Elevata produzione di insulina può contribuire al cancro del pancreas

0
7

Gli scienziati della Università della Columbia Britannica (UBC) hanno dimostrato per la prima volta un legame causale tra alti livelli di insulina e cancro del pancreas.

In uno studio pubblicato oggi su Metabolismo cellulare, i ricercatori hanno ridotto i livelli di insulina nei topi predisposti allo sviluppo del cancro del pancreas e hanno scoperto che questi livelli inferiori proteggevano i topi dallo sviluppo della malattia.

I risultati di questo studio sono promettenti per la diagnosi precoce e la prevenzione del cancro del pancreas negli esseri umani.

“Il cancro del pancreas può essere difficile da individuare ed è troppo spesso diagnosticato in una fase avanzata e questo lo remde uno dei tumori più mortali”, ha affermato James Johnson, co-autore senior dello studio, Professore e membro del Diabetes Research Group nel Centro di scienze della vita presso la UBC.

Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è inferiore al cinque percento e l’incidenza della malattia aumenta insieme all’obesità”, dice il ricercatore.

L‘iperinsulinemia, una condizione in cui il corpo produce più insulina di quanto sia necessario per controllare i livelli di zucchero nel sangue. E’ una condizione sempre più comune, presente in oltre un terzo degli adulti obesi e può essere modulata da fattori come la dieta e stile di vita.

Vedi anche, Nuovi trattamenti per il cancro del pancreas.

“Il legame tra iperinsulinemia  e tumore è stato effettivamente trovato in più tumori, incluso il cancro al seno, ma il cancro del pancreas ha il legame più forte“, ha affermato Janel Kopp, coautore senior dello studio e Professore associato nel dipartimento di scienze cellulari e fisiologiche. “Il nostro esperimento è il primo a testare direttamente questa ipotesi, in qualsiasi tumore, in qualsiasi modello animale”.

Per lo studio, l’autore principale Anni Zhang ha confrontato un ceppo di topi che è geneticamente incapace di sviluppare un aumento dell’insulina con un ceppo di topi predisposti allo sviluppo del cancro del pancreas. Tutti questi  topi, compresi i topi di controllo, sono stati alimentati per un anno con una dieta che era nota per aumentare i livelli di insulina e promuovere il cancro del pancreas. Alla fine dello studio annuale, i topi con livelli di insulina leggermente ridotti hanno dimostrato di essere protetti dallo sviluppo del cancro del pancreas.

“Indipendentemente dal fatto che si guardi l’intero pancreas, lesioni o tumori, meno insulina ha significato un rischio ridotto di cancro nel pancreas“, ha detto Johnson.

Oltre ad esaminare la relazione tra i livelli di insulina e altri tumori, gli scienziati vorrebbero indagare se la riduzione dell’insulina in eccesso prodotta dall’organismo potrebbe influenzare positivamente le fasi successive del cancro del pancreas. Hanno in programma di lavorare con i colleghi di BC Cancer su studi clinici sull’uomo.

Fonte, Cell Metabolism