HomeSaluteIntestino e stomacoAlleviare il reflusso acido senza farmaci

Alleviare il reflusso acido senza farmaci

(Reflusso acido-Immagine Credit Public Domain).

Vale la pena provare alcuni cambiamenti nello stile di vita prima di ricorrere a farmaci per controllare il reflusso gastroesofageo.

Se sei un po’ rauco e hai mal di gola, potresti prepararti per un raffreddore o un attacco di influenza. Ma se hai questi sintomi da un po’, potrebbero essere causati non da un virus, ma da una valvola: lo sfintere esofageo inferiore. Questo è il muscolo che controlla il passaggio tra l’esofago e lo stomaco, e quando non si chiude completamente, l’acido dello stomaco e il cibo tornano nell’esofago. Il termine medico per questo processo è reflusso gastroesofageo; il flusso all’indietro dell’acido è chiamato reflusso acido.

- Advertisement -

Il reflusso acido può causare mal di gola e raucedine e può letteralmente lasciare l’amaro in bocca. Quando il reflusso acido produce sintomi cronici, è noto come disturbo da reflusso gastroesofageo o GERD. Il sintomo più comune di GERD è il bruciore di stomaco, dolore nella parte superiore dell’addome e del torace.

“Tre condizioni – scarsa clearance del cibo o dell’acido dall’esofago, troppo acido nello stomaco e svuotamento ritardato dello stomaco – contribuiscono al reflusso acido”, afferma la Dott.ssa Jacqueline Wolf, gastroenterologo e Professore associato di medicina presso la Harvard Medical School.

Vedi anche:Rimedi naturali per reflusso acido

Come sbarazzarsi del reflusso acido

Se hai avuto ripetuti episodi di bruciore di stomaco o altri sintomi di reflusso acido, potresti provare quanto segue:

- Advertisement -

1. Mangia con parsimonia e lentamente

Quando lo stomaco è molto pieno, ci può essere più reflusso nell’esofago. Se rientra nel tuo programma, potresti provare a mangiare piccoli pasti più frequentemente invece di tre pasti abbondanti al giorno.

2. Evita certi cibi

Alle persone con reflusso acido una volta veniva chiesto di eliminare dalla loro dieta tutti gli alimenti tranne i più insipidi. Ma non è più così. “Ci siamo evoluti dai giorni in cui non si poteva mangiare nulla”, afferma il Dottor Wolf. “Ma ci sono ancora alcuni alimenti che hanno maggiori probabilità di altri di innescare il reflusso, inclusi menta, cibi grassi, cibi piccanti, pomodori, cipolle, aglio, caffè, tè, cioccolato e alcol. Se mangi regolarmente questi alimenti, potresti provare a eliminarli per vedere se così facendo controlli il tuo reflusso, quindi provare ad aggiungerli uno per uno”. Il sito Web Foodicine Health all’indirizzo  www.foodicinehealth.org  offre consigli dietetici per le persone con reflusso acido e GERD, nonché per altri disturbi gastrointestinali.

3. Non bere bevande gassate

Le bevande gassate ti fanno ruttare, il che manda acido nell’esofago. Bevi acqua liscia invece di acqua frizzante.

4. Resta sveglio dopo aver mangiato

Quando sei in piedi o anche seduto, la sola gravità aiuta a mantenere l’acido nello stomaco, a cui appartiene. Finisci di mangiare tre ore prima di andare a letto. Ciò significa niente sonnellini dopo pranzo, niente cene tardive o spuntini di mezzanotte.

5. Non muoverti troppo velocemente

Evita l’esercizio fisico intenso per un paio d’ore dopo aver mangiato. Una passeggiata dopo cena va bene, ma un allenamento più faticoso, soprattutto se comporta chinarsi, può inviare acido nell’esofago.

6. Perdere peso se è consigliato

L’aumento del peso allarga la struttura muscolare che sostiene lo sfintere esofageo inferiore, diminuendo la pressione che tiene chiuso lo sfintere. Questo porta a reflusso e bruciore di stomaco.

7. Se fumi, smetti

La nicotina può rilassare lo sfintere esofageo inferiore.

8. Controlla i tuoi farmaci

Alcuni farmaci, inclusi gli estrogeni postmenopausali, gli antidepressivi triciclici e gli antidolorifici antinfiammatori, possono rilassare lo sfintere, mentre altri, in particolare i bifosfonati come l’alendronato (Fosamax), l’ibandronato (Boniva) o il risedronato (Actonel), che vengono assunti per aumentare la densità ossea, possono irritare l’esofago.

Se hai un forte dolore o difficoltà a deglutire, consulta il tuo medico per escludere altre cause. Potresti anche aver bisogno di farmaci per controllare il reflusso anche se persegui cambiamenti nello stile di vita.

Fonte:Health Harvard

ULTIMI ARTICOLI

Encefalite anti-NMDA: curato con successo un bambino affetto da questa malattia misteriosa

Encefalite anti-NMDA-Immagine Credit  Rutgers University.  Un bambino che soffriva di encefalite anti-NMDAR (recettore N-metil-D-aspartato), una disfunzione cerebrale rara e difficile da diagnosticare, è stato curato...

Depressione: sviluppato un antidepressivo nuovo e migliore

Depressione-Immagine Credit Public Domain. I farmaci antidepressivi attualmente disponibili hanno effetti collaterali spiacevoli, proprietà di dipendenza o possono indurre la schizofrenia. Lo sviluppo di antidepressivi a...

Cancro del pancreas: nuovo trattamento dissolve il cancro nell’80% dei casi

Cancro del pancreas-Immagine Credit Scitechdaily Il nuovo approccio, che combina farmaci chemioterapici tradizionali con un nuovo metodo di irradiazione del cancro del pancreas, è risultato...

Memoria a breve termine: la terapia laser la migliora

Memoria-Immagine Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico. La laser terapia ha dimostrato di essere efficace nel migliorare la memoria a breve termine in uno studio pubblicato su...

Carne di organi e frattaglie sono sane da mangiare?

Sebbene la maggior parte delle persone mangi raramente frattaglie, ovvero carne di organi, in realtà sono ricche di importanti vitamine, minerali e micronutrienti che possono...