Nuova ricerca rivede lo stato della scienza sulla sicurezza dei vaccini

vaccini

Una nuova revisione sistematica fornisce un breve riepilogo delle prove scientifiche pro e / o contro associazioni causali per 47 eventi avversi dopo l’immunizzazione (AEFI) tramite vaccini. I risultati dello studio sono stati presentati durante la Riunione 2019 delle Pediatric Academies Societies (PAS), il 24 aprile – 1 maggio a Baltimora.

“Gli operatori sanitari desiderano informazioni obiettive e chiare su un’ampia gamma di problemi di sicurezza dei vaccini per rispondere alle domande dei pazienti”, ha detto Matthew Dudley, uno degli autori dello studio. “Non sono state pubblicate recenti recensioni complete su AEFI e non sono state scritte recensioni precedenti per i fornitori o per il pubblico. Questa revisione sistematica fornisce un aggiornamento delle evidenze scientifiche che valutano possibili associazioni causali di AEFI riportate nel rapporto 2012 dell’Istituto di Medicina ( IOM) e nel rapporto 2014 dell’Agenzia per la ricerca e la qualità dell’assistenza sanitaria (AHRQ), insieme a chiare conclusioni sulla causalità destinate agli operatori sanitari”.

La revisione ha rilevato che per 12 dei 47 soggetti esaminati, una relazione causale è stata stabilita con almeno un vaccino attualmente raccomandato alla popolazione generale negli Stati Uniti. Queste 12 reazioni avverse confermate sono: anafilassi, artralgia / artrite (lieve, acuta e transitoria, non cronica), borsite deltoidea (quando il vaccino viene somministrato in modo improprio), infezione diffusa della varicella (in individui immunodepressi per i quali il vaccino contro la varicella è controindicato), encefalite, convulsioni febbrili, sindrome di Guillain-Barré, epatite (in individui con deficienza immunitaria cui il vaccino contro la varicella è controindicato), herpes zoster, porpora trombocitopenica immune, meningite e sincope. 

Vedi anche, Arrivano i vaccini con DNA modificato.

La maggior parte di queste reazioni avverse sono rare.

Per le altre 35 AEFI, le prove non supportano una relazione causale con i vaccini raccomandati per l’uso di routine negli Stati Uniti. In particolare, l’evidenza mostra una chiara mancanza di associazione tra alcuni vaccini e AEFI: i vaccini antinfluenzali non causano l’asma e non causano l’autismo, i vaccini non causano il diabete, i vaccini somministrati a persone immunocompetenti non provocano l’epatite, i vaccini antinfluenzali non causano la SM negli adulti e i vaccini DTP e dell’epatite B non causano la sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS).

Il Dott. Dudley ha aggiunto: “Sebbene i vaccini attualmente raccomandati per la popolazione generale negli Stati Uniti causino alcune reazioni avverse, i vaccini hanno un eccellente profilo di sicurezza globale e forniscono protezione contro le malattie infettive ai singoli e alla popolazione generale“.

Il Dott. Dudley presenterà i risultati del “The State of Vaccine Safety Science: Systematic Reviews of the Evidence” lunedì 29 aprile alle ore 10:30.

Il PAS 2019 Meeting riunisce migliaia di pediatri e altri operatori sanitari per migliorare la salute e il benessere dei bambini in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni sulla riunione PAS 2019, visitare http: // www. Pas-meeting. org .

Fonte, EurekAlert

Altri articoli su vaccini