HomeSaluteVirus e parassitiSARS-CoV-2: promettente vaccino a base vegetale

SARS-CoV-2: promettente vaccino a base vegetale

(SARS-CoV-2-Immagine Credit Public Domain).

I ricercatori della società canadese di biotecnologia Medicago riferiscono che le sperimentazioni di fase 1 di un vaccino a base vegetale per SARS-CoV-2 sono in corso e si dimostrano promettenti.

Il team, guidato dal Dr.Brian Ward, Professore di Medicina e Microbiologia presso la McGill University, Canada, ha pubblicato i dati di uno studio iniziale di sperimentazione clinica in cui 180 adulti di età compresa tra i 18 e i 55 anni che sono stati iniettati con una particella simile a virus prodotta dalla pianta (VLP). Lo studio indica che questo nuovo VLP sviluppato per combattere la sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2), l’agente eziologico della malattia COVID-19, mostra forti proprietà immunogeniche e nessun effetto avverso grave.

- Advertisement -

Il documento di ricerca è disponibile per la lettura in Nature Medicine.

Il virus SARS-CoV-2 è ora responsabile di oltre 165 milioni di casi in tutto il mondo. Da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato la malattia come una pandemia quasi 18 mesi fa, sono stati sviluppati 180 vaccini candidati, 12 dei quali hanno ottenuto l’autorizzazione per l’uso.

In questo nuovo studio, Ward e colleghi descrivono il loro nuovo candidato vaccino a base vegetale che ha superato con successo le sperimentazioni umane di fase 1.

Il vaccino viene prodotto inserendo la proteina SARS-CoV-2 nei nuclei delle piante benthi ( Nicotiana benthamiana comunemente presente in Australia). Questi vengono quindi trasfettati in una cellula batterica ( Agrobacterium tumefaciens ) da utilizzare come vettore. Queste cellule vengono quindi iniettate nel flusso sanguigno, dove esprimono la proteina S per stimolare il sistema immunitario.

- Advertisement -

La ricerca ha testato questo composto in tre diverse grandezze (3,75 μg, 7,5 μg e 15 μg), ciascuna adiuvata con CpG1018, AS03 o senza adiuvante. CpG 1018 e AS03 sono composti comunemente aggiunti ai vaccini per indurre una risposta immunitaria più robusta da parte dell’organismo.

Vedi anche:SARS-CoV-2: anticorpo monoclonale neutralizza le varianti

Tutti i partecipanti hanno ricevuto il secondo dosaggio 21 giorni dopo il primo e sono stati nuovamente campionati il ​​giorno 42 (dopo l’iniezione iniziale). Come previsto, l’aggiunta di adiuvanti CpG 1018 o AS03 ha aiutato e aumentato la risposta immunogenica mostrata dall’organismo, in particolare con AS03.Studio: studio randomizzato di fase 1 di un vaccino a particelle simili a virus di origine vegetale per COVID-19.  Credito di immagine: SINITAR / Shutterstock

Studio: studio randomizzato di fase 1 di un vaccino a particelle simili a virus di origine vegetale per COVID-19. Credito di immagine: SINITAR / Shutterstock

Sono stati osservati solo lievi effetti avversi in porzioni del campione in tutti i gruppi di test, con circa due terzi di ciascun gruppo che hanno manifestato un lieve dolore al sito di iniezione dopo aver ricevuto il primo dosaggio e un quinto ha riferito di aver avuto mal di testa o affaticamento. Nella seconda dose successiva, la situazione è rimasta più o meno la stessa, anche se i rapporti di affaticamento e mal di testa sono aumentati a un terzo. Tuttavia, tutti gli effetti avversi sono stati rilevati da lievi a moderati, senza che si verificassero effetti gravi. Lo scopo di questo studio era determinare la migliore combinazione di dosaggio e adiuvante per aumentare l’immunità. Sulla base dei loro risultati, un programma a due dosi con una concentrazione di 3,75 μg in aggiunta all’ASO3 ha mostrato i migliori risultati e da allora questi risultati sono passati agli studi di fase 2/3 in Canada e negli Stati Uniti.

Questi risultati sono promettenti, evidenziando ancora un altro strumento diversificato nel nostro arsenale contro la diffusione della pandemia COVID-19 globale.

Fonte: Nature Medicine

ULTIMI ARTICOLI

SARS-CoV-2: promettente vaccino a base vegetale

(SARS-CoV-2-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della società canadese di biotecnologia Medicago riferiscono che le sperimentazioni di fase 1 di un vaccino a base vegetale...

COVID-19 in India: pazienti colpiti da un raro ‘fungo nero’

In India, i pazienti COVID-19 stanno sviluppando una rara, ma fatale infezione fungina, soprannominata "fungo nero". Partendo dalle vie aeree, si diffonde attraverso il corpo. Le...

Mieloma multiplo: sviluppata promettente terapia

(Mieloma multiplo-Immagine Credito: National Cancer Institute Dana-Farber Harvard Cancer Center). Uno studio preclinico ha scoperto che il mieloma multiplo è altamente sensibile a una...

Depressione: dimostrato il ruolo del litio nella ideazione suicidaria

(Depressione:Immagine Credit Public Domain). Il disturbo dell'umore, in particolare la depressione e il disturbo bipolare, sono il principale fattore di rischio intrinseco per l'ideazione suicidaria....

Influenza aviaria: possibile un’altra pandemia?

Influenza aviaria-Immagine Credit  Christian Charisius/Aliance Picture   Il primo focolaio confermato di virus dell'influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAIV) negli uccelli è stato documentato in Scozia...