Aumento del cancro del colon-retto nei giovani adulti: quale potrebbe essere la causa?

cancro del colon retto

Il cancro del colon-retto rimane una delle principali fonti di incidenza e morte per cancro negli Stati Uniti. L’ American Cancer Society stima che nel 2019 ci saranno 145.600 nuovi casi di malattia e 51.020 decessi negli Stati Uniti, diventando così la quarta forma di cancro più diagnosticata e la seconda causa di mortalità per cancro.

Ciò significa che ogni ora, 17 famiglie nella nazione apprenderanno che uno dei loro membri ha un cancro del colon-retto o un cancro dell’intestino crasso o del retto e che sei famiglie perderanno uno dei loro membri a causa della malattia. 

L’incidenza globale e il tasso di mortalità per il cancro del colon-retto sono in declino dalla metà degli anni ’80, principalmente come conseguenza del maggiore impegno nello screening preventivo, di una diagnosi e trattamento più efficaci e di una maggiore consapevolezza dei fattori di rischio (come la storia familiare, l’obesità , inattività fisica, fumo, uso di alcolici pesanti e diete ricche di carni rosse e lavorate) e sintomi (diarrea cronica o stitichezza, restringimento delle feci, sanguinamento rettale, sangue nelle feci, crampi o dolore addominale e debolezza cronica e stanchezza ).

Sfortunatamente, così non è per i giovani. Incidenza e decesso del cancro del colon-retto sono aumentate negli ultimi 30 anni nelle persone sotto i 50 anni di età.

‘Come scienziato che conduceva ricerche di base sul cancro del colon-retto, ero generalmente consapevole che ciò stava accadendo. Tuttavia, due eventi recenti mi hanno appassionato al problema’, dice la Dr.ssa Rebecca Siegel.

Innanzitutto, nel 2017, la dottoressa Rebecca Siegel e colleghi hanno pubblicato dati statistici dettagliati e convincenti che mostrano chiaramente che la malattia nei giovani rimane una frazione relativamente piccola del totale, ma sta aumentando a un ritmo allarmante.

La situazione dei giovani è in netto contrasto con quella delle persone anziane, in cui il cancro del colon-retto sta diminuendo. Questi risultati hanno messo in evidenza in modo significativo il problema dei giovani adulti e hanno sensibilizzato l’opinione pubblica sulla sua esistenza .

Lo screening può effettivamente essere una cura

Con lo screening, le crescite precancerose chiamate polipi e tumori in stadio precoce possono essere prontamente rilevati e rimossi prima che possano avanzare in fasi pericolose e potenzialmente letali. Pertanto, lo screening è diventato una strategia indispensabile per l’individuazione precoce e la prevenzione del cancro del colon-retto. Sono disponibili numerosi metodi per lo screening del cancro del colon-retto , tra cui colonscopia, sigmoidoscopia flessibile, imaging e numerosi test sulle feci.

La Task Force US Preventive Services raccomanda attualmente che per la popolazione generale, lo screening dovrebbe iniziare a 50 anni, in base alla consapevolezza che circa il 90% dei casi si verifica in quelle persone di 50 anni e oltre. È questa la popolazione che sta vivendo la diminuzione dell’incidenza e della morte per cancro del collon-retto che è stata attualmente osservata.

Vedi anche,La lecitina di soia protegge contro il cancro del colon retto.

Tuttavia, lo screening non è in genere raccomandato per i minori di 50 anni. Questo, insieme a una generale mancanza di consapevolezza sul cancro del colon-retto e sui suoi sintomi tra i giovani, le loro famiglie e i loro fornitori di cure primarie, si traduce in tempi prolungati per i pazienti sintomatici. Le diagnosi tardive spesso arrivano in fasi più avanzate della malattia, quando è più difficile da trattare.

