HomeSaluteIntestino e stomacoIndividuata una variazione genetica responsabile dello sviluppo della IBD

Individuata una variazione genetica responsabile dello sviluppo della IBD

Immagine: micrografia che mostra l’infiammazione dell’intestino crasso in caso di malattia infiammatoria intestinale. Biopsia del colon. Credito: Wikipedia / CC BY-SA 3.0

I ricercatori dell’Ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP) hanno individuato una variazione genetica responsabile dello sviluppo della malattia infiammatoria intestinale (IBD). Il percorso genetico associato a questa variazione è coinvolto in altri disturbi immunitari, suggerendo che il meccanismo che i ricercatori hanno identificato potrebbe servire come un importante obiettivo terapeutico.

I risultati dello studio sono stati pubblicati oggi dal Journal of Crohn’s e Colitis.

- Advertisement -

Le due forme principali di IBD, la malattia di Crohn e la colite ulcerosa, hanno un’importante componente genetica. Sono state identificate più di 240 regioni genetiche che si associano all’IBD, più di ogni altra condizione patologica che è stata studiata. Tuttavia, poiché ogni regione genetica ha più marcatori, è importante identificare quelli che sono coinvolti in modo causale. Utilizzando una varietà di saggi e metodi di sequenziamento all’avanguardia, il team ha cercato di caratterizzare il polimorfismo a singolo nucleotide (SNP) rs1887428, che si trova nella regione promotrice del gene JAK2. La proteina codificata da questo gene è responsabile del controllo della produzione di cellule del sangue. Le mutazioni di JAK2 sono state collegate a vari tumori del sangue. Sono stati sviluppati più farmaci per colpire il percorso JAK per il trattamento di disturbi autoimmuni e tumori maligni. Tuttavia, sono necessari marcatori genetici e biologici per determinare se i pazienti risponderanno ad essi.

Vedi anche: IBD: potenziare la guarigione della mucosa intestinale con un probiotico ingegnerizzato

Abbiamo scelto questo SNP per uno studio approfondito a causa della sua elevata probabilità di modificare l’espressione di JAK2“, ha dichiarato Christopher Cardinale, MD, Ph.D., scienziato del Center for Applied Genomics presso CHOP e primo autore dello studio. “Il modello che abbiamo stabilito in questo studio potrebbe aiutarci a saperne di più su altri SNP causali associati ad altre malattie autoimmuni“.

Lo studio ha identificato le proteine ​​note come fattori di trascrizione che regolano l’espressione genica, che erano associate a questo particolare SNP. Due fattori di trascrizione in particolare, RBPJ e CUX1, sono in grado di riconoscere la sequenza di DNA alterata da SNP rs1887428. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che mentre SNP ha solo un’influenza molto modesta sull’espressione di JAK2, l’effetto è stato amplificato da altre proteine ​​nel percorso JAK2.

- Advertisement -

“Utilizzando questo metodo, riteniamo di aver aggiunto uno strumento importante al nostro arsenale di metodi di assegnazione SNP-gene che ci consente di individuare le mutazioni genetiche che guidano la malattia e che in precedenza erano difficili da assegnare correttamente”, ha detto Hakon Hakonarson, MD , Ph.D., Direttore del Center for Applied Genomics presso CHOP e autore senior dell’articolo. “Questo studio in particolare fornisce anche prove del fatto che i farmaci che prendono di mira JAK2 possono fornire alcuni benefici a quei pazienti che soffrono di IBD che sono portatori di mutazioni che sovrastano il percorso di JAK2, anche se tali approcci dovrebbero essere validati negli studi clinici”.

Fonte: Journal of Crohn’s and Colitis 

ULTIMI ARTICOLI

Immunoterapia: riprogrammare l’immunità anticancro

Immunoterapia-Immagine Credit Public Domain. Asgard Therapeutics sta portando avanti l'immunoterapia del cancro con una piattaforma di riprogrammazione cellulare diretta, pronta all'uso, che trasforma le cellule...

Nutrigenomica: ciò che mangi può riprogrammare i tuoi geni

Nutrigenomica-Immagine Credit Public Domain. Le persone in genere pensano al cibo come calorie, energia e sostentamento. Tuttavia, le ultime prove suggeriscono che il cibo "parla" anche...

La carenza di vitamina B12 può avere gravi conseguenze

Vitamina B12-Immagine Credit Public Domain. La vitamina B12 è scarsa nella dieta e si trova solo negli alimenti di origine animale. Fortunatamente, gli esseri umani hanno...

“Mangiare un arcobaleno” di frutta e verdura: i benefici di ogni colore

I nutrizionisti ti diranno di mangiare un "arcobaleno di frutta e verdura". Ogni colore indica diversi nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno. I nutrienti...

L’emicrania causa cambiamenti cerebrali

Emicrania-Immagine Credit Public Domain. Un nuovo studio di neuroimaging identifica i malati di emicrania che hanno spazi perivascolari allargati in una regione del cervello chiamata...