Home Salute Cuore e circolazione La cannabis vaporizzata potrebbe trattare il dolore da anemia falciforme

La cannabis vaporizzata potrebbe trattare il dolore da anemia falciforme

Immagine: Public Domain.
La cannabis sembra essere un trattamento sicuro e potenzialmente efficace per il dolore cronico che affligge le persone con anemia falciforme, secondo un nuovo studio clinico condotto dalla ricercatrice Irvine Kalpna Gupta dell’Università della California e dal Dott. Donald Abrams della UC San Francisco.
L’anemia falciforme è provocata dalla mutazione di un gene che controlla la produzione di emoglobina (la proteina che trasporta l’ossigeno contenuta nei globuli rossi) ed è caratterizzata dalla presenza di globuli rossi a forma di falce (mezzaluna) e da anemia cronica dovuta all’eccessiva distruzione dei globuli rossi anomali. E’ ereditaria autosomica recessiva, ossia per la trasmissione è necessario che entrambi i genitori siano portatori della malattia.
Causa crisi dolorose abbastanza frequenti dovute alle occlusioni causate dall’aggregazione di globuli malati che ostacolano il passaggio del sangue. Il dolore può essere avvertito a livello del torace, dell’addome e delle articolazioni.

I risultati dello studio appaiono in JAMA Network Open.

“Questi risultati mostrano che la cannabis vaporizzata sembra essere generalmente sicura”, ha affermato Gupta, Professore di medicina presso la facoltà del Centro per lo studio della cannabis dell’UCI. “Suggeriscono anche che i pazienti con anemia falciforme potrebbero essere in grado di mitigare il loro dolore con la cannabis e che la cannabis potrebbe aiutare la società ad affrontare la crisi della salute pubblica legata agli oppioidi. Naturalmente, abbiamo ancora bisogno di studi più ampi con più partecipanti per avere un quadro migliore di come la cannabis possa essere di beneficio alle persone con dolore cronico”.

Vedi anche: La cannabis per inalazione riduce di quasi la metà il mal di testa e l’emicrania

Gli oppioidi sono attualmente il trattamento primario per il dolore cronico e acuto causato da anemia falciforme. Ma l’aumento delle morti associate agli oppioidi ha spinto i medici a prescriverli meno frequentemente, riducendo le opzioni di trattamento del dolore cronico da anemia falciforme.

Lo studio randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, è stato il primo ad utilizzare tali metodi standard per valutare il potenziale della cannabis per alleviare il dolore nelle persone con anemia falciforme. La cannabis utilizzata nella sperimentazione è stata ottenuta dal National Institute on Drug Abuse – parte del National Institutes of Health – e conteneva parti uguali di THC e CBD,  due importanti cannabinoidi.

“Il dolore induce molte persone a rivolgersi alla cannabis”, ha detto Gupta. “Non sappiamo se tutte le forme di prodotti a base di cannabis avranno un effetto simile sul dolore cronico. La cannabis vaporizzata, che abbiamo impiegato, potrebbe essere più sicura di altre forme perché quantità inferiori raggiungono la circolazione nel corpo. Questo studio apre le porte a test per diverse forme di cannabis terapeutica per curare il dolore cronico “.

Ventitre pazienti con dolore correlato alla malattia hanno partecipato allo studio, inalando cannabis vaporizzata o un placebo vaporizzato per il gruppo di controllo, durante due sedute di ricovero di cinque giorni che sono state separate da almeno 30 giorni.

I ricercatori hanno valutato i livelli di dolore dei partecipanti durante il periodo di trattamento e hanno scoperto che l’efficacia della cannabis sembrava aumentare nel tempo. Con il progredire del periodo di studio di cinque giorni, i soggetti hanno riferito che il dolore interferiva sempre meno con le attività, tra cui camminare e dormire e c’era un calo statisticamente significativo di quanto dolore influenzasse il loro umore. Sebbene i livelli di dolore fossero generalmente più bassi nei pazienti trattati con cannabis rispetto a quelli trattati con placebo, la differenza non era statisticamente significativa.


ULTIMI ARTICOLI

Identificata la proteina che causa le convulsioni

Immagine: Public Domain. Gli scienziati, guidati da un ricercatore biomedico dell'Università della California, Riverside, hanno identificato un nuovo meccanismo responsabile dello sviluppo anormale delle connessioni neuronali...

Nuova luce sui meccanismi responsabili dell’emicrania familiare

Immagine: Public Domain. I neuroscienziati dell'Università di Zurigo hanno gettato una nuova luce sui meccanismi responsabili dell'emicrania familiare: hanno dimostrato che una disfunzione genetica in...

L’ananas potrebbe essere una nuova arma contro COVID-19?

Immagine: Public domain. I risultati di una recente ricerca negli Stati Uniti indicano che il gambo di ananas ricco di bromelina può essere utilizzato come agente...

Gli acidi biliari stimolano la rigenerazione intestinale

Immagine:Cripte intestinali di topo. Credito: K. Schoonjans (EPFL). I ricercatori dell'EPFL hanno fatto una scoperta sorprendente su come gli acidi biliari agiscono come molecole di...

L’agenzia europea per i farmaci approva gli steroidi per il trattamento di COVID 19

Immagine:SARS-CoV-2 (mostrato qui in un'immagine al microscopio elettronico). Credito: Istituto nazionale di allergia e malattie infettive, NIH. L'Agenzia europea per i medicinali (EMA), venerdì 18 settembre...