Aumento del cancro del colon-retto in giovani adulti: quale potrebbe essere la causa?
I microbi che costituiscono il microbioma influenzano la salute in modi diversi. Credito: Kateryna Kon / Shutterstock.com.

L’American Cancer Society ha recentemente raccomandato di ridurre l’ età di screening a 45 anni al fine di catturare una buona percentuale di giovani che potrebbero essere a rischio di malattia. Sebbene questa raccomandazione sia basata su un’analisi dettagliata dell’efficacia e dei costi dello screening del cancro del colon-retto, le organizzazioni professionali legate alla salute come la Task Force dei servizi preventivi statunitensi e i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, devono ancora adottarla.

Cosa sta causando l’aumento del cancro del colon-retto nei giovani adulti?

In breve, non si sa ancora, ma una grande quantità di ricerche in corso è volta a rispondere a questa domanda di vitale importanza. Diversi studi hanno indicato che la malattia nei giovani è diversa in patologia, genetica e risposta al trattamento da quella negli anziani. Le tendenze dello stile di vita, come il sovrappeso e l’obesità, la mancanza di attività fisica e il cambiamento delle diete, svolgono dei ruoli.

In effetti, uno studio recente dimostra che l’obesità è associata ad un aumentato rischio di tumore del colon – retto a esordio precoce nelle donne.

Mentre queste tendenze possono essere coinvolte, molti medici hanno aneddoticamente fatto notare che molti dei loro giovani pazienti con cancro del colon-retto appaiono magri, in forma e attivi, suggerendo che potrebbe accadere qualcos’altro.

Cosa potrebbe essere questo qualcos’altro? 

Esistono prove convincenti del fatto che le caratteristiche delle prime fasi della vita  contribuiscono ai rischi di una serie di effetti avversi sulla salute che si verificano nella tarda infanzia, negli adolescenti e persino nei giovani adulti. Queste caratteristiche includono cose come: se un bambino è nato attraverso la sezione cesareo o vaginale; dieta e nutrizione; uso di antibiotici; se un bambino è stato allattato o nutrito artificialmente; contatto con i microbi e stress.

Gli effetti sulla salute di questi vari fattori sono stati collegati a obesità, disordini immunitari, allergie, asma e diabete, tra gli altri. I miliardi di microbi che vivono sopra e dentro i nostri corpi, definiti collettivamente il microbiota, subiscono molti cambiamenti durante il periodo tra la nascita e le età da 3 a 4 anni e sono altamente suscettibili alle perturbazioni dal tipo di esposizioni sopra elencate.

È possibile, quindi, che i microbi possano essere fondamentali nel collegare le esposizioni della prima infanzia alla vita futura. Il nostro gruppo di ricerca sta attualmente esaminando la possibilità che l’aumento dell’incidenza del cancro colorettale nei giovani adulti possa essere una conseguenza delle esposizioni ambientali che avvengono in età molto giovane, durante i primi anni dopo la nascita.

‘Ad esempio, abbiamo recentemente dimostrato che nei topi il trattamento antibiotico causa l’esaurimento del microbiota e un aumento dello sviluppo dei tumori precancerosi’, dice la ricercatrice.

La selezione delle cause del tumore del colon-retto nei giovani adulti e la comprensione della natura della malattia in modo più approfondito richiederanno tempo. Mentre questa ricerca è in corso, è fondamentale che i giovani, le loro famiglie e i loro fornitori di cure primarie prendano coscienza e prestino attenzione a storie familiari, stili di vita e sintomi, quindi l’eventuale comparsa di cancro del colon-retto che deve essere riconosciuta precocemente e gestita in modo tempestivo.

Il cancro del colon-retto è una malattia difficile a qualsiasi età. Questo è particolarmente vero nei giovani adulti. La consapevolezza di segni e sintomi, insieme all’impegno nello screening porterà all’eventuale eradicazione della malattia come forma principale di cancro.

Fonte, Medicalxpress


Altri articoli su cancro del colon retto