HomeSaluteSistema ImmunitarioInfiammazione: scoperta nuova strategia per bloccarla

Infiammazione: scoperta nuova strategia per bloccarla

(Infiammazione-Immagine:Dr Claire McCoy, docente senior in immunologia presso l’Università di medicina e scienze della salute RCSI. Credito: Patrick Bolger).

I ricercatori dell’RCSI hanno scoperto un nuovo modo per “frenare” un’infiammazione eccessiva regolando un tipo di globuli bianchi che è fondamentale per il nostro sistema immunitario.

La scoperta ha il potenziale per proteggere il corpo dai danni incontrollati causati da malattie infiammatorie. La ricerca, guidata dai ricercatori della RCSI University of Medicine and Health Sciences, è stata pubblicata su Nature Communications.

- Advertisement -

Quando le cellule immunitarie (globuli bianchi) nel nostro corpo chiamate macrofagi sono esposte a potenti agenti infettivi, vengono prodotte potenti proteine ​​infiammatorie note come citochine per combattere l’infezione invasiva. Tuttavia, se questi livelli di citochine sfuggono al controllo, possono verificarsi danni significativi ai tessuti.

I ricercatori hanno scoperto che una proteina chiamata Arginase-2 funziona attraverso le fonti di energia delle cellule dei macrofagi, note come mitocondri, per limitare l’infiammazione. In particolare, hanno dimostrato per la prima volta che l’arginasi-2 è fondamentale per diminuire una potente citochina infiammatoria chiamata IL-1.

Vedi anche:Nuova sostanza sopprime la neuroinfiammazione

Questa scoperta potrebbe consentire ai ricercatori di sviluppare nuovi trattamenti che prendono di mira la proteina Arginase-2 e proteggono il corpo dai danni incontrollati causati da malattie infiammatorie.

- Advertisement -

“L’eccessiva infiammazione è una caratteristica importante di molte malattie come la sclerosi multipla, l’artrite e le malattie infiammatorie intestinali. Attraverso la nostra scoperta, potremmo essere in grado di sviluppare nuove terapie per il trattamento delle malattie infiammatorie e, in ultima analisi, migliorare la qualità della vita delle persone affette da queste condizioni”, ha commentato l’autore senior del documento la Dr.ssa Claire McCoy, docente senior in immunologia presso l’RCSI.

Spiegano gli autori:

“I mitocondri sono importanti regolatori della polarizzazione dei macrofagi. Qui, mostriamo che l’arginasi-2 (Arg2) è una proteina regolata da microRNA-155 (miR-155) e interleuchina-10 (IL-10) localizzata nei mitocondri nei macrofagi infiammatori ed è fondamentale per la modulazione indotta da IL-10 della dinamica mitocondriale e della respirazione ossidativa. Meccanicamente, l’attività catalitica e la presenza di Arg2 ai mitocondri è cruciale per la fosforilazione ossidativa. Mostriamo inoltre che Arg2 media questo processo aumentando l’attività del complesso II (succinato deidrogenasi). Inoltre, Arg2 è essenziale per la sottoregolazione mediata da IL-10 dei mediatori infiammatori succinato, fattore 1α inducibile dall’ipossia (HIF-1α) e IL-1β in vitro. Di conseguenza, HIF-1α e IL-1β sono altamente espressi in un modello in vivo di infiammazione acuta indotto da LPS utilizzando Arg2 nei topi. Questi risultati fanno luce su un nuovo braccio di regolazione metabolica mediata da IL-10, che lavora per risolvere lo stato infiammatorio della cellula“.

Lo studio è stato condotto da ricercatori della School of Pharmacy and Biomolecular Sciences, RCSI (Dr. Claire McCoy, Dr. Jennifer Dowling e Ms Remsha Afzal) in collaborazione con una rete di ricercatori internazionali provenienti da Australia, Germania e Svizzera.

La ricerca è stata finanziata dalla Science Foundation Ireland, con fasi iniziali della ricerca provenienti da una sovvenzione del National Health Medical Research Council, Australia.

Fonte:Nature

ULTIMI ARTICOLI

Vaccini COVID 19: rivelata nuova potente ricetta

(Vaccini COVID 19-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati del NEIDL, del Broad Institute, affermano che i vaccini COVID 19 di prossima generazione potrebbero stimolare un...

Dallo studio dei prioni nuova comprensione dell’Alzheimer

(Prioni-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Case Western Reserve University che studiano i prioni, proteine ​​mal ripiegate che causano malattie letali incurabili, hanno identificato...

Cancro del colon-retto e carne rossa: trovati i legami biologici

Mangiare meno carne rossa è un consiglio medico standard per prevenire il cancro del colon-retto, ma il modo in cui provoca la mutazione delle...

“L’effetto Mozart” ha dimostrato di ridurre l’attività cerebrale epilettica

(Effetto Mozart-Immagine Credit Public Domain). La musica di Mozart ha dimostrato di avere un effetto antiepilettico sul cervello e può essere un possibile trattamento per...

IBS: identificabile endoscopicamente dai biofilm della mucosa

(IBS-Immagine Credit Public Domain). Una donna su sei e un uomo su dodici in Austria soffre di una qualche forma di IBS, quindi circa un...