Terapia con acqua calda efficace per le persone con malattia arteriosa periferica

malattia arteriosa periferica

La terapia con acqua calda può aiutare a gestire la malattia arteriosa periferica (PAD) – una condizione comune che influenza il flusso sanguigno alle braccia e alle gambe, secondo una nuova ricerca. I risultati potrebbero aiutare le persone con la malattia che trovano l’esercizio fisico difficile.

Lo studio, primo nel suo genere, è stato pubblicato sull’ American Journal of Physiology, Heart and Circulatory Physiology. Il documento è stato scelto come articolo per la selezione APS per giugno.

La malattia arteriosa periferica è una condizione in cui il grasso si accumula nelle arterie portando a una riduzione del flusso sanguigno agli arti. Le persone con la malattia arteriosa periferica possono sperimentare un tipo di dolore muscolare alle gambe che si verifica mentre si cammina. L’esercizio supervisionato è il trattamento non chirurgico primario per PAD, ma la claudicazione spesso limita l’attività fisica.

 La terapia del calore in corso è stata ben consolidata con l’abbassamento del rischio cardiovascolare. Un team di ricercatori neozelandesi ha ipotizzato che il calore potrebbe essere più efficace dell’esercizio nella promozione di benefici cambiamenti cardiovascolari che, a loro volta, potrebbero aumentare la distanza percorribile nelle persone con PAD.


Altri articoli su malattia arteriosa periferica