Disturbo depressivo maggiore: Esketamina spray nasale riduce i sintomi depressivi in pazienti con ideazione suicidaria

0
33

I risultati positivi di due studi clinici di fase III, ASPIRE I e II, volti a dimostrare la sicurezza e l’efficacia del farmaco Esketamina spray nasale in combinazione con la terapia standard per il trattamento di pazienti adulti affetti da disturbo depressivo maggiore con ideazione suicidaria attiva e intento suicidario,  sono stati presentati al 32° Congresso dell’European College of Neuropsychopharmacology (ECNP), che si è tenuto a Copenhagen.

Gli studi multicentrici in doppio cieco, randomizzati, controllati con placebo, hanno entrambi raggiunto il rispettivo endpoint primario di efficacia, che era una riduzione dei sintomi depressivi a 24 ore dopo la prima dose, misurata dalla scala di valutazione della depressione di Montgomery-Åsberg (MADRS). In entrambi gli studi, l’esketamina spray nasale ha mostrato una superiorità clinicamente significativa e statisticamente significativa (p = 0,006) rispetto al placebo più SOC nel ridurre rapidamente i sintomi del disturbo depressivo maggiore. In questi studi, SOC completa includeva il ricovero iniziale e la terapia antidepressiva di nuova iniziazione e / o ottimizzata.

“Questi dati sono particolarmente importanti perché i pazienti con disturbo depressivo maggiore che presentano ideazione suicidaria attiva con intento costituiscono un’emergenza psichiatrica che richiede un intervento immediato“, ha affermato Carla Canuso, Senior Director, Clinical Research, Janssen Research & Development, LLC, e clinica leader degli studi ASPIRE I e II. “Sebbene gli antidepressivi attualmente disponibili siano efficaci per molti pazienti, l’insorgenza de loro effetto può richiedere dalle quattro alle sei settimane, offrendo un beneficio limitato a coloro che hanno urgente bisogno”.

In questi studi, sia l’esketamina più SOC completo e un placebo più un SOC completo hanno portato a un miglioramento della gravità dell’intento suicidario, come misurato dalla revisione della Clinical Global Impression of Severity of Suicidality (CGI-SS-R) a 24 ore dopo la prima dose. La differenza di trattamento tra i due gruppi su questo endpoint secondario non era statisticamente significativa. Ciò può essere dovuto agli effetti benefici sostanziali del SOC globale utilizzato nella sperimentazione clinica, incluso l’impatto dell’ospedalizzazione psichiatrica durante la diffusione della crisi suicida acuta nei pazienti in entrambi i gruppi di trattamento.

I 456 pazienti che hanno partecipato agli studi avevano un disturbo depressivo maggiore da moderato a grave. Oltre l’85 percento è stato valutato dai medici come moderatamente o estremamente suicida. Al fine di condurre lo studio in modo etico e sicuro in questa popolazione di pazienti vulnerabili, tutti i pazienti sono stati trattati con SOC completo, che includeva il ricovero iniziale e un regime antidepressivo di nuova iniziazione e / o ottimizzato.

Negli studi ASPIRE I e II, lo spray nasale di esketamina e SOC sono stati ben tollerati. Nel gruppo esketamina più SOC, gli eventi avversi più comuni (≥10%), con una frequenza superiore al doppio rispetto al gruppo placebo più SOC, sono stati vertigini, dissociazione, nausea, sonnolenza, visione offuscata, vomito, parestesia, aumento pressione sanguigna e sedazione.

“Questi sono i primi studi clinici globali in questa popolazione di pazienti gravemente malati, che sono generalmente esclusi dagli studi sul trattamento antidepressivo“, ha dichiarato Husseini K. Manji, Responsabile globale, Area terapeutica neuroscientifica, Janssen Research & Development, LLC. “Alla Janssen, ci impegniamo a continuare l’eccellenza nella ricerca clinica che porta alla scoperta e allo sviluppo di nuove e più efficaci opzioni di trattamento per le persone che soffrono di malattie mentali, inclusi gravi disturbi dell’umore. Il programma di sviluppo di spray nasale di esketamina è una dimostrazione di tale impegno e il nostro riconoscimento del grande bisogno insoddisfatto tra le persone con disturbo depressivo maggiore che soffrono di una grave malattia a base biologica che ha un impatto negativo significativo su vari aspetti della vita”.

Vedi anche, Disturbo depressivo maggiore, perchè gli antidepressivi non sempre funzionano.

Informazioni su Esketamine
L’esketamina è un antagonista non selettivo e non competitivo del recettore N-metil-D-aspartato (NMDA) – un recettore ionotropico del glutammato. Ha un nuovo meccanismo d’azione, il che significa che funziona in modo diverso rispetto alle terapie attualmente disponibili per il disturbo depressivo maggiore .

Lo spray nasale di esketamina in combinazione con un antidepressivo appena iniziato è approvato negli Stati Uniti per il trattamento della depressione resistente al trattamento (TRD) ed è stato sottoposto alla revisione delle autorità sanitarie per la TRD in altri mercati del mondo, tra cui l’Europa. La FDA ha concesso la designazione Breakthrough Therapy per esketamine spray nasale per la depressione resistente al trattamento nel novembre 2013 e per la riduzione dei sintomi del disturbo depressivo maggiore nei pazienti con ideazione suicidaria attiva nell’agosto 2016.

Informazioni sul disturbo depressivo maggiore nei pazienti adulti con idea suicida attiva con intento
Il disturbo depressivo maggiore colpisce quasi 300 milioni di persone di tutte le età a livello globale ed è la principale causa di disabilità in tutto il mondo. Gli individui con disturbo depressivo maggiore soffrono di una grave malattia a base biologica che ha un impatto negativo significativo su tutti gli aspetti della vita, inclusa la qualità della vita e della funzione.

La depressione è uno dei fattori di rischio più rilevanti associati al suicidio.

Informazioni sulle società farmaceutiche Janssen di Johnson & Johnson
“Alla Janssen, stiamo creando un futuro in cui la malattia è un ricordo del passato. Siamo le aziende farmaceutiche Johnson & Johnson e lavoriamo instancabilmente per rendere quel futuro una realtà per i pazienti, combattendo la malattia con la scienza, migliorando l’accesso con l’ingegno e guarendo la disperazione con il cuore. ..“.

Fonte, JnJ