Il succo di mirtilli migliora le funzioni cerebrali

mirtillo. declino cognitivo

Una nuova ricerca condotta presso l’Università di Exeter nel Regno Unito, ha dimostrato che il consumo regolare di succo di mirtilli concentrato migliora le funzioni cerebrali negli anziani sani.

Nello studio, gli adulti più anziani che hanno bevuto succo di mirtillo concentrato ogni giorno, hanno mostrato miglioramenti nella funzione cognitiva, afflusso di sangue e attivazione del cervello, durante l’esecuzione di test cognitivi. Alcune prove suggeriscono anche un miglioramento nella memoria di lavoro.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Applied Physiology, Nutrition, and Metabolism.

” I mirtilli sono ricchi di flavonoidi che possiedono proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie”, ha spiegato l’autore Dr. Joanna Bowtell, Responsabile Sport e Scienze della Salute presso l’Università di Exeter.

( Vedi anche: Estratto di mirtilli combatte le infezioni difficili da trattare).

“L’assunzione di flavonoidi attenua il declino cognitivo età-correlato, ma i dati provenienti da studi di intervento sull’uomo sono scarsi”.

I ricercatori hanno verificato se 12 settimane di supplementazione di concentrato di mirtillo migliora la perfusione cerebrale, l’attivazione della funzione cognitiva collegata all’ esecuzione di compiti, negli anziani sani.

Dei 26 adulti partecipanti allo studio, 12 hanno assunto succo concentrato di mirtillo che fornisce l’equivalente di 230 gr di mirtilli, una volta al giorno, mentre il 14 hanno ricevuto un placebo.

“ Il consumo di 30 ml di succo di mirtilli concentrato una volta al giorno per 12 settimane, ha fornito 387 mg di antociani (34 mg malvidina, 108 mg cianidina, 41 mg pelargonidina, 63 mg peonidina, 86 mg delfinidina e 55 mg petunidina) e 25,5 gr di carboidrati. Per il placebo sono stati utlizzati il  ribes nero sintetico e la mela con lo zucchero aggiunto per abbinare contenuto energetico al mirtillo”.

Prima e dopo il periodo di 12 settimane, i partecipanti hanno eseguito una serie di test cognitivi, mentre uno scanner MRI ha monitorato la loro funzione cerebrale e di riposo ed è stato controllato anche il flusso di sangue al cervello.

Rispetto al gruppo placebo, i partecipanti che hanno assunto il supplemento di mirtilli, hanno mostrato un aumento significativo dell’ attività cerebrale nelle aree cerebrali legate alle prove.

“La nostra funzione cognitiva tende a diminuire con l’età, ma la ricerca precedente ha dimostrato che la funzione cognitiva è meglio conservata negli adulti più anziani sani che seguono una dieta ricca di alimenti di origine vegetale”, ha detto il Dr. Bowtell.

“In questo studio abbiamo dimostrato che con soli 12 settimane di consumo di 30 ml di succo di mirtilli concentrato ogni giorno, il flusso di sangue al cervello, l’ attivazione cerebrale e alcuni aspetti della memoria di lavoro, sono  miglorati nel gruppo di adulti più anziani in buona salute”.

Fonte:  Applied Physiology, Nutrition, and Metabolism

Altri articoli su mirtillo. declino cognitivo