Una proteina potrebbe essere utile nella cura del diabete

0
15

Una nuova ricerca dell’Università di Cincinnati ha pubblicato on line, sulla rivista Proceedings of National Academy of Science,la ricerca sulla capacità di apoA-IV di ridurre i livelli di zucchero nel sangue e aumentare le secrezioni di insulina. apoA-IV è secreta dal piccolo intestino in risposta all’assorbimento del grasso. Il team di ricercatori ha scoperto che gli animali con deficit apoA-IV, avevano una ridotta tolleranza al glucosio. Alimentati con una dieta ricca di grasso,gli animali hanno inseguito, sviluppato il diabete. Iniettati con apoA-IV, questi stessi animali hanno mostrato unaq migliore risposta insulinica al glucosio, nonostante la dieta ricca di grassi. I ricercatori spiegano che apoA-IV si comporta come le incretine , un ormone gastrointestinale che causano un aumento del rilascio di insulina dopo il pasto, per controllare l’aumento di glucosio nel sangue. Due note incretine che sono state utilizzate nello sviluppo di farmaci per la cura del diabete comprendono peptide inibitorio gastrico (GIP) e glucagone simile peptide(GLP-1). Il problema con entrambi è che le incretine sono di breve durata: durano solo pochi minuti e sono inattivate da un enzima. Gli studiosi evidenziano che apoA-IV ha una lunga emivita (tra 7/8 ore) e che sembra funzionare per normalizzare i livelli di glucosio.