HomePrimo pianoDNA: il volo spaziale causa mutazioni

DNA: il volo spaziale causa mutazioni

(Volo spaziale-Immagine Credit NASA, pubblico dominio).

Gli scienziati hanno monitorato i cambiamenti nel sangue degli astronauti per un periodo di 20 anni. Ecco cosa hanno scoperto sull’impatto dei brevi voli spaziali sulla salute genetica dell’equipaggio.

In realtà, il volo spaziale rimane ancora molto distante dalla nostra visione romantica del viaggio spaziale. Anche se potessimo arrivarci, dovremmo considerare il fatto che ogni volo spaziale ha un grave impatto sulla salute del viaggiatore.

- Advertisement -

Vedi anche:Anemia: il volo spaziale distrugge i tuoi globuli rossi

Ci sono molte cose relative alla salute che devono essere controllate per qualsiasi un astronauta. Con ogni giorno trascorso in orbita, le persone perdono la densità ossea, la nitidezza della vista e la massa muscolare, tra le altre cose. Hanno anche un invecchiamento accelerato. Ecco perché gli operatori sanitari controllano regolarmente gli astronauti per il rischio di cancro, confrontando gli indicatori chiave del loro sangue con i campioni di sangue conservati dall’inizio della loro carriera.  

La NASA ha esaminato le mutazioni del DNA nelle cellule staminali che formano il sangue per tutti i quattordici astronauti che hanno partecipato allo studio, tutti e quattordici del programma Space Shuttle della NASA. La conclusione di questo studio: tutti gli astronauti avevano mutazioni del DNA nelle cellule staminali che formano il sangue.

I risultati dello studio sono stati pubblicati su Nature Communications Biology.

- Advertisement -

I ricercatori affermano che queste mutazioni non rappresentavano alcun pericolo per la salute degli astronauti. Ma il team ha ammesso che il numero complessivo di mutazioni era insolitamente alto considerando l’età degli astronauti.

Fonte: Nature Communications Biology.

 

ULTIMI ARTICOLI

La vitamina K previene la morte cellulare

(Vitamina k-Immagine: le cellule “-” muoiono per ferroptosi “+” La vitamina K previene efficacemente la ferroptosi. Credito: Mishima et al., Nature) Una nuova scoperta suggerisce anche...

L’Alzheimer: bassi livelli di beta amiloide la causa?

Una nuova ricerca dell'Università di Cincinnati rafforza l'ipotesi che il morbo di Alzheimer sia causato da un calo dei livelli di una specifica proteina,...

SLA: verso lo sviluppo di una terapia a base di proteine

(SLA-Immagine: effetto di ApoE sulla vitalità di mBEC dopo esposizione al plasma di topo SLA in vitro. A, sono stati osservati numerosi mBEC vitali...

L’ossitocina ha proprietà curative del cuore

(Ossitocina-Immagine Credit Public Doimain). I ricercatori hanno scoperto che l'ossitocina, spesso definita "l'ormone dell'amore", un giorno potrebbe aiutare a guarire i cuori dopo un infarto. Il...

Trombosi: nuova strategia per prevenire i coaguli di sangue

(Trombosi-Immagine Credit Public Domain). Una terapia con nanoparticelle sviluppata dai ricercatori degli University Hospitals (UH) e della Case Western Reserve University prende di mira i...