HomeSalutePolmoniE-sigarette: gli aromi danneggiano i polmoni

E-sigarette: gli aromi danneggiano i polmoni

(E-sigarette-Immagine:riempire la sigaretta elettronica con liquido aromatizzato. Credito fotografico: Pixabay).

I ricercatori della UC San Diego riferiscono che le sostanze chimiche utilizzate per aromatizzare il liquido delle e-sigarette influiscono negativamente sulle proteine ​​specializzate che supportano il sistema immunitario.

Conosciute per i loro sapori appetitosi, come gomma da masticare, banana e fragola, le sigarette elettroniche continuano a crescere in popolarità in tutto il mondo. Promosse dai produttori come un’alternativa “sana” alle normali sigarette di tabacco, i ricercatori stanno scoprendo che le sigarette elettroniche, o lo svapo, provocano lesioni ai polmoni. 

- Advertisement -

In un recente studio pubblicato sull’American Journal of Physiology, i team della University of California San Diego School of Medicine, del Royal Adelaide Hospital e della University of Adelaide School of Medicine in Australia, hanno riportato che le sostanze chimiche aromatizzanti del vapore di sigaretta elettronica da sole causano danni ai polmoni misurabili, indipendentemente dalla presenza di nicotina.

Il novantanove percento dei liquidi per sigarette elettroniche è aromatizzato. Per creare questi profili di sapore, le aziende stanno utilizzando sempre più sostanze chimiche per ottenere quel gusto ‘perfetto’ “, ha affermato Laura Crotty Alexander, MD, Professore associato nella Divisione di Medicina presso la UC San Diego School of Medicine e capo sezione della Polmonary Critical Care presso Veterans Affairs San Diego Healthcare System. “Si è scoperto che queste sostanze chimiche sono tossiche per i polmoni. Quando vengono inalate, provocano il caos sui polmoni e influenzano i livelli di proteine ​​specializzate che aiutano a mantenere il sistema immunitario funzionante”.

Lavorando con 21 adulti diversi che svapavano regolarmente, il team della UC San Diego ha riscontrato cambiamenti in alcune proteine ​​infiammatorie note per causare malattie. In ogni individuo che ha utilizzato le sigarette elettroniche, hanno scoperto livelli di proteine ​​irregolari nella saliva e nelle vie respiratorie rispetto agli individui che non hanno utilizzato lo svapo.

Gli scienziati dell’Università di Adelaide hanno quindi utilizzato metodologie in vitro per osservare come le cellule delle vie aeree umane hanno reagito al vapore applicato direttamente su di esse da 10 liquidi aromatizzati utilizzati nelle sigarette elettroniche. Dopo l’esposizione, hanno riferito che tutti gli aromi delle e-sigarette hanno danneggiato le cellule, con alcuni aromi più tossici di altri. 

- Advertisement -

Vedi anche:E-sigarette: lo svapo può avere effetti simili al fumo sui batteri polmonari dannosi

Insieme, i ricercatori hanno affermato che i dati suggeriscono che le persone che usano sigarette elettroniche aromatizzate danneggiano i loro polmoni ogni volta che svapano. Tra i più tossici: i profili chimici per alcuni gusti di cioccolato e banana.

Ha detto la prima autrice dello studio Miranda Ween, PhD, ricercatrice post-dottorato senior presso l’Università di Adelaide e il Royal Adelaide Hospital, Australia: “La tossicità delle cellule polmonari e la clearance batterica da parte dei macrofagi alveolari del polmone sono state influenzate da quasi tutti i sapori. Il cioccolato in particolare ha avuto un impatto inaspettatamente alto, uccidendo quasi tutte le cellule e bloccando la capacità dei macrofagi di eliminare quasi completamente i batteri“.

Vedi anche:E-sigarette: lo svapo può avere effetti simili al fumo sui batteri polmonari dannosi

I macrofagi alveolari avviano risposte infiammatorie quando vengono rilevati organismi nocivi nel corpo. Sono potenti cellule immunitarie che divorano continuamente i batteri inalati e le sostanze estranee che entrano nei polmoni. “I macrofagi alveolari sono una delle cellule immunitarie più importanti nei nostri polmoni; sono progettati per mantenere l’omeostasi del corpo “, ha detto Crotty Alexander. “Questi macrofagi sono le prime cellule ad essere esposte quando una persona inala il vapore. Quando il vapore è tossico, come nelle sigarette elettroniche, queste cellule innescano una risposta infiammatoria che interrompe l’omeostasi del corpo, provocando malattie e danni ai polmoni “.

“La nostra ricerca mostra che gli aromi consentiti per le e-sigarette devono essere definiti meglio“, ha affermato Ween. “Ciò potrebbe essere facilmente ottenuto limitando gli e-liquid a una singola sostanza chimica aromatizzante che deve essere testata e le cui concentrazioni di sicurezza devono essere determinate, ricerca che purtroppo manca per qualcosa che è così popolare in tutto il mondo”.

I coautori includono: John Shin, Christine Bojanowski, Alex Moshensky, UC San Diego e Veterans Affairs San Diego Healthcare System; Nicole Bastian, Rhys Hamon, Arash Badiei, Phan Tien Nguyen, Kirsty Herewane, Hubertus Jersmann, Paul N. Reynolds, Sandra J. Hodge, Università di Adelaide School of Medicine e Royal Adelaide Hospital; Leigh Thredgold, University of Adelaide School of Public Health.

Il finanziamento per questa ricerca, in parte, è dovuto all’American Heart Association (16BGIA27790079) e al National Institutes of Health (RO1HL137052).

Fonte:UCSan Diego News

ULTIMI ARTICOLI

Melanomi uveali: non sempre sono innocui

(Melanomi uveali- Immagine Credit Public Domain). Un nuovo articolo dei ricercatori della Liverpool University dimostra che i piccoli melanomi uveali (intraoculari) non sono sempre innocui,...

Melanoma: individuato nuovo obiettivo farmacologico

(Melanoma-immagine Credit Public Domain). Nonostante rappresenti solo l'1% circa dei tumori della pelle, il melanoma causa la maggior parte dei decessi correlati al cancro della...

Glaucoma: vitamina B3 possibile trattamento

(Glaucoma-Immagine Credit Public Domain). Il glaucoma comporta un alto rischio di perdere la vista. I ricercatori del Karolinska Institutet e del St. Erik Eye Hospital, tra...

Disturbo bipolare: 64 regioni del genoma aumentano il rischio

(Disturbo Bipolare-Immagine Credit Public Domain). Nel più grande studio genetico sul disturbo bipolare fino ad oggi, i ricercatori hanno identificato 64 regioni del genoma contenenti...

Cancro al seno: come diventa aggressivo

(Cancro al seno-Immagine Credit dominio pubblico Unsplash / CC0). I ricercatori del Baylor College of Medicine hanno seguito la progressione del cancro al seno in...