Alto rischio di tumori solidi per i sopravvissuti al Linfoma di Hodgkin

linfoma di Hodgkin

Una nuova ricerca raffina le prove esistenti che i sopravvissuti al linfoma di Hodgkin infantile affrontano un elevato rischio di sviluppare vari tipi di tumori solidi molti anni dopo. Inoltre, alcuni sottogruppi di pazienti hanno un rischio particolarmente elevato. Pubblicato su CANCER, una rivista peer-reviewed dell’American Cancer Society, i risultati possono aiutare a perfezionare le linee guida per lo screening del cancro nei sopravvissuti al linfoma di Hodgkin.

È noto che i sopravvissuti del linfoma di Hodgkin – un tumore che inizia nelle cellule chiamate linfociti – durante l’infanzia hanno un aumentato rischio di sviluppare ulteriori forme di cancro, compresi i tumori solidi, ma l’entità di questo rischio a lungo termine è sconosciuta.

Per indagare, Smita Bhatia, dell’Università di Alabama a Birmingham ed i suoi colleghi hanno analizzato le informazioni su 1.136 pazienti a cui era stato diagnosticato il linfoma di Hodgkin prima dei 17 anni di età tra il 1955 e il 1986. Su una durata mediana del follow-up di 26,6 anni, 162 individui hanno sviluppato tumori solidi. I ricercatori hanno determinato che i sopravvissuti avevano un rischio aumentato di 14 volte di sviluppare il cancro rispetto alla popolazione generale. Hanno anche notato che l’incidenza cumulativa di qualsiasi tumore solido era del 26,4% a 40 anni dopo una diagnosi di linfoma di Hodgkin.

Vedi anche Nuovo farmaco arresta la progressione del linfoma di Hodgkin.

Tra i fattori di rischio per il cancro al seno tra le donne con diagnosi di linfoma di Hodgkin tra i 10 ed i 16 anni di età c’era la radioterapia del torace. I maschi invece, trattati con radiazioni toraciche prima dei 10 anni erano a maggior rischio di cancro ai polmoni. I sopravvissuti al linfoma di Hodgkin trattati con radiazioni addominali / pelviche e agenti alchilanti ad alto dosaggio erano a maggior rischio di cancro del colon-retto e le donne esposte a radiazioni del collo prima dei 10 anni erano a maggior rischio di cancro alla tiroide. All’età di 50 anni, l’incidenza cumulativa di cancro al seno, ai polmoni, al colon-retto e alla tiroide era rispettivamente del 45,3%, 4,2%, 9,5% e 17,3%, tra quelli a più alto rischio.

“Questa grande coorte internazionale multi-istituzionale sul linfoma di Hodgkin infantile ci ha permesso di determinare il rischio di nuovi tumori solidi come il cancro al seno, il colon-retto, il cancro e il cancro alla tiroide“, ha affermato il Dott. Bhatia. “Ancora più importante, siamo stati in grado di utilizzare le caratteristiche cliniche e dell’ospite per identificare sottogruppi di sopravvissuti al linfoma di Hodgkin che erano particolarmente vulnerabili allo sviluppo di questi nuovi tumori”.

Questi risultati potrebbero essere utili per lo sviluppo di strategie di screening per i singoli sopravvissuti.

“Come medico e sopravvissuto al linfoma Hodgkin che ha sviluppato un cancro al seno correlato alle radiazioni 34 anni dopo il trattamento, non posso non sottolineare abbastanza l’importanza di questi dati per la cura a lungo termine dei sopravvissuti, in quanto questi dati sottolineano non solo la necessità di uno screening permanente per il cancro in quella popolazione, ma forniscono anche una stratificazione del rischio per specifiche neoplasie all’interno di sottogruppi, consentendo un approccio più mirato allo screening “, ha detto Allison Thompson-Graves che non è stata coinvolto nello studio.

Fonte,CANCER


Altri articoli su linfoma di Hodgkin