Home Salute Polmoni Fibrosi cistica: comprensione delle lesioni polmonari

Fibrosi cistica: comprensione delle lesioni polmonari

Immagine: Fibrosi cistica. Credit: Public Domain.

Lo Staphylococcus aureus (che include la MRSA) è l’organismo più diffuso isolato dalle vie aeree dei bambini con fibrosi cistica (CF) e viene trattato con antibiotici, ma il suo ruolo nella malattia polmonare è scarsamente compreso.

Utilizzando polmoni di maiale e muco sintetico, i ricercatori dell’Università di Warwick hanno dimostrato che S. aureus colonizza preferenzialmente il muco, piuttosto che il tessuto polmonare.

- Advertisement -

Ciò avvia un’indagine sui modi migliori per trattare S. aureus in pazienti con fibrosi cistica e in futuro potrebbe portare a un minor numero di antibiotici utilizzati.

Per i giovani con fibrosi cistica, l’infezione polmonare da Staphylococcus aureus, MRSA, è comune e viene trattata con antibiotici nella speranza di impedire un declino della funzione polmonare. Tuttavia non v’è stato di recente alcun dibattito sul ruolo che S. aureus gioca nella malattia polmonare da CF. I ricercatori dell’Università di Warwick hanno utilizzato un nuovo modello di fibrosi cistica che potrebbe essere utilizzato per prendere decisioni migliori sull’uso futuro degli antibiotici.

Vedi anche:Ricerca esamina la meccanica del muco nei pazienti con fibrosi cistica

Lo S. aureus si trova comunemente sulla pelle di persone sane, può causare infezioni polmonari e ascessi ed è spesso presente nel muco e nell’espettorato dei bambini con fibrosi cistica. Quando S. aureus, inclusa la forma resistente agli antibiotici, MRSA, viene trovato in persone con FC, viene trattato con antibiotici, ma non è noto esattamente come S. aureus influenzi i polmoni nelle persone con questa condizione.

- Advertisement -

I modelli di ricerca precedenti hanno spesso esaminato lo S. aureus nei polmoni dei topi, tuttavia quando S. aureus infettata i polmoni dei topi, raramente vediamo lo sviluppo di  ascessi.

Nel documento “Un modello di fibrosi cistica ex vivo ricapitola gli aspetti clinici chiave dell’infezione cronica da Staphylococcus aureus “, pubblicato sulla rivista Microbiology, i ricercatori della School of Life Sciences dell’Università di Warwick, hanno scoperto che nei polmoni di maiale e muco sintetico che imita le secrezioni polmonari della FC, S. aureus tende ad aggregarsi nel muco e a non invadere il tessuto polmonare come nei topi.

Per vedere se potevano trovare un modo migliore per imitare i polmoni CF umani e diminuire l’uso di test sugli animali, i ricercatori hanno usato polmoni di maiale ai quali hanno aggiunto muco CF sintetico. Hanno quindi introdotto lo S. aureus e hanno scoperto che tendeva ad aggregarsi nel muco, piuttosto che invadere il tessuto polmonare come accadrebbe con un ascesso.

A causa della mancanza di conoscenza di come lo S. aureus colpisce i polmoni dei bambini con fibrosi cistica, i medici tendono a trattarli con antibiotici, anche se questi farmaci spesso non alleviano i sintomi della malattia polmonare e c’è un dibattito sul fatto che gli antibiotici siano il miglior trattamento. Questa ricerca condotta dall’Università di Warwick apre la strada all’esplorazione di nuovi trattamenti per S. aureus nella Fibrosi cistica.

La Dr.ssa Esther Sweeney, della School of Life Sciences dell’Università di Warwick commenta: “Il polmone di maiale utilizzato come modello ha dimostrato che S.aureus cresce preferenzialmente all’interno del muco. Riteniamo che questo rappresenti potenzialmente la situazione clinica per le persone con FC meglio dei modelli di ricerca storica e il nostro modello potrebbe essere utilizzato per indagare ulteriormente i modi migliori per trattare l’infezione da MRSA associata alla fibrosi cistica. In futuro questo potrebbe aiutare a ridurre l’uso inappropriato di antibiotici “.

La Dr.ssa Freya Harrison, della School of Life Sciences dell’Università di Warwick, aggiunge: “Sapere come esattamente i polmoni vengono colpiti dai diversi batteri è la chiave per trattare le infezioni in modo efficiente. Dobbiamo sapere quali batteri causano i danni maggiori e come meglio mirarli per sbarazzarcene. Abbiamo deciso di creare un nuovo modello utilizzando un polmone di maiale, piuttosto che un topo, perché i polmoni di maiale sono più simili ai polmoni umani e possiamo combinarli con muco CF artificiale “.

Fonte:Microbiology 

ULTIMI ARTICOLI

Fibrosi cistica: comprensione delle lesioni polmonari

Immagine: Fibrosi cistica. Credit: Public Domain. Lo Staphylococcus aureus (che include la MRSA) è l'organismo più diffuso isolato dalle vie aeree dei bambini con fibrosi...

Malattie infiammatorie: nuovo target per combatterle

Immagine:malattie infiammatorie. Segni di infiammazione. Credito:WEHI. Un team internazionale di ricercatori ha scoperto un composto simile che blocca un percorso infiammatorio cruciale, aprendo potenzialmente la...

Spray nasale anti-COVID 19 pronto per l’uso nell’uomo

Immagine:spray nasale anti COVID 19. Credit: Università di Birmingham. Uno spray nasale in grado di fornire una protezione efficace contro il virus COVID-19 è stato...

Tre motivi per cui COVID-19 può causare ipossia silenziosa

Immagine: COVID 19. Credit: Public Domain. Gli scienziati stanno ancora risolvendo i molti aspetti sconcertanti di come il nuovo coronavirus SARS-CoV-2, causa di COVID 19,...

Virus vaccino antipolio occasionalmente pericoloso

Immagine: vaccino antipolio. Credit: Public Domain. Il virus vaccino antipolio è occasionalmente pericoloso. I ricercatori della Università del Michigan hanno realizzato uno studio che spiega perchè. Mentre...