la Prof.ssa Susetta Finotto, capo del dipartimento di pneumologia molecolare all’Universitätsklinikum Erlangen. La ragione per cui questa risposta immunitaria è stata disattivata nei pazienti con cancro del polmone non è stata ancora sufficientemente studiata.

Il corpo di solito reagisce alle cellule tumorali con una risposta immunitaria. Un’importante molecola segnale, il cosiddetto fattore di trascrizione Tbet, svolge un ruolo nella difesa dal tumore, per cui si formano le cellule T helper del gruppo 1 (cellule Th1) e cellule T CD8 (che combattono i tumori). Il tumore polmonare cresce se c’è una carenza di Tbet nelle cellule immunitarie. La prof.ssa Susetta Finotto e il suo team di ricercatori l’hanno scoperto durante precedenti ricerche.

(Vedia anche:Identificato nuovo biomarker per il cancro del polmone).

Nell’ultimo studio condotto dalla squadra della prof.ssa Susetta Finotto, la Dr.ssa Katharina Kachler ha studiato il ruolo delle cosiddette cellule Treg nel cancro ai polmoni in modo più dettagliato per la sua tesi. Lo studio traslazionale è stato condotto in collaborazione con il Dr. Denis Trufa e il Prof. Dr. Horias Sirbu, entrambi del Dipartimento di Chirurgia Toracica dell’Universitätsklinikum Erlangen.

Il ruolo delle cellule Treg nel cancro del polmone

Le cellule Treg svolgono un ruolo speciale nella regolazione del sistema immunitario. Mentre le cellule Treg svolgono un ruolo importante nella prevenzione della risposta infiammatoria nei polmoni, non sono state condotte sufficienti ricerche sulla loro funzione nel carcinoma polmonare. La ricerca fino ad oggi ha dimostrato, tuttavia, che le cellule Treg sopprimono la risposta antitumorale del corpo e quindi promuovono la crescita del tumore.

I ricercatori hanno ora scoperto che i tumori polmonari sono in grado di riprogrammare la risposta immunitaria – producono la sostanza messaggera TGF-beta, una proteina che regola la crescita cellulare e induce le cellule Treg nei dintorni. Ciò significa che le cellule non sono attivate per combattere il cancro, ma permettono invece al tumore di crescere. “Proprio quelle cellule Th1 con Tbet che sono responsabili della difesa immunitaria antitumorale, vengono disattivate“, afferma la Prof.ssa Susetta Finotto. “Questo meccanismo beta-dipendente TGF recentemente identificato nel cancro del polmone è molto importante per la regolazione della crescita tumorale nei polmoni e offre nuovi approcci per la terapia del cancro del polmone”, spiega la ricercatrice. Questa scoperta, che i ricercatori hanno pubblicato sulla rivista Oncoimmunology, potrebbe contribuire ad aumentare il tasso di sopravvivenza dei pazienti con cancro del polmone. “Al fine di rendere l’immunoterapia clinica, che ha successo solo nel 20 percento dei casi, di maggiore successo in futuro, la nostra soluzione sarebbe quella di somministrare ai pazienti inibitori di TGF oltre all’immunoterapia convenzionale, annullando così il blocco delle cellule Treg che blocca la risposta immunitaria alla crescita del tumore “, spiega la Prof.ssa Finotto.

Fonte: Joururnal of Oncoimmunology

Altri articoli su cancro al polmone