Home Salute Metabolismo: iI tempo dei pasti influisce sulla salute metabolica

Metabolismo: iI tempo dei pasti influisce sulla salute metabolica

Immagine: Public Domain.

Quasi ogni cellula del corpo ha il suo orologio 24 ore su 24 e le nuove ricerche della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania mostrano come questi orologi interagiscono tra loro e svolgono un ruolo critico nella salute del metabolismo di una persona. 

È ampiamente riferito che i lavoratori a turni soffrono di alti tassi di obesità e diabete quando i loro orologi interni non si coordinano tra loro a causa di orari irregolari di consumo di cibo. Tuttavia, si sa poco sull’interazione tra orologi interni e programmi alimentari e, in particolare, l’impatto sulla salute generale.

Ora, in un nuovo studio pubblicato oggi su Science, un team di ricercatori guidato da Mitchell Lazar, MD, Ph.D., Willard e Rhoda Ware, Professore di diabete e malattie metaboliche e Direttore del Penn’s Institute for Diabetes, Obesity e Metabolismo, getta nuova luce sulla questione.

Vedi anche:Digiuno intermittente per vivere più a lungo?

“Gli orologi interni nel cervello sincronizzano gli orologi nei tessuti periferici e il disallineamento di questo sistema è associato a disfunzione metabolica“, ha affermato Lazar, autore senior dello studio. “Ma come l’ambiente e i fattori genetici controllano gli orologi nel tessuto periferico e come avviene la comunicazione tra orologi in diversi tipi di cellule è in gran parte sconosciuto“.

Il team di Lazar, guidato dal collega post-dottorato Dongyin Guan, Ph.D., ha creato un nuovo modello murino in grado di interrompere in modo specifico l’orologio interno degli epatociti, il principale tipo di cellula del fegato che è il centro metabolico del corpo. Come risultato di questa interruzione, i ricercatori hanno osservato un accumulo di trigliceridi nel sangue che aumentano il rischio di malattie cardiache, diabete e ictus. Questi risultati indicano l’importanza degli orologi interni nel tessuto periferico del fegato nel mantenimento dell’omeostasi metabolica.

Sorprendentemente, anche il metabolismo di altri tipi di cellule nel fegato è stato riprogrammato quando l’orologio interno degli epatociti è stato interrotto.

“La nostra scoperta della comunicazione tra gli orologi interni di diversi tipi di cellule è molto eccitante in quanto suggerisce in modo in precedenza non apprezzato che i ritmi del corpo sono coordinati”, ha detto Guan.

Sebbene i cicli giorno / notte influenzino i ritmi comportamentali, come il sonno, l’evidenza emergente suggerisce che il consumo di cibo è un fattore importante nella sincronizzazione degli orologi periferici. Ricerche recenti hanno dimostrato che un’alimentazione a tempo limitato può favorire il metabolismo e molte persone a dieta cercano di digiunare a intermittenza per perdere peso. Il team di Lazar ha osservato che sia il tempismo alimentare che l’integrità dell’orologio interno nel fegato alteravano i ritmi del metabolismo. In particolare, i ricdercatori hanno dimostrato che quasi la metà dei geni ritmici sono regolati sia dall’orologio interno sia da quando i topi hanno consumato il loro cibo.

Lazar spera che una migliore comprensione di come il cibo influenzano i ritmi interni del corpo potrebbe portare a un programma dietetico ottimizzato, che potrebbe essere un importante approccio preventivo per i lavoratori a turni, nonché una potenziale strategia terapeutica per i pazienti con disturbi metabolici come l’obesità e il diabete.

Fonte: Science


ULTIMI ARTICOLI

Iniziano le sperimentazioni per una nuova arma contro il Parkinson: la luce

Immagine:Alan Minson dice che i suoi sintomi di Parkinson sono migliorati dopo che ha iniziato a usare un "casco leggero" nel luglio 2019. Credito:RON...

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all’insulina

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all'insulina e altri indicatori di salute negli individui con diabete di tipo 1,...

Studio di fase 1 mostra un’incoraggiante attività anti-cancro di Sotorasib

Immagine: Public Domain. "Uno studio clinico di fase 1 in pazienti con tumori solidi avanzati pesantemente pretrattati, mostra un'attività anti-cancro incoraggiante di Sotorasib (AMG 510),...

Gli astrociti sono essenziali per la salute della barriera emato-encefalica

Immagine: Public Domain. Oltre a un guscio esterno resistente, il cervello ha difese interne, tra cui un potente scudo chiamato barriera emato-encefalica che difende le...

La vitamina E è necessaria per il corretto sviluppo del sistema nervoso

Immagine: Public Doimain. La ricerca dell'Oregon State University, che interessa anche le donne in età fertile, mostra che gli embrioni prodotti dal pesce zebra carente...