HomeSaluteVirus e parassitiCOVID 19 e fine restrizioni: scienziati condannano il Governo Britannico

COVID 19 e fine restrizioni: scienziati condannano il Governo Britannico

COVID 19-Immagine Credit Public Domain.

Gli scienziati dell’Università di Birmingham sono tra gli oltre 100 esperti che hanno firmato una lettera pubblicata su The Lancet accusando il Governo del Regno Unito di condurre un “esperimento pericoloso e immorale” e invitandolo a riconsiderare i suoi piani per abbandonare tutte le restrizioni COVID-19 il 19 luglio 2021.

I medici e gli scienziati, tra cui i Professori Alan McNally, KK Cheng, Alice Roberts e Joanna Parish dell’Università di Birmingham, affermano che la strategia del Governo di “infezione di massa” quando solo la metà della popolazione del Regno Unito è completamente vaccinata comporterà “malattie sia acute che a lungo termine”. La lettera afferma che qualsiasi strategia che “tolleri alti livelli di infezione è sia immorale che illogica”.

- Advertisement -

I firmatari, che includono anche l’ex consigliere scientifico capo e Presidente di SAGE indipendente Sir David King e il Presidente del Consiglio per la British Medical Association Dr. Chaand Nagpaul, chiedono al Governo di ripensare alla fine delle restrizioni il 19 luglio descrivendo un tale passo come “pericoloso e prematuro”.

La lettera, co-autrice la Professoressa Alice Roberts dell’Università di Birmingham, evidenzia il rischio di lunga Covid per la popolazione più ampia; in particolare coloro che sono vulnerabili e i giovani e i bambini, attualmente non vaccinati. La lettera osserva che la crescita esponenziale del virus “probabilmente continuerà fino a quando altri milioni non saranno infetti, lasciando centinaia di migliaia di persone con malattie e disabilità a lungo termine”.

Continua: “Questa strategia rischia di creare una generazione con problemi di salute cronici e disabilità, i cui impatti personali ed economici potrebbero essere avvertiti per decenni a venire”.

La lettera richiama anche l’attenzione sul rischio globale derivante dalla creazione di un “terreno fertile” per varianti resistenti ai vaccini.

- Advertisement -

La lettera dice che la revoca delle restrizioni il 19 luglio renderà non più meno probabile l’interruzione dell’istruzione dei bambini. Sostiene che consentire la trasmissione durante l’estate creerà “un serbatoio di infezione” che accelererà quando le scuole riapriranno in autunno.

Il Dottor Richard Horton, caporedattore di The Lancet, ha dichiarato: “Contrariamente alle dichiarazioni degli scienziati del Governo, non c’è consenso scientifico sugli attuali piani del Governo per rimuovere i mandati di protezione il 19 luglio. Invece, c’è un profondo disaccordo. Molti scienziati sono sinceramente preoccupati che con numeri di doppia vaccinazione non ottimali e tassi di trasmissione in rapido aumento, ci troveremo in un momento molto pericoloso della pandemia.

Vedi anche:COVID 19: farmaco contro la tenia potenziale trattamento

“La rimozione dei mandati di restrizione per COVID 19,  il ​​19 luglio non solo accelererà la trasmissione del virus, con un aumento sostanziale dei livelli di malattia acuta, ospedalizzazione e lungo COVID, ma creerà anche le condizioni per l’emergere di nuove varianti che potrebbero sfuggire alla protezione del vaccino. Il piano del Governo non è, come alcuni l’hanno definito, una scommessa ragionevole: è un rischio del tutto inutile e autoinflitto che causerà danni reali alla salute”.

Dicono gli autori nella Lettera:

La fine della pandemia attraverso l’immunità della popolazione richiede che una popolazione sufficiente sia immune per prevenire la crescita esponenziale di SARS-CoV-2. È improbabile che l’immunità della popolazione venga raggiunta senza livelli di vaccinazione molto più elevati di quanto ci si possa ragionevolmente aspettare entro il 19 luglio 2021. Saranno necessarie mitigazioni proporzionate per evitare centinaia di migliaia di nuove infezioni, fino a quando molte altre non saranno vaccinate. Tuttavia, l’intenzione del Governo del Regno Unito di allentare le restrizioni a partire dal 19 luglio 2021, significa che l’immunità sarà ottenuta mediante vaccinazione per alcune persone, ma tramite infezione naturale per altre (prevalentemente giovani). Il segretario alla salute del Regno Unito ha dichiarato che i casi giornalieri potrebbero raggiungere i 100 000 al giorno nei mesi estivi del 2021. Il legame tra infezione e morte potrebbe essere stato indebolito, ma non è stato interrotto e l’infezione può ancora causare una morbilità sostanziale nelle malattie sia acute che a lungo termine. Abbiamo precedentemente indicato i pericoli di fare affidamento sull’immunità per infezione naturale e abbiamo cinque preoccupazioni principali per il piano del Governo del Regno Unito per eliminare tutte le restrizioni in questa fase della pandemia.

