Home Salute L'OMS approva il protocollo per sperimentazioni cliniche di fase III di fitoterapia...

L’OMS approva il protocollo per sperimentazioni cliniche di fase III di fitoterapia per COVID-19

Immagine: Credito: Pixabay / CC0 Public Domain.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato sabato un protocollo per testare i medicinali erboristici africani come potenziali trattamenti per COVID 19 e altre epidemie.

COVID-19 ha sollevato la questione dell’utilizzo di farmaci tradizionali per combattere le malattie contemporanee e l’approvazione ha chiaramente incoraggiato i test con criteri simili a quelli utilizzati per le molecole sviluppate dai laboratori in Asia, Europa o America.

- Advertisement -

Sono passati mesi dopo che la richiesta del Presidente del Madagascar di promuovere una bevanda a base di artemisia, una pianta di provata efficacia nel trattamento della malaria, era stata accolta con disprezzo diffuso.

Sabato, esperti dell’OMS e colleghi di altre due organizzazioni “hanno approvato un protocollo per le sperimentazioni cliniche di fase III di fitoterapia per COVID-19, nonché una carta e termini di riferimento per l’istituzione di un comitato di monitoraggio dei dati e della sicurezza per la medicina erboristica clinica”, ha detto in una dichiarazione il referente OMS.

“Gli studi clinici di fase III sono fondamentali per valutare appieno la sicurezza e l’efficacia di un nuovo prodotto medico”, ha osservato. “Se un prodotto della medicina tradizionale si rivela sicuro, efficace e di qualità garantita, l’OMS lo consiglierà per una produzione locale rapida e su larga scala”, ha affermato Prosper Tumusiime, Direttore regionale dell’OMS.

I partner dell’OMS sono l’Africa Center for Disease Control and Prevention e la Commissione dell’Unione africana per gli affari sociali.

- Advertisement -

Vedi anche:L’agenzia europea per i farmaci approva gli steroidi per il trattamento di COVID 19

“L’esordio del COVID-19, come l’epidemia di Ebola in Africa occidentale, ha evidenziato la necessità di sistemi sanitari rafforzati e programmi di ricerca e sviluppo accelerati, anche sui farmaci tradizionali “, ha detto Tumusiime.

Tuttavia, non si è riferito specificamente alla bevanda del Madagascar COVID-Organics, chiamata anche CVO che il Presidente Andry Rajoelina ha proposto come cura per il virus SARS-CoV-2.

CVO è stato ampiamente distribuito in Madagascar e venduto in molti altri paesi, principalmente in Africa.

A maggio, il Direttore dell’OMS per l’Africa Matshidiso Moeti ha dichiarato ai media che i governi africani si erano impegnati nel 2000 a utilizzare “terapie tradizionali” attraverso gli stessi test clinici di altri farmaci.

“Posso capire la necessità, la spinta a trovare qualcosa che possa aiutare”, ha detto Moeti. “Ma ci piacerebbe molto incoraggiare questo processo scientifico in cui gli stessi Governi si sono impegnati”.

Fonte: Medicalxpress

ULTIMI ARTICOLI

Grave anemia aplastica: UM171 salva una vita

Immagine:la procedura per il trattamento dell'anemia aplastica grave è stata eseguita da un team medico dell'Istituto di emato-oncologia e terapia cellulare (iHOTC) dell'Ospedale Maisonneuve-Rosemont...

Scoperta mutazione genetica che protegge dalle malattie

Immagine:Mutazione genetica. Credit:Montreal Clinical Research Institute. Gli scienziati canadesi hanno scoperto una rara mutazione genetica che protegge dal rischio di malattie e pensano possa essere...

Fibrosi cistica: comprensione delle lesioni polmonari

Immagine: Fibrosi cistica. Credit: Public Domain. Lo Staphylococcus aureus (che include la MRSA) è l'organismo più diffuso isolato dalle vie aeree dei bambini con fibrosi...

Malattie infiammatorie: nuovo target per combatterle

Immagine:malattie infiammatorie. Segni di infiammazione. Credito:WEHI. Un team internazionale di ricercatori ha scoperto un composto simile che blocca un percorso infiammatorio cruciale, aprendo potenzialmente la...

Spray nasale anti-COVID 19 pronto per l’uso nell’uomo

Immagine:spray nasale anti COVID 19. Credit: Università di Birmingham. Uno spray nasale in grado di fornire una protezione efficace contro il virus COVID-19 è stato...