Prima prova della ereditabilità genetica del disturbo da stress post-traumatico

0
14

Un nuovo studio dello Psychiatric Genomics Consortium, fornisce la prima evidenza che le influenze genetiche svolgono un ruolo nel rischio di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico.

Lo studio fa riferimento a precedenti risultati che hanno dimostrato che c’è una certa sovrapposizione genetica condivisa tra disturbo da stress post-traumatico e altri disturbi mentali come la schizofrenia e dimostra anche che il rischio genetico di sviluppare la condizione è maggiore tra le donne.

( Vedi anche:Nuova teoria sul disturbo da stress post-traumatico).

Lo studio è stato pubblicato in Molecular Psychiatry .

“Sappiamo da molti dati provenienti da prigionieri di guerra, persone che sono state in combattimento o vittime di stupro o di incidenti e altro…che molte persone esposte anche ad eventi traumatici estremi non sviluppano il disturbo da stress post traumatico. Noi crediamo che la variazione genetica sia un importante fattore che contribuisce a questo rischio o capacità di recupero “, ha detto l’autore senior Karestan Koenen, Professore di epidemiologia psichiatrica presso la Harvard TH Chan School of Public Health e ricercatore presso il Broad Institute.

Il disturbo da stress post traumatico è un disturbo mentale comune e debilitante che si verifica dopo un evento traumatico. I sintomi consistono nel rivivere l’evento traumatico, evitare gli stimoli evento-correlati, insonnia cronica, attacchi di panico e altro ancora… Negli Stati Uniti, una donna su nove e uno su venti uomini, avranno una diagnosi di PTSD ad un certo punto della vita. L’impatto sociale della malattia è di grandi dimensioni, con un aumento dei tassi di suicidio, ospedalizzazione e l’uso di sostanze.

Il nuovo studio – riunendo i dati provenienti da più di 20.000 persone che hanno partecipato a 11 studi multi-etnici in tutto il mondo – costruisce una forte evidenza del ruolo della genetica nello sviluppo della condizione, ruolo che era stato precedentemente documentato in scala minore in studi sui gemelli.

Utilizzando i dati genomici, i ricercatori hanno scoperto che, tra le donne americane ed europee, il 29% del rischio di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico è influenzato da fattori genetici paragonabili a fattori genetici di altri disturbi psichiatrici. Al contrario, il rischio genetico maschile di PTSD è notevolmente inferiore.

I ricercatori hanno trovato una forte evidenza che le persone con più alto rischio genetico per diversi disturbi mentali – tra cui la schizofrenia e in minor misura il disturbo bipolare e disturbo depressivo maggiore, sono a più alto rischio genetico di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico.

“PTSD può essere uno dei più evitabili disturbi psichiatrici”, ha detto il primo autore dello studio Laramie Duncan che ha fatto parte della ricerca mentre era al Broad Institute, mentre ora lavora alla Stanford University. “Ci sono interventi efficaci per prevenire la condizione, da utilizzare subito dopo che una persona sperimenta un evento traumatico. Sapere di più sul rischio genetico dello sviluppo della sindrome da stress post-traumatico può aiutare i medici ad  indirizzare gli interventi in modo più efficace e aiuta a capire i meccanismi biologici sottostanti “.

Harvard Chan della scuola Andrea Roberts, ricercatore associato presso il Dipartimento di scienze sociali e comportamentali, è anche co-autore.

Fonte: Harvard TH Chan School of Public Health