Una dieta ricca di grassi causa infiammazione intestinale come un virus

infiammazione intestinale

Una dieta ricca di grassi causa infiammazione intestinale come un virus, secondo un nuovo studio condotto da scienziati della UCLA.

La ricerca ha dimostrato che quando i topi sono stati alimentati con una dieta ricca di grassi, le cellule nel loro intestino tenue hanno risposto allo stesso modo che rispondono ad un’infezione virale, trasformando la produzione di alcune molecole del sistema immunitario e causando infiammazione in tutto il corpo.

Lo studio è stato pubblicato il 7 Giu 2017, nel Journal of Lipid Research.

Gli scienziati hanno anche scoperto che alimentare i topi con i pomodori che contengono una proteina simile a quella HDL o “colesterolo buono” e somministarli contemporaneamente con un farmaco generico per il colesterolo chiamato Ezetimibe, ha invertito l’infiammazione.

( Vedi anche:Scoperto un nuovo meccanismo che provoca infiammazione intestinale).

I risultati potrebbero portare a nuovi tipi di farmaci per il trattamento di condizioni collegate alla infiammazione, tra cui il cancro e la malattia infiammatoria intestinale.

I ricercatori sapevano già che l’obesità prolungata può causare l’infiammazione dei tessuti del fegato e che questa infiammazione contribuisce allo sviluppo di diabete e malattie cardiache. Gli studi hanno anche dimostrato che alti livelli di lipoproteine ad alta densità o HDL, riduce il rischio di malattie cardiache.

Il team di ricerca della UCLA, guidato da Alan Fogelman, Presidente del dipartimento di medicina presso la David Geffen School of Medicine della UCLA, ha precedentemente sviluppato pomodori geneticamente modificati che contenevano 6F, una proteina simile alle lipoproteine ad alta densità . Nei primi esperimenti con 6F, i ricercatori hanno scoperto che il composto è attivo nei piccoli intestini dei topi  e che riduce l’infiammazion, ma esattamente come questo avviene, non è ancora chiaro.

Gli scienziati hanno alimentato i topi sia con una dieta standard che con una dieta ad alto contenuto di grassi. Essi hanno inoltre trattato alcuni dei topi sia con 6F che con un concentrato di pomodoro che contiene la proteina, con Ezetimibe o con entrambi. Dopo due settimane, le cellule dal piccolo intestino dei topi sono state prelevate e sono stati raccolti campioni di sangue. I ricercatori hanno misurato i livelli di colesterolo così come i livelli di molecole infiammatorie e immunitarie sia negli intestini dei topi che in tutto il corpo.

I risultati mettono in luce i dettagli molecolari di come la dieta ad alto contenuto di grassi può causare l’infiammazione nel corpo e attivare il percorso infiammatorio normalmente innescato da un virus. Ciò suggerisce che il blocco di questa reazione immunitaria con 6F ed ezetimibe può trattare le malattie infiammatorie e ridurre il rischio di infarto e ictus.

Fonte: Journal of Lipid Research

Altri articoli su infiammazione intestinale