Tumori cerebrali rispondono alla dieta e Radioterapia

0
7

Ricercatori del cancro del cervello hanno trattato con successo topi con gliomi maligni, un tipo di tumore cerebrale aggressivo e mortale, con una combinazione unica di radioterapia e  dieta chetogenica, una dieta ad  alto contenuto di grassi, basso contenuto di carboidrati e proteine  che costringe il corpo a usare il grasso al posto di zucchero per l’energia. Se l’approccio riesce anche sulla  sperimentazione umana, gli scienziati sostengono che la dieta potrebbe rapidamente e facilmente aggiungersi  ai trattamenti attuali del tumore del cervello umano.

I ricercatori, guidati da Adrienne C. Scheck, da Barrow Neurological Institute presso l’ospedale San Giuseppe e Medical Center di Phoenix, Arizona, negli Stati Uniti, hanno riportato i risultati dell’utilizzo della terapia di combinazione su topi,  in PLoS ONE . Lo studio è  il  primo studio del genere che utilizza gli effetti della dieta chetogenica in combinazione con le radiazioni. In un comunicato stampa pubblicato questa settimana , Scheck dice che il loro studio mostra la promessa per il trattamento di gliomi maligni umani: “Abbiamo scoperto che la dieta chetogenica migliora significativamente l’effetto ‘anti-tumorale delle radiazioni, il che suggerisce che può essere utile come coadiuvante per l’attuale standard di cura per il trattamento di umani gliomi maligni “, spiega. 

Dieta chetogenica

La dieta chetogenica è una dieta ad alto contenuto di grassi, basso contenuto di carboidrati  e ricca di proteine controllate, che è stata utilizzato dal 1920 per il trattamento dell’ epilessia . La parola chetogenica significa il corpo produce chetoni (cheto = chetone, genica = produzione). Di solito il corpo converte i carboidrati (da alimenti come zucchero, pane, pasta) in glucosio (un tipo di zucchero) da utilizzare per l’energia. Nella dieta chetogenica, a causa della limitazione di carboidrati, il corpo non può utilizzare il glucosio ed è costretto ad utilizzare i grassi come fonte di energia: un processo noto come ” chetosi . ” In un recente studio, gli scienziati hanno mostrato che può essere possibile utilizzare specifici acidi grassi dalla dieta chetogenica per farne un farmaco , in modo che i pazienti con epilessia possano avere il vantaggio della dieta senza i suoi effetti collaterali, tra cui stitichezza , ipoglicemia, ritardo di crescita e fratture ossee . Ci sono anche prove che la dieta di effetto sulla regolazione dell’omeostasi del cervello ed ha il potenziale per il trattamento di altri disturbi cerebrali.

Aumento della sopravvivenza

Per il loro studio, Scheck e colleghi hanno usato due gruppi di topi con gliomi maligni di alto livello. Un gruppo è stato trattato con  dieta standard e l’altro gruppo con dieta chetogenica. La dieta chetogenica  usato era KetoCal (KC) una dieta  nutrizionalmente completa, formula disponibile in commerci, e usata nel trattamento di epilessia nei bambini. La formula ha un rapporto 4:1 di grassi e carboidrati, più proteine . Entrambi i gruppi hanno ricevuto radioterapia e scansioni regolari per monitorare la crescita del  tumore . I risultati hanno mostrato che la sopravvivenza media per i topi trattati con dieta chetogenica è stata maggiore rispetto ai topi con dieta standard e la stragrande maggioranza di loro è sopravvissuta senza alcun segno di recidiva del tumore anche se sono tornati a una dieta standard, da oltre 200 giorni. Nessuno dei topi con dieta standard è sopravvissuto più di 33 giorni. 

La terapia adiuvante nel trattamento umano tumore al cervello

Gli autori concludono che la formula chetogenica “migliora significativamente l’effetto antitumorale della radiazione”.

Essi suggeriscono le modifiche al metabolismo cellulare, indotte attraverso la dieta, possono  rendere  la dieta un utile “adiuvante per l’attuale standard di cura per il trattamento dei gliomi maligni umani “.Lla dieta chetogenica è efficace se combinata con la radioterapia, suggeriscono i ricercatori:  ferma la crescita del tumore  riducendo la stimolazione degli ormoni fattori di crescita e può anche ridurre l’infiammazione e l’edema intorno ai tumori. Sheck ha in progetto la  sperimentazione clinica umana. Afferma che la dieta potrebbe facilmente e rapidamente essere incorporata come terapia adiuvante nel trattamento dei tumori del cervello  senza dover chiedere l’approvazione dalle autorità di regolamentazione. 

Fonte: “La dieta chetogenica è un coadiuvante efficace alla radioterapia per il trattamento del glioma maligno” , Abdelwahab MG, Fenton KE, Preul MC, Rho JM, Lynch A, e altri, PLoS ONE (2012) 7 (5): e36197. DOI: 10.1371/journal.pone.0036197; collegamento all’articolo . ( clicca qui)