Nuovo trattamento per il glaucoma può alleviare i sintomi

Le gocce oculari sviluppate dai ricercatori dell’UBC potrebbero un giorno trattare il glaucoma durante il sonno, aiutando a guarire una condizione che è una delle principali cause di cecità in tutto il mondo.

“Anche quando il farmaco viene assorbito, potrebbe non riuscire a raggiungere la parte posteriore dell’occhio, dove può iniziare a riparare i neuroni danneggiati e ridurre la pressione alta che caratterizza il glaucoma”.

Per risolvere questi problemi, il team UBC ha sviluppato un idrogel che è stato poi riempito con migliaia di nanoparticelle contenenti acido cannabigerolico (CBGA), un composto della cannabis che si è dimostrato promettente nell’alleviare i sintomi del glaucoma.

I ricercatori hanno applicato le gocce su cornee di maiale che sono simili alle cornee umane e hanno scoperto che il farmaco è stato assorbito rapidamente e ha raggiunto la parte posteriore dell’occhio.

( Vedi anche:Glaucoma: scoperta rivoluzionaria potrebbe portare a nuove terapie).

“Si potrà applicare il ​​collirio subito prima di andare a dormire e durante la notte si formerà una lente al contatto con l’occhio: le nanoparticelle si dissolveranno lentamente durante la notte e penetreranno nella cornea e al mattino la lente si sarà completamente dissolta”, ha spiegato Yadav.

Ricerche precedenti mostrano che i cannabinoidi come CBGA sono efficaci nell’alleviare i sintomi del glaucoma, ma finora non sono stati sviluppati colliri a base di cannabis perché i cannabinoidi non si sciolgono facilmente in acqua.

Sospendendo CBGA in un composto idrogel di nanoparticelle, abbiamo sviluppato quello che riteniamo sia il primo collirio a base di cannabinoidi che penetra efficacemente attraverso l’occhio per trattare il glaucoma. Questo composto potrebbe anche essere usato per altri farmaci progettati per trattare i disturbi degli occhi come le infezioni o la degenerazione maculare “, ha detto il co-autore dello studio Syed Haider Kamal, un ricercatore associato nel laboratorio di Yadav.

Fonte: Medicalxpress