Home Salute Tumori Perché il consumo di yogurt può aiutare a ridurre il rischio di...

Perché il consumo di yogurt può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno

Una delle cause del cancro al seno potrebbe essere l’infiammazione innescata da batteri nocivi”, dicono i ricercatori.

Gli scienziati affermano che la loro idea – non ancora provata – è supportata dalle prove disponibili, secondo cui l’infiammazione indotta da batteri è collegata al cancro.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Medical Hypotheses, è stato realizzato dallo studente di medicina dell’Università di Lancaster Auday Marwaha, dal Professor Jim Morris della University Hospitals of Morecambe Bay NHS Trust e dalla Dr.ssa Dr Rachael Rigby della Lancaster University’s Faculty of Health and Medicine.

I ricercatori affermano:“Esiste un rimedio preventivo, potenziale, semplice ed economico che è per le donne, consumare yogurt naturale su base giornaliera. Lo yogurt contiene batteri fermentanti del lattosio che si trovano comunemente nel latte, simili ai batteri – o microflora – che si trovano nel seno delle madri che hanno allattato al seno”.

Il Dottor Rigby ha detto: “Ora sappiamo che il latte materno non è sterile e che l’allattamento altera la microflora del seno. I batteri che fermentano il lattosio si trovano comunemente nel latte e possono occupare i dotti mammari delle donne durante l’allattamento e per un periodo sconosciuto dopo l’allattamento”.

Vedi anche, I fibroblasti coinvolti nella guarigione stimolano la crescita del cancro al seno

Il loro suggerimento è che questi batteri che fermentano il lattosio nel seno sono protettivi perché ogni anno di allattamento al seno riduce il rischio di cancro al seno del 4,3%. Numerosi altri studi hanno dimostrato che il consumo di yogurt è associato a una riduzione del rischio di cancro al seno che secondo i ricercatori  potrebbe essere dovuta alla riduzione di batteri dannosi da parte di batteri benefici.

Ci sono circa 10 miliardi di cellule batteriche nel corpo umano e mentre la maggior parte sono innocue, alcuni batteri creano tossine che innescano l’infiammazione nel corpo. L‘infiammazione cronica distrugge i germi dannosi, ma danneggia anche il corpo. Una delle condizioni infiammatorie più comuni è la malattia gengivale o la parodontite che è già stata collegata al cancro orale, esofageo, del colon, del pancreas, della prostata e della mammella.

I ricercatori concludono che: “ Le cellule staminali che si dividono per ricostituire il rivestimento dei dotti mammari sono influenzate dalla microflora e alcuni componenti della microflora sono risultati in altri organi, come il colon e lo stomaco, per aumentare il rischio di sviluppo del cancro. Pertanto è probabile che si verifichi uno scenario simile nella mammella, per cui l’impatto della microflora residente sulla divisione delle cellule staminali influenza il rischio di cancro“.

Fonte, Medical Hypotheses


ULTIMI ARTICOLI

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all’insulina

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all'insulina e altri indicatori di salute negli individui con diabete di tipo 1,...

Studio di fase 1 mostra un’incoraggiante attività anti-cancro di Sotorasib

Immagine: Public Domain. "Uno studio clinico di fase 1 in pazienti con tumori solidi avanzati pesantemente pretrattati, mostra un'attività anti-cancro incoraggiante di Sotorasib (AMG 510),...

Gli astrociti sono essenziali per la salute della barriera emato-encefalica

Immagine: Public Domain. Oltre a un guscio esterno resistente, il cervello ha difese interne, tra cui un potente scudo chiamato barriera emato-encefalica che difende le...

La vitamina E è necessaria per il corretto sviluppo del sistema nervoso

Immagine: Public Doimain. La ricerca dell'Oregon State University, che interessa anche le donne in età fertile, mostra che gli embrioni prodotti dal pesce zebra carente...

Sviluppata una mascherina in grafene che rende innocuo SARS-CoV-2

Un nuovo metodo per realizzare maschere di grafene antibatteriche in modo rapido ed economico è stato scoperto dal Dottor Ye Ruquan, Professore assistente presso...