HomeSaluteVariante di un singolo gene nel donatore può influenzare la sopravvivenza...

Variante di un singolo gene nel donatore può influenzare la sopravvivenza dei reni trapiantati

Una sola variante genetica in cellule di donatori di rene ‘può aiutare a determinare se i loro organi trapiantati, sopravvivranno a lungo termine, secondo uno studio apparso in un  numero del Journal of the American Society of Nephrology (JASN ). I risultati forniscono nuove informazioni che potrebbero essere utilizzate per migliorare la longevità del trapianto, rivelando che il patrimonio genetico dei donatori  di rene, colpisce la sopravvivenza degli organi trapiantati

Un destinatario di trapianto deve prendere per tutta la vita dei  farmaci immunosoppressivi per prevenire il rigetto del nuovo organo, ma questi farmaci possono avere gravi effetti collaterali, tra cui danni renali. Così, ironia della sorte, i farmaci stessi necessari per prevenire il rigetto del rene possono essere tossici per i reni stessi. 

Richard Borrows, MB (Queen Elizabeth Hospital di Birmingham, nel Regno Unito) ed i suoi colleghi hanno cercato di vedere se le varianti nei geni, possono influenzare la salute dei reni trapiantati.  Hanno studiato i legami tra varianti genetiche del donatore e del ricevente con esito rene,  su 811 trapianti renali trattati con immunosoppressori.

- Advertisement -

Tra i risultati principali:

  • Una variante particolare all’interno  del gene della multiresistenza ai farmaci  (MDR-1) nei  donatori è stata collegata ad un 69% di aumento del rischio di fallimento a lungo termine degli organi trapiantati.
  • I ricercatori hanno validato la ricerca  in un altro studio su  3.660 donatori.
  • Questa variante  del gene influenza l’espressione della proteina che la MDR-1  trasportatore farmaco P-glicoproteina).
  • Non ci sono altre varianti genetiche dei donatori o dei riceventi sono stati collegati con la sopravvivenza d’organo o il fallimento.

“Lo studio del donatore, in contrapposizione al destinatario, relativamente alla variazione del gene nel campo dei trapianti avviene raramente  e merita sicuramente più attenzione”, ha detto il Dott. Prende. Ha aggiunto anche  che una singola variante genetica probabilmente ha un effetto limitato di per sé, ma se combinati, più varianti genetiche possono svolgere un ruolo importante nella longevità trapianto.

ULTIMI ARTICOLI

Infezioni batteriche e ferite della pelle: nuovo approccio per il trattamento

(Infezioni batteriche-Immagine: ferita vascolarizzata al microscopio. Credito: Rachel Kratofil). I ricercatori dell'Università di Calgary hanno identificato un nuovo approccio promettente per il trattamento delle infezioni batteriche...

Januvia farmaco per il diabete può contenere tracce di cancerogeno

(Januvia-Immagine Credit Medicalxpress). "Il popolare farmaco per il diabete Januvia può contenere tracce di un probabile cancerogeno, ma i pazienti dovrebbero continuare a usare il...

Cuffia dei rotatori: potenziale trattamento rivoluzionario per la rigenerazione

(Cuffia dei rotatori/Studio-Immagine:Dr. Cato T. Laurencin-Credito UCNN). Un nuovo modo per rigenerare i muscoli potrebbe aiutare a riparare la cuffia dei rotatori nelle spalle danneggiate...

Acufene: svolta nella ricerca di una cura

(Acufene-Immagine Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico). Dopo 20 anni alla ricerca di una cura per l'acufene, i ricercatori dell'UDniversità di Auckland sono entusiasti dei "risultati...

Alimenti fermentati: 4 motivi per cui dovresti mangiarli

(Alimenti fermentati-Immagine Credit Public Domain). Gli alimenti fermentati hanno subito il processo naturale di essere fermentati da batteri, funghi o lieviti benefici. In questo processo,...