HomeAlimentazione & BenessereEccesso di caffeina aumenta il rischio di osteoporosi

Eccesso di caffeina aumenta il rischio di osteoporosi

(Caffeina-Immagine Credit Public Domain).

I ricercatori della University of South Australia hanno dimostrato che l’eccesso di caffeina può essere collegato a un aumentato rischio di osteoporosi.

Studiando gli effetti del caffè su come i reni regolano il calcio nel corpo, i ricercatori hanno scoperto che alte dosi di caffeina (800 mg) consumate in un periodo di sei ore hanno quasi raddoppiato la quantità di calcio persa nelle urine.

- Advertisement -

Questo è il primo studio a riportare l’impatto dell’assunzione di caffeina ad alte dosi a breve termine sulla clearance renale di calcio, sodio e creatinina negli adulti sani.

La Dr.ssa Hayley Schultz di UniSA afferma che con l’emergere di una crescente “cultura del caffè” è importante che le persone comprendano il suo impatto sul corpo. “Il caffè è una delle droghe ricreative più utilizzate al mondo, con l’80% degli adulti che consuma almeno una bevanda contenente caffeina al giorno. È uno stimolante comune, consumato da professionisti, genitori, turnisti e adolescenti allo stesso modo per iniziare la giornata e stare all’erta – anche i militari usano usano il caffè per combattere la sonnolenza. Ma mentre il caffè ha i suoi vantaggi, è anche importante riconoscere i suoi ripieghi, uno di questi è il modo in cui i nostri reni gestiscono il calcio. La nostra ricerca ha scoperto che le persone che consumano 800 mg di caffeina in una tipica giornata lavorativa avranno un aumento del 77% di calcio nelle urine, creando una potenziale carenza che potrebbe avere un impatto sulle loro ossa“, dice la Dr.ssa Hayley Schultz, UniSA.

Vedi anche:Glaucoma: la caffeina aumenta il rischio

L’osteoporosi è una malattia cronica, dolorosa e debilitante che rende le ossa meno dense e più soggette a fratture. Più comune nelle donne, si verifica quando le ossa perdono calcio e altri minerali più velocemente di quanto il corpo possa sostituirli. In Australia, si stima che 924.000 persone soffrano di osteoporosi.

- Advertisement -

Lo studio clinico in doppio cieco ha visto i partecipanti assumere caffè o una gomma placebo per cinque minuti a intervalli di due ore per un periodo di trattamento di sei ore (caffeina totale 800 mg). Mentre l’obiettivo principale della ricerca era esaminare l’impatto del consumo di caffeina sulla veglia e su altri fattori, questo sottostudio mirava a valutare l’impatto del consumo di caffeina sulla clearance renale del calcio.

La co-ricercatrice, la Dr.ssa Stephanie Reuter Lange di UniSA, afferma che comprendere gli impatti a lungo termine dell’elevato consumo di caffeina è particolarmente importante per i gruppi a più alto rischio. “L’assunzione media giornaliera di caffeina è di circa 200 mg, circa due tazze di caffè. Anche se bere otto tazze di caffè può sembrare molto (800 mg di caffeina), ci sono gruppi che rientrerebbero in questa categoria”, afferma Reuter Lange. 

“Le persone a rischio potrebbero includere adolescenti che fanno un consumo eccessivo di bevande energetiche e che sono a rischio perché le loro ossa sono ancora in via di sviluppo; atleti professionisti che usano la caffeina per migliorare le prestazioni, così come le donne in post-menopausa che spesso hanno bassi livelli di calcio nel sangue a causa di cambiamenti ormonali e mancanza di un apporto giornaliero sufficiente di calcio nella dieta. Stiamo osservando sempre più alti livelli di caffeina anche tra i turnisti che hanno bisogno di stare all’erta durante le ore notturne, così come tra i militari che usano la caffeina per combattere la privazione del sonno in ambienti operativi. La caffeina con moderazione ha certamente i suoi pro. Ma capire come un consumo eccessivo potrebbe aumentare i rischi di una malattia altamente prevenibile come l’osteoporosi, è importante”, aggiunge la ricercatrice.

Da qui, i ricercatori esploreranno e prevederanno l’impatto dei diversi livelli di assunzione di caffeina sulla salute delle ossa a breve e lungo termine, con l’obiettivo di informare le linee guida dietetiche in Australia.

ULTIMI ARTICOLI

Eccesso di caffeina aumenta il rischio di osteoporosi

(Caffeina-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della University of South Australia hanno dimostrato che l'eccesso di caffeina può essere collegato a un aumentato rischio di...

COVID 19 e fine restrizioni: scienziati condannano il Governo Britannico

COVID 19-Immagine Credit Public Domain. Gli scienziati dell'Università di Birmingham sono tra gli oltre 100 esperti che hanno firmato una lettera pubblicata su The Lancet accusando...

SM: dieta ricca di isoflavoni riduce la gravità della malattia

(SM-Immagine Credit Public Domain). "Le diete ricche di isoflavoni migliorano la salute dell'intestino e riducono la gravità della sclerosi multipla (SM)", suggerisce un nuovo studio sui topi. Nello...

Leucemia mieloide acuta:efficace Ficlatuzumab e chemio

Ficlatuzumab terapeutico sperimentale in combinazione con la chemioterapia ha mostrato segni di efficacia clinica nei pazienti con leucemia mieloide acuta recidivante/refrattaria. (Leucemia mieloide acuta-Immagine Credit...

Degenerazione maculare: svolta nella ricerca

(Degenerazione maculare-Immagine Credit Public Domain). Un team di scienziati dell'Università di Manchester ha scoperto che la forma più comune di degenerazione maculare negli adulti è...