Un farmaco per l’artrite tratta con successo l’eczema

0
23
Un nuovo studio ha dimostrato che un farmaco utilizzato per il trattamento dell’artrite ha portato un notevole miglioramento dei sintomi in pazienti affetti da eczema. La ricerca potrebbe trasformare la cura standard per questa condizione della pelle, per la quale non esiste una terapia mirata.
Il farmaco contro l’artrite ha ridotto l’ arrossamento della pelle e l’ispessimento nei pazienti affetti da eczema da moderata a grave.

L’eczema (dermatite atopica) è una condizione cronica della pelle che può influenzare negativamente il sonno e la qualità della vita. Essa provoca forte prurito e lascia le zone della pelle colpite, rosse ed ispessite.

La malattia inizia e persiste comunemente, durante l’infanzia. Trattamenti standard, come creme steroidi e farmaci per via orale, spesso non riescono ad alleviare i sintomi nei pazienti con moderata a grave eczema.

Nel Journal of American Academy of Dermatology , i ricercatori della Yale School of Medicine di New Haven, CT, descrivono come hanno usato con successo un farmaco per l’artrite reumatoide, per il trattamento di sei pazienti affetti da moderata a grave eczema.

Durante il trattamento, tutti i sei pazienti – la cui eczema non avevano risposto ai trattamenti convenzionali – hanno riferito una significativa riduzione del prurito e dell’arrossamento e ispessimento della pelle ed hanno anche  riportato un miglioramento del sonno.

L’ autore dello studio, Brett King, assistente professore di dermatologia, dice:

“Questi individui non sono stati solo molto soddisfatti dei risultati, ma hanno anche espresso un tremendo senso di sollievo per la prima volta, dopo molti anni”.

Eczema, una malattia autoimmune

Gli ultimi anni hanno visto un cambiamento nel dibattito sulle cause dell’ eczema: più prove suggeriscono che potrebbe essere una malattia autoimmune. Se questo è il caso, allora il Prof. Re e colleghi, co-autori dello studio, si sono chiesti se tofacitinib citrato – un farmaco approvato per il trattamento dell’artrite reumatoide – avrebbe potuto interrompere la risposta immunitaria che causa l’ eczema.

Il Prof. Re è stato coinvolto in due studi precedenti sullo stesso farmaco. Uno studio ha dimostrato che tofacitinib citrato potrebbe essere usato per trattare condizioni come al vitiligine e l’altro studio ha dimostrato che il farmaco, usato per trattare l’alopecia areata, ha portato alla ricrescita dei capelli.

L’alopecia areata è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca i follicoli dei capelli. Si pensa che anche la vitiligine possa essere una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario si rivolge alle cellule della pelle chiamate melanociti.

Tofacitinib citrato blocca enzimi chiamati chinasi Janus (JAK) che sono coinvolti nel processo infiammatorio nell’artrite reumatoide – una malattia cronica autoimmune che colpisce il rivestimento delle articolazioni.

Quando JAK è attivo segnala il rilascio di citochine infiammatorie che attaccano le articolazioni e altri tessuti. L’obiettivo del trattamento dell’artrite reumatoide con tofacitinib è quello di ridurre l’infiammazione e l’attività della malattia.

Il Prof. King dice la loro scoperta potrebbero trasformare il modo in cui viene trattata l’eczema e conclude:

” Sono fiducioso e credo che stiamo entrando in una nuova era del trattamento dell’eczema”.

Tuttavia, i ricercatori sottolineano anche che ulteriori ricerche sono necessarie per confermare che il trattamento è sicuro e per esaminare la sua efficacia a lungo termine.

Fonte: Treatment of recalcitrant atopic dermatitis with the oral Janus kinase inhibitor tofacitinib citrate, Lauren L. Levy et al., Journal of the American Academy of Dermatology, published online 17 July 2015, DOI:10.1016/j.jaad.2015.06.045, abstract.