Vaccino della varicella legato ad herpes zoster nel sito di vaccinazione in alcuni bambini

vaccino varicella

Una nuova ricerca pubblicata in Dermatologia Pediatrica riporta diversi casi di fuoco di Sant’Antonio che si sono sviluppati nel sito dove è stato inoculato il vaccino della varicella, nei bambini sani. La maggior parte di questi casi sono stati inizialmente diagnosticati erroneamente come altri rash cutanei. Alcuni di questi pazienti sono stati sottoposti a test per la diagnosi. Tutti i bambini hanno recuperato senza complicazioni.

( Vedi anche:Herpes Zoster e Varicella: esiste un collegamento?).

L’infezione da virus herpes-zoster porta alla varicella o alla varicella primaria. Il virus giace dormiente e può successivamente riattivarsi come fuoco di Sant’Antonio o herpes zoster. Il vaccino contro la  varicella è costituito da un virus vivo attenuato che impedisce alla maggior parte delle persone di contrarre la varicella, ma raramente può riattivarsi e causare l’herpes zoster.

I casi evidenziano l’importanza di riconoscere l’herpes zoster nei bambini vaccinati.

L’herpes zoster in bambini sani immunizzati è raro, ma quando si verifica può essere correlato al sito di vaccinazione originale”, ha spiegato l’autore senior Dr. Jennifer Huang, del Boston Children’s Hospital.

Fonte: Pediatric Dermatology

Altri articoli su vaccino varicella