Home Salute Integratore alimentare DHA collegato a una maggiore massa corporea senza grasso nei...

Integratore alimentare DHA collegato a una maggiore massa corporea senza grasso nei bambini

Ricercatori dell’Università del Kansas hanno riferito che le donne incinte che hanno assunto l’ integratore alimentare DHA (acido docosaesaenoico), una sostanza nutritiva aggiunta agli alimenti per lattanti negli Stati Uniti dal 2002, tendono ad avere bambini con una massa corporea senza grasso a 5 anni.

I risultati dello studio sperimentale, presentato nell’ultimo numero dell’American Journal of Clinical Nutrition, suggeriscono che il miglioramento della nutrizione materna con integratore DHA ha un effetto favorevole sul feto e influenza la composizione corporea nella prima infanzia.

“DHA è una sostanza nutritiva che si trova nelle più alte concentrazioni nel pesce grasso come il salmone e il tonno, cibi che molti americani mangiano poco”, ha detto Susan Carlson, Professore nel Dipartimento di Dietetica e Nutrizione . “Poiché DHA è altamente concentrato nel cervello, dove aumenta nell’ultimo trimestre di gravidanza e nei primi due anni di vita, ho avuto interesse a capire se aumentare l’assunzione di questo nutriente favorisce la salute durante lo sviluppo precoce. DHA può essere somministrato al feto aumentando l’assunzione materna durante la gravidanza e al bambino allattato al seno aumentando l’assunzione materna durante l’allattamento”.

- Advertisement -

Le donne con gravidanze a basso rischio nell’area di Kansas City, sono state arruolate allo studio presso il laboratorio di nutrizione e sviluppo materno e infantile del KU Medical Center tra marzo 2006 e settembre 2009. Metà delle donne sono state assegnate a ricevere un supplemento di DHA di 600 milligrammi e all’altra metà è stato somministrato un placebo.

Cinque anni dopo, i bambini risultanti da quelle gravidanze sono stati testati usando il BodPod Gold Standard, un sistema pletismografico ad aria unico al mondo che usa i principi della densitometria per determinare la composizione corporea (massa grassa e massa magra) in adulti e bambini.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini le cui madri hanno assunto il supplemento di DHA durante la gravidanza avevano più di massa magra a 5 anni rispetto al gruppo placebo.

DHA è un acido grasso omega-3: sappiamo che l’equilibrio degli acidi grassi omega-3 e omega-6 nelle prime fasi dello sviluppo può influenzare l’equilibrio delle cellule muscolari e adipose “, ha detto Carlson. “Si ritiene che il numero di fibre muscolari sia fissato dalla nascita”. Il coautore di Carlson, John Colombo, Professore di psicologia e Direttore del Life Span Institute di KU, ha notato che il documento apporta due importanti contributi sul campo.

- Advertisement -

“Il primo contributo riguarda gli effetti di DHA“, ha detto il ricercatore. “Sappiamo da molto tempo che DHA è associato a miglioramenti dello sviluppo visivo, cognitivo e comportamentale nella prima infanzia, ma questi risultati suggeriscono che DHA può anche avere un ruolo nel promuovere la crescita più snella e più sana per i bambin”.

“Il secondo contributo è in realtà più profondo: se ci pensate, i nostri risultati mostrano che i bambini hanno sperimentato le condizioni vissute durante il periodo in cui le loro madri erano incinte, con le loro caratteristiche fisiche quasi sei anni più tardi. – veramente sconcertante!. Quelli  che lavorano nel campo della scienza dello sviluppo come noi, stanno vedendo risultati che suggeriscono che l’ambiente prenatale e le condizioni prenatali hanno effetti significativi a lungo termine sullo sviluppo umano. Molto semplicemente, questi risultati si aggiungono a quelle prove crescenti che domostrano che quello che “diventeremo” può essere fortemente influenzato o determinato da ciò che accade prima di nascere”.

Altri autori dello studio sono Brandon Hidaka, Jocelyn Thodosoff, Elizabeth Kerling e Holly Hull del Dipartimento di Dietetica e Nutrizione presso il Centro Medico dell’Università del Kansas.

I risultati dello studio concordano con un altro studio intrapreso nel Regno Unito e suggeriscono che le donne in gravidanza che cercano di aumentare l’assunzione di DHA non devono guardare lontano per trovare buone fonti, possono aumentare semplicemente l’assunzione di pesce grasso come il salmone e il tonno.

Fonte: The University of Kansas

 

ULTIMI ARTICOLI

Lampade germicide possono danneggiare le cornee

Le lampade germicide usate in questi giorni anche contro SARS-CoV-2, possono  danneggiare le cornee causando fotocheratite se non si seguono le raccomandazioni dei venditori,...

Malattia del fegato grasso: coinvolti gli ormoni intestinali

Immagine:Malattia del fegato grasso. Professore dell'Illinois Jongsook Kim Kemper. Credito: L. Brian Stauffer. Gli ormoni intestinali sono considerati tra i responsabili della malattia del fegato grasso...

Cacao: i flavanoli aumentano l’ossigenazione del cervello

Immagine: Cacao.Credit: Public Domain. I flavanoli presenti nel cacao aumentano l'ossigenazione del cervello secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports. "Il cervello di adulti...

Cellule staminali: farmaco le guida verso i tessuti danneggiati

Immagine: cellule staminali neurali che maturano in astrociti (giallo). Credito: Sanford Burnham Prebys Medical Discovery Institute. Gli scienziati del Sanford Burnham Prebys Medical Discovery Institute hanno...

L’emocromatosi aumenta il rischio di cancro al fegato

Immagine: biopsia di un fegato carico di ferro in un paziente con emocromatosi. Il blu scuro mostra il pigmento di ferro all'interno del fegato.Credit: Exter...