HomeMedicina AlternativaAceto di mele per dimagrire: cosa dice la scienza

Aceto di mele per dimagrire: cosa dice la scienza

(Aceto di mele-Immagine Credit Public Domain).

L’aceto di mele è un liquido fermentato a base di sidro di mele invecchiato e ha molti usi. È un ingrediente gustoso per preparare condimenti per l’insalata, ma alcune persone lo considerano di più. Credono che il consumo di aceto di mele renda più facile perdere peso e possa persino migliorare la loro salute metabolica. C’è del vero in questa idea? 

Diamo un’occhiata a ciò che la scienza ha scoperto finora sull’aceto di mele e sui suoi potenziali benefici per la perdita di peso.

Come l’aceto di mele potrebbe migliorare la perdita di peso
- Advertisement -

Gli studi dimostrano che l’aceto di mele riduce leggermente l’aumento di glucosio che si ottiene dopo aver mangiato un alimento. Con l’aceto di mele a bordo, il tuo glucosio non aumenta molto dopo un pasto e il tuo corpo non ha bisogno di produrre tanta insulina. Quando c’è meno insulina in giro, il tuo corpo può scomporre più facilmente il grasso ed è meno probabile che lo immagazzini, portando ad un aumento di peso. Un altro beneficio è che l’aceto di mele migliora la sensibilità all’insulina, che fa bene alla vita e alla salute metabolica. Quando hai una migliore sensibilità all’insulina, hai meno probabilità di accumulare grasso profondo della pancia chiamato grasso viscerale.

C’è un altro modo in cui l’aceto di mele può darti un vantaggio dimagrante. Ha un lieve effetto di soppressione dell’appetito, il che significa che potresti mangiare di meno quando aggiungi l’aceto a un pasto. Un modo per ridurre l’appetito è rallentare la velocità con cui il cibo esce dallo stomaco. Quindi, il tuo stomaco rimane disteso più a lungo. Uno stomaco allungato attiva gli ormoni che disattivano l’appetito.

Il principio attivo responsabile dei benefici ipoglicemizzanti dell’aceto di mele è l’acido acetico. Alcune fonti affermano anche che l’acido acetico aumenta modestamente il tasso metabolico a riposo, sebbene ci siano pochi studi a sostegno di questa affermazione. In tal caso, i vantaggi saranno probabilmente modesti.

Quanto è efficace l’aceto di mele per dimagrire?

E’ importante avere teorie e meccanismi attraverso i quali l’aceto di mele aiuta con la perdita di peso e il controllo del peso che reggono il controllo scientifico. Ci sono diversi studi che dimostrano che l’aceto di mele aiuta con la perdita di peso e il controllo del peso. Uno studio su 39 persone sottoposte a una dieta a basso contenuto di carboidrati ha rilevato che coloro che hanno aggiunto l’aceto di mele alla loro dieta hanno perso più peso in 12 settimane rispetto a coloro che hanno seduito solo una dieta ipocalorica senza aceto.

- Advertisement -

Ma come sottolinea la Mayo Clinic, è improbabile che l’aceto di mele sia una bacchetta magica per la perdita di peso. Otterrai risultati migliori se segui una dieta con alimenti non trasformati e limiti lo zucchero. Tuttavia, l’aceto di mele può aiutare a controllare la fame ed è fantastico per condire un’insalata.

Vedi anche:Sorprendenti benefici di bellezza dall’aceto di mele

Ci sono svantaggi e rischi nell’usare l’aceto di mele per dimagrire?

L’aceto è un acido debole, ma ha ancora abbastanza acidità da danneggiare e consumare lo smalto dei denti. Una volta che lo smalto dei denti si assottiglia o si consuma, non c’è modo di sostituirlo. C’è anche qualche dubbio sul fatto che l’acidità dell’aceto di mele possa irritare o danneggiare altri tessuti delicati, come il rivestimento dell’esofago. Se bevi aceto di mele, diluiscilo sempre a una concentrazione non superiore a 1,5 cucchiaini di aceto in 170 gr di acqua.

Un altro potenziale aspetto negativo dell’aceto di mele è la sua capacità di influenzare la digestione. Poiché rallenta il movimento del cibo fuori dallo stomaco, può causare gonfiore e flatulenza. Non è necessariamente una buona idea per le persone con diabete. Alcuni diabetici hanno già una condizione chiamata gastroparesi, in cui il loro stomaco si svuota già troppo lentamente. L’aceto di mele potrebbe peggiorare questa condizione.

Un’altra precauzione è che l’aceto di mele può innescare un calo di potassio. Alcune persone assumono diuretici che abbassano il potassio per il controllo della pressione sanguigna. La combinazione di questi farmaci e aceto di mele potrebbe portare a un calo significativo del potassio. Parla con il tuo medico prima di aggiungere l’aceto di mele alla tua dieta, soprattutto se assumi farmaci.

 

 

La linea di fondo

L’aggiunta di aceto di mele alla tua dieta può offrire alcuni vantaggi, tra cui la riduzione dell’aumento del glucosio post-pasto e la riduzione dell’appetito, ma è improbabile che da solo abbia un impatto importante sul peso corporeo. Tuttavia, in combinazione con una dieta sana a basso contenuto di carboidrati raffinati ed esercizio fisico, potrebbe rendere un po’ più facile perdere peso. Ma ricorda, si tratta della totalità della tua dieta e del tuo stile di vita. L’aceto di mele non è una “cura miracolosa” per la perdita di peso.

Fonte:Scitechdaily

ULTIMI ARTICOLI

La vitamina K previene la morte cellulare

(Vitamina k-Immagine: le cellule “-” muoiono per ferroptosi “+” La vitamina K previene efficacemente la ferroptosi. Credito: Mishima et al., Nature) Una nuova scoperta suggerisce anche...

L’Alzheimer: bassi livelli di beta amiloide la causa?

Una nuova ricerca dell'Università di Cincinnati rafforza l'ipotesi che il morbo di Alzheimer sia causato da un calo dei livelli di una specifica proteina,...

SLA: verso lo sviluppo di una terapia a base di proteine

(SLA-Immagine: effetto di ApoE sulla vitalità di mBEC dopo esposizione al plasma di topo SLA in vitro. A, sono stati osservati numerosi mBEC vitali...

L’ossitocina ha proprietà curative del cuore

(Ossitocina-Immagine Credit Public Doimain). I ricercatori hanno scoperto che l'ossitocina, spesso definita "l'ormone dell'amore", un giorno potrebbe aiutare a guarire i cuori dopo un infarto. Il...

Trombosi: nuova strategia per prevenire i coaguli di sangue

(Trombosi-Immagine Credit Public Domain). Una terapia con nanoparticelle sviluppata dai ricercatori degli University Hospitals (UH) e della Case Western Reserve University prende di mira i...