Home Salute Virus e parassiti COVID 19: vaccino ultrapotente progettato con computer

COVID 19: vaccino ultrapotente progettato con computer

(COVID 19-Immagine Credi Public Domain).

I dati preclinici pubblicati su Cell mostrano che un vaccino COVID 19 ultrapotente con nanoparticelle stimola livelli estremamente elevati di anticorpi protettivi nei modelli animali.

Un innovativo candidato vaccino con nanoparticelle per combattere il coronavirus SARS-CoV-2 pandemico produce anticorpi neutralizzanti il ​​virus nei topi a livelli 10 volte maggiori di quelli osservati nelle persone che si sono riprese dalle infezioni da COVID-19. Progettato dagli scienziati della University of Washington School of Medicine di Seattle, il vaccino candidato è stato trasferito a due società per lo sviluppo clinico.

- Advertisement -

Vedi anche:Vaccino COVID 19 e reazioni allergiche

Rispetto alla vaccinazione con la proteina solubile SARS-CoV-2 Spike, su cui si basano molti dei principali candidati vaccini COVID-19, il nuovo vaccino con nanoparticelle ha prodotto 10 volte più anticorpi neutralizzanti nei topi, anche a una dose inferiore di sei volte. I dati mostrano anche una forte risposta delle cellule B dopo l’immunizzazione, che può essere fondamentale per la memoria immunitaria e un effetto del vaccino durevole. Quando somministrato a un singolo primate non umano, il vaccino con nanoparticelle ha prodotto anticorpi neutralizzanti mirati a più siti diversi sulla proteina Spike. I ricercatori dicono che questo vaccino potrebbe garantire la protezione contro i ceppi mutati del virus, qualora dovessero insorgere. La proteina Spike fa parte del meccanismo di infettività del nuovo coronavirus. 

I risultati dello studio sono pubblicati su Cell. Gli autori principali di questo articolo sono Alexandra Walls, una ricercatrice del laboratorio di David Veesler, Professore associato di biochimica dell’UW e Brooke Fiala, ricercatrice nel laboratorio di Neil King, assistente Professore di biochimica alla UW.

- Advertisement -

Il vaccino candidato è stato sviluppato utilizzando tecniche di progettazione di vaccini basate sulla struttura ideate dalla UW Medicine. Si tratta di una nanoparticella proteica autoassemblante che mostra 60 copie del dominio di legame del recettore della proteina SARS-CoV-2 Spike in una matrice altamente immunogenica. La struttura molecolare del vaccino imita all’incirca quella di un virus, il che può spiegare la sua maggiore capacità di provocare una risposta immunitaria.

“Ci auguriamo che la nostra piattaforma di nanoparticelle possa aiutare a combattere questa pandemia che sta causando così tanti danni al nostro mondo”, ha affermato King, inventore della tecnologia di progettazione di vaccini computazionali presso l’Institute for Protein Design. “La potenza, la stabilità e la producibilità di questo vaccino candidato lo differenziano da molti altri“.

Centinaia di vaccini candidati per COVID-19 sono in fase di sviluppo in tutto il mondo. Molti richiedono dosi elevate, produzione complessa e spedizione e stoccaggio a catena del freddo. Un vaccino ultrapotente sicuro, efficace a basse dosi, semplice da produrre e stabile al di fuori di un congelatore potrebbe consentire la vaccinazione contro COVID-19 su scala globale.

“Sono lieto che i nostri studi sulle risposte anticorpali ai coronavirus abbiano portato alla progettazione di questo promettente candidato vaccino contro SARS-CoV-2”, ha affermato Veesler, che ha guidato il concetto di un vaccino multivalente basato sul dominio che lega i recettori.

Il candidato vaccino è stato concesso in licenza in modo non esclusivo e gratuito durante la pandemia dall’Università di Washington. Un licenziatario, Icosavax , una società di biotecnologie di Seattle co-fondata nel 2019 da King, sta attualmente portando avanti studi a supporto delle dichiarazioni normative e ha avviato la Good Manufacturing Practice della Food and Drug Administtion statunitense. Per accelerare i progressi di Icosavax verso la clinica, Amgen ha accettato di produrre un intermedio chiave per questi studi clinici iniziali. Un altro licenziatario, SK bioscience della Corea del Sud, sta portando avanti i propri studi per supportare lo sviluppo clinico ulteriore.

Fonte:UWMedicine

ULTIMI ARTICOLI

Microbo intestinale può promuovere il cancro al seno

(Cancro al seno-Immagine: coltura tridimensionale di cellule di cancro al seno umano, con DNA colorato in blu e una proteina nella membrana della superficie...

Virus letali:prodotti naturali che bloccano la diffusione

(Virus letali-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Scripps Institution of Oceanography e della Skaggs School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences dell'Università della California di...

COVID 19: identificata nuova causa di coaguli di sangue

(COVID 19-Immagine Credit Public Domain). I coaguli di sangue continuano a devastare i pazienti con grave infezione da COVID-19 e un nuovo studio spiega cosa...

Lo zenzero contrasta alcume malattie autoimmuni

(Zenzero-Immagine Credit Public Domain). Lo zenzero è noto per avere effetti anti-infiammatori e antiossidanti che lo rendono un popolare rimedio naturale per il trattamento delle...

COVID 19: un vaccino italianio da biotech ReiThera

"L'Italia ha investito nella società locale di biotecnologie ReiThera per sostenere lo sviluppo del suo vaccino COVID-19", ha detto un alto funzionario martedì dopo...