HomeBellezzaCapsule di vitamina E: 5 modi diversi di utilizzarla per la tua...

Capsule di vitamina E: 5 modi diversi di utilizzarla per la tua pelle

(Vitamina E-Immagine Credit Public Domain).

Le capsule di vitamina E, sono un magazzino di benefici per la salute. L’olio può essere utilizzato su diverse parti del corpo, dalla testa ai piedi. A partire dalla testa al viso fino alle unghie, l’olio di vitamina E beneficia il tuo corpo in diversi modi.
Ecco alcuni modi in cui puoi utilizzare le capsule di vitamina E per trarne i massimi benefici:

Crescita delle unghie
Le tue mani svolgono costantemente diversi tipi di lavori durante il giorno, che si tratti di cucinare, lavare i piatti, lavare i vestiti o fare giardinaggio. Ogni attività che fai ha un impatto sulle tue unghie sotto forma di scheggiature, screpolature o desquamazione. A causa della cattiva salute delle unghie, potrebbero anche ingiallire e iniziare a rompersi. Per prevenire questo, tutto ciò di cui hai bisogno è una capsula di vitamina E. Basta usare l’olio per massaggiare delicatamente le unghie, le cuticole e la pelle intorno alle unghie. Fallo preferibilmente prima di coricarti, in modo che le tue unghie ottengano un’idratazione ottimale.

- Advertisement -

Vedi anche:L’aggiunta di uova all’insalata aumenta l’assorbimento di vitamina E

Crema da notte

Conosciute per le loro proprietà idratanti, le capsule di vitamina E possono funzionare come ottime creme per la notte. Puoi mescolare alcune gocce di olio di vitamina E con una goccia della tua normale crema da notte e applicarla su tutto il viso prelavato. Agisce come un siero e fornisce abbastanza idratazione al viso durante la notte. Assicurati di applicarlo almeno 30 minuti prima di andare a letto, in modo da evitare che le lenzuola o i cuscini si macchino o assorbano l’olio.

 Crescita dei capelli

Conosciuto per fornire incredibili benefici ai capelli, l’olio di vitamina E è un olio meraviglioso per i capelli. Basta spremere l’olio dalla capsula e mescolarlo con il normale olio per capelli. Massaggia delicatamente la miscela sui capelli e lascia in posa per 2-3 ore. Risciacquare con shampoo e acqua tiepida. Puoi usarlo due volte a settimana. Inizierai a notare i risultati in soli 2-3 lavaggi.

- Advertisement -

Crema antirughe

Per chi ha linee sottili e rughe sulla pelle, l’olio di vitamina E può essere utilizzato come crema antietà. È ricco di antiossidanti e aumenta la circolazione sanguigna. Massaggiare l’olio di vitamina E sulla pelle non solo migliorerà la struttura della pelle, ma la renderà anche soda e luminosa.

Previene le scottature

Se la tua pelle è sensibile e soggetta a scottature solari, allora l’olio di vitamina E è ciò che ti darà sollievo. Grazie al suo potere idratante, l’olio di vitamina E può trattare la pelle secca e squamosa. Se la pelle brucia o prude a causa delle scottature solari, puoi usare l’olio di vitamina E mescolandolo con una crema rinfrescante. Tuttavia, è meglio indossare una crema solare prima di esporsi al sole.

Fonte:ETimes

ULTIMI ARTICOLI

Immunoterapia: riprogrammare l’immunità anticancro

Immunoterapia-Immagine Credit Public Domain. Asgard Therapeutics sta portando avanti l'immunoterapia del cancro con una piattaforma di riprogrammazione cellulare diretta, pronta all'uso, che trasforma le cellule...

Nutrigenomica: ciò che mangi può riprogrammare i tuoi geni

Nutrigenomica-Immagine Credit Public Domain. Le persone in genere pensano al cibo come calorie, energia e sostentamento. Tuttavia, le ultime prove suggeriscono che il cibo "parla" anche...

La carenza di vitamina B12 può avere gravi conseguenze

Vitamina B12-Immagine Credit Public Domain. La vitamina B12 è scarsa nella dieta e si trova solo negli alimenti di origine animale. Fortunatamente, gli esseri umani hanno...

“Mangiare un arcobaleno” di frutta e verdura: i benefici di ogni colore

I nutrizionisti ti diranno di mangiare un "arcobaleno di frutta e verdura". Ogni colore indica diversi nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno. I nutrienti...

L’emicrania causa cambiamenti cerebrali

Emicrania-Immagine Credit Public Domain. Un nuovo studio di neuroimaging identifica i malati di emicrania che hanno spazi perivascolari allargati in una regione del cervello chiamata...