Home Salute Il vaccino per il Parkinson testato su primi pazienti

Il vaccino per il Parkinson testato su primi pazienti

Un vaccino per il Parkinson sarà testato in uno studio di Fase clinica in Austria, da un consorzio finanziato dall’UE. Il vaccino è stato sviluppato dalla società biotech austriaca Affiris AG e utilizza una proteina chiamata alfa-sinucleina. La proteina svolge un ruolo chiave nell’insorgenza e nella progressione del Parkinson e atrofia multisistemica (MSA), una malattia orfana. Questo vaccino ha il potenziale di modificare la progressione della malattia, rispetto ai miglioramenti sintomatici disponibili con strategie di trattamento in corso.

Oggi,  l’UE-consorzio SYMPATH inizia il reclutamento per un studio di fase I del vaccino candidato per il Parkinson chiamato AFFITOPE® PD03A.

Commentando il recente studio clinico, il Prof. Achim Schneeberger, Chief Medical Officer di Affiris e coordinatore di SYMPATH, spiega: “I risultati che abbiamo ottenuto con il vaccino PD01A per il Parkinson sono stati molto incoraggianti Ora, PD03A sarà testato in un uno studio multicentrico cieco, randomizzato, controllato con placebo, su gruppi paralleli allo studio di Fase I. Esso sarà condotta a Vienna e Innsbruck, in Austria. Il Prof. Werner Poewe, presidente del Dipartimento di Neurologia presso l’Università di Medicina e ricercatore principale dello studio a Innsbruck, spiega gli obiettivi dello studio: ” L’endpoint primario dello studio ha lo scopo di dimostrare la sicurezza e la tollerabilità del vaccino e anche valutare l’attività immunologica e clinica del vaccino in pazienti vaccinati come il suo endpoint secondario”.

Dr. Dieter Volc di PROSENEX Ambulatorium BetriebsgmbH, aggiunge: “PD03A è uno dei primi farmaci in tutto il mondo che mira l’efficacia clinica modulando la via metabolica di alfa-sinucleina Esso ha il potenziale di trattare la causa del Parkinson. – non solo i sintomi “. La comprensione scientifica attuale è che il Parkinson – nonché MSA – è causato da depositi di forme patologiche di alfasinucleina nel sistema nervoso. La riduzione dei livelli di alfa-sinucleina  può avere un impatto positivo sullo stato di avanzamento delle malattie. PD03A mira a raggiungere obiettivo inducendo la produzione di anticorpi che colpiscono e promuovere la clearance di alfa-sinucleina, al fine di neutralizzare l’impatto tossico”.

L’inizio della sperimentazione clinica avviene solo un anno dopo che la SYMPATH-Consorzio è stata lanciata. Questo rapido progresso è dovuto alla elevata competenza sul Parkinson e malattie connesse, di tutti i membri del consorzio tra cui il Forschungszentrum Jülich, in Germania, l’INSERM F-CRIN Tolosa, i Dipartimenti di Neurologia degli Ospedali Universitari di Bordeaux e Tolosa, in Francia, così come l’Università di Medicina, Dipartimento di Neurologia e PROSENEX, Vienna.

Inoltre, il track record di successo della piattaforma Affiris AFFITOME® che costituisce la base di PD01A e PD03A ha accelerato in maniera significativa lo sviluppo di due vaccini. Il Dr. Markus Mandler, capo del Dipartimento neurodegenerazione in Affiris spiega: “. Entrambi i vaccini sono basati su AFFITOME®technology Affiris. Questa tecnologia offre non solo un singolo vaccino per il trattamento di una determinata malattia, ma un intero gruppo di prodotti candidati con eccellenti profili di sicurezza e forte specificità “.

Fonte Fonte: Affiris AG via Medical news


ULTIMI ARTICOLI

COVID-19 uccide alcune persone e lascia altre relativamente indenni. Perchè?

Immagine:Public Domain. COVID-19 uccide alcune persone e lascia altre relativamente indenni. Perché? L'età e le condizioni di salute sottostanti sono fattori di rischio, ma gli scienziati...

Dopo 40 anni, la FDA approva un nuovo tipo di terapia per l’acne

Immagine: Public Domain. La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha approvato Winlevi (crema con  clascoterone 1%) per il trattamento dell'acne nei pazienti...

Un anticorpo di prima classe progettato per prevenire la coagulazione

Immagine: Public Domain. I ricercatori della Monash University hanno progettato un nuovo anticorpo che inibisce una particolare proteina per prevenire la formazione di coaguli o...

Cancro del pancreas: la vitamina A rende più efficace il trattamento

Immagine: cellule tumorali pancreatiche coltivate in coltura, SEM. Credito: Anne Weston, Francis Crick Institute. Attribution-NonCommercial 4.0 International (CC BY-NC 4.0). Una combinazione che prevede l'aggiunta di una...

Distrofia muscolare di Duchenne: nuovo farmaco mostra benefici nella sperimentazione clinica

Immagine: Public Domain. Un nuovo farmaco offre speranza ai giovani ragazzi affetti da distrofia muscolare di Duchenne (DMD), malattia neuromuscolare progressiva, offrendo potenzialmente un'alternativa ai...