Home Salute Pelle Nemolizumab batte il placebo per la riduzione del prurito nell'eczema

Nemolizumab batte il placebo per la riduzione del prurito nell’eczema

Per i pazienti con dermatite atopica e prurito da moderato a grave, il Nemolizumab determina una maggiore riduzione del prurito rispetto al placebo, secondo uno studio pubblicato nel New England Journal of Medicine il 9 luglio.

Kenji Kabashima, MD, Ph.D., dell’Università di Kyoto in Giappone, e colleghi hanno condotto uno studio randomizzato di 16 settimane che ha coinvolto pazienti giapponesi con dermatite atopica e prurito da moderato a grave e risposta inadeguata agli agenti topici. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Nemolizumab sottocutaneo o placebo in un rapporto di 2: 1 (143 e 72 pazienti) con agenti topici concomitanti. La variazione percentuale media nel punteggio della scala analogica visiva (VAS) per il prurito era l’end point primario.

Vedi anche: Perchè grattarsi aumenta il prurito

- Advertisement -

I ricercatori hanno scoperto che la variazione percentuale media del punteggio VAS alla settimana 16 era −42,8 e −21,4% nei gruppi nNmolizumab e placebo, rispettivamente (differenza, −21,5 punti percentuali). La variazione percentuale media nel punteggio di Eczema Area e Severity Index è stata di -45,9 e -33,2% con Nemolizumab e placebo, rispettivamente. La percentuale di pazienti con un punteggio pari o inferiore a 4 sull’indice di qualità della vita dermatologica era del 40 e 22 percento nei gruppi Nemolizumab e placebo, mentre il 55 e il 21 percento, rispettivamente, avevano un punteggio dell’indice di gravità dell’insonnia di 7 o meno.

Nemolizumab più gli agenti topici possono migliorare sia il prurito che i segni di eczema e possono ridurre la gravità della dermatite atopica interrompendo il ciclo del prurito,” scrivono gli autori.

Maruho ha finanziato lo studio.

Fonte: Medicalxpress

- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

Come SARS-CoV-2 raggiunge il cervello

SARS-CoV-2-Immagine: Pubvlic Domain. SARS-CoV-2 entra nel cervello attraverso le cellule nervose nella mucosa olfattiva. Utilizzando