Artrite reumatoide: livelli sierici di IL-35 legati alla perdita ossea

artrite reumatoide

I livelli sierici di Interluchina (IL)-35 sono associati alla perdita ossea e possono rappresentare un nuovo bersaglio terapeutico per le donne in post-menopausa con artrite reumatoide (AR), secondo uno studio pubblicato online il 26 agosto 2019 su Mediator of Inflammation.

Yuan Li, del primo Ospedale affiliato alla China Medical University di Shenyang e colleghi, hanno esplorato la correlazione tra i livelli di IL-35 e la perdita ossea nelle donne in post-menopausa in una sperimentazione che ha arruolato 76 donne con AR e 53 controlli sani.

Vedi anche, Artrite reumatoide, nuovi trattamenti per l’infiammazione delle articolazioni.

I ricercatori hanno scoperto che i livelli sierici di IL-35 erano aumentati nelle pazienti con AR, rispetto ai controlli sani.

Inoltre, le donne con più alti livelli di fosfatasi alcalina (ALP), presentavano livelli sierici di IL-35 più elevati rispetto ai controlli sani.

IL-35, un’ importante citochina antinfiammatoria, può partecipare alla perdita ossea nelle donne in post-menopausa con AR“, concludono gli autori.

Fonte, NCBI


Altri articoli su artrite reumatoide