Uso di statine a lungo termine legato al minor rischio di glaucoma

glaucoma,statine

L’uso a lungo termine di statine, farmaci che controllano i livelli elevati di colesterolo, è stato collegato a un minor rischio di sviluppare il glaucoma, secondo un nuovo studio.

Lo studio, pubblicato su JAMA Ophthalmology, mette in risalto il legame tra statine e rischio di glaucoma. I ricercatori del Brigham and Women’s Hospital hanno scoperto che assumere statine per cinque o più anni è associato a un minor rischio di sviluppare il glaucoma primario ad angolo aperto (POAG) .

Ricerche precedenti hanno suggerito che anche le statine abbassano la pressione intraoculare e promuovono la circolazione nel nervo ottico. Ora, il nuovo studio fornisce dati a lungo termine. Il team di ricercatori ha seguito e raccolto informazioni da 136.782 pazienti di 40 anni e oltre per circa 15 anni.

Vedi anche, Glaucoma: il killer silenzioso della visione.

I ricercatori hanno reclutato i pazienti dal Nurses ‘Health Survey (NHS) dal 2000 al 2014, dal NHS2 tra il 1999 e il 2015 e dallo Health Followals Study (HPFS) dal 2000 al 2014.

Minor rischio di glaucoma negli utilizzatori di statine

I ricercatori hanno preso in considerazione l’ uso di statine e l’incidenza del glaucoma. Hanno raccolto dati auto-riportati dai partecipanti, sull’uso di statine e livelli di colesterolo nel siero. I risultati dello studio hanno dimostrato che l’uso di statine per cinque anni e oltre è legato a un rischio inferiore del 21% di sviluppare il glaucoma ad angolo aperto.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che l‘aumento dei livelli di colesterolo aumenta anche il rischio di glaucoma. I pazienti con una storia di colesterolo elevato avevano il 17% in più di probabilità di avere il glaucoma. Infatti, ogni aumento di 20 mg / dL dei livelli di colesterolo totale nel sangue è correlato a un aumento del 7% del rischio primario di glaucoma ad angolo aperto.

“Il nostro studio suggerisce possibili associazioni protettive oltre le condizioni cardiovascolari, dell’uso di statine a lungo termine. Le statine possono anche rafforzare i meccanismi neuroprotettivi che prevengono la degenerazione delle cellule nel nervo ottico “, ha detto in una dichiarazione Jae Hee Kang, Assistente Professore di medicina nella divisione Channing della Network Medicine.

Fonte, JAMA


Altri articoli su glaucoma, statine