In primo luogo, la trasmissione non attenuata colpirà in modo sproporzionato i bambini e i giovani non vaccinati che hanno già sofferto molto. I dati ufficiali del Governo del Regno Unito mostrano che al 4 luglio 2021, il 51% della popolazione totale del Regno Unito è stato completamente vaccinato e il 68% è stato parzialmente vaccinato. Anche supponendo che circa il 20% delle persone non vaccinate sia protetto da una precedente infezione da SARS-CoV-2, questo lascia ancora più di 17 milioni di persone senza protezione contro COVID-19. Dato questo, e l’elevata trasmissibilità della variante SARS-CoV-2 Delta, la crescita esponenziale probabilmente continuerà fino a quando milioni di persone saranno infettate, lasciando centinaia di migliaia di persone con malattie e disabilità a lungo termine.
Questa strategia rischia di creare una generazione con problemi di salute cronici e disabilità, i cui impatti personali ed economici potrebbero essere avvertiti per decenni a venire.

In secondo luogo, alti tassi di trasmissione nelle scuole e nei bambini porteranno a significative interruzioni dell’istruzione, un problema non affrontato abbandonando l’isolamento dei bambini esposti (che viene effettuato sulla base di test rapidi giornalieri imperfetti). La causa principale dell’interruzione dell’istruzione è la trasmissione, non l’isolamento. Rigide mitigazioni nelle scuole insieme a misure per mantenere bassa la trasmissione nella comunità e l’eventuale vaccinazione dei bambini garantirà che i bambini possano rimanere nelle scuole in sicurezza.
Questo è tanto più importante per i bambini clinicamente e socialmente vulnerabili. Lasciare che la trasmissione continui durante l’estate creerà un serbatoio di infezione, che probabilmente accelererà la diffusione quando le scuole e le università riapriranno in autunno.
Terzo, dati di modellazione preliminari suggeriscono che la strategia del Governo fornisce un terreno fertile per l’emergere di varianti resistenti ai vaccini. Ciò metterebbe a rischio tutti, compresi quelli già vaccinati, nel Regno Unito e nel mondo. Sebbene i vaccini possano essere aggiornati, ciò richiede tempo e risorse, lasciando molti esposti nel frattempo. La diffusione di varianti di fuga potenzialmente più trasmissibili colpirebbe in modo sproporzionato i più svantaggiati nel nostro Paese e in altri Paesi con scarso accesso ai vaccini.
In quarto luogo, questa strategia avrà un impatto significativo sui servizi sanitari e sul personale sanitario esausto che non si è ancora ripreso dalle precedenti ondate di infezione. Il legame tra casi e ricoveri ospedalieri non è stato interrotto e l’aumento del numero dei casi porterà inevitabilmente a un aumento dei ricoveri ospedalieri, esercitando ulteriore pressione in un momento in cui milioni di persone sono in attesa di procedure mediche e cure di routine.
In quinto luogo, poiché le comunità svantaggiate sono più esposte e più a rischio di COVID-19, queste politiche continueranno a influenzare in modo sproporzionato le disuguaglianze più vulnerabili ed emarginate.
Alla luce di questi gravi rischi, e dato che la vaccinazione offre la prospettiva di raggiungere rapidamente lo stesso obiettivo dell’immunità della popolazione senza incorrere in essi, riteniamo non etica e illogica qualsiasi strategia che tolleri alti livelli di infezione. Il Governo del Regno Unito deve riconsiderare la sua strategia attuale e adottare misure urgenti per proteggere il pubblico, compresi i bambini. Riteniamo che il Governo si stia imbarcando in un esperimento pericoloso e immorale e lo invitiamo a sospendere i piani per abbandonare le mitigazioni il 19 luglio 2021.
Al contrario, il Governo dovrebbe ritardare la riapertura completa fino a quando tutti, compresi gli adolescenti  vaccinati e fino a quando misure di mitigazione, in particolare una adeguata ventilazione (attraverso investimenti in CO 2monitor e dispositivi di filtraggio dell’aria) e il distanziamento (ad es. riducendo le dimensioni delle classi) nelle scuole saranno rese possibili. Fino ad allora, le misure di salute pubblica devono includere quelle richieste dall’OMS (mascherina universale da indossare negli spazi chiusi, anche per i vaccinati), Gruppo consultivo scientifico per le emergenze (SAGE), Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (ventilazione e filtrazione dell’aria). Ciò garantirà che tutti siano protetti e renderà molto meno probabile che avremo bisogno di ulteriori restrizioni o blocchi in autunno“.

ULTIMI ARTICOLI

COVID 19 e fine restrizioni: scienziati condannano il Governo Britannico

COVID 19-Immagine Credit Public Domain. Gli scienziati dell'Università di Birmingham sono tra gli oltre 100 esperti che hanno firmato una lettera pubblicata su The Lancet accusando...

SM: dieta ricca di isoflavoni riduce la gravità della malattia

(SM-Immagine Credit Public Domain). "Le diete ricche di isoflavoni migliorano la salute dell'intestino e riducono la gravità della sclerosi multipla (SM)", suggerisce un nuovo studio sui topi. Nello...

Leucemia mieloide acuta:efficace Ficlatuzumab e chemio

Ficlatuzumab terapeutico sperimentale in combinazione con la chemioterapia ha mostrato segni di efficacia clinica nei pazienti con leucemia mieloide acuta recidivante/refrattaria. (Leucemia mieloide acuta-Immagine Credit...

Degenerazione maculare: svolta nella ricerca

(Degenerazione maculare-Immagine Credit Public Domain). Un team di scienziati dell'Università di Manchester ha scoperto che la forma più comune di degenerazione maculare negli adulti è...

Saltare la colazione può portare alla perdita di nutrienti chiave

(Colazione-Immagine Credit Public Domain). "Gli adulti che saltano la colazione rischiano di perdere i nutrienti chiave che sono più abbondanti negli alimenti che compongono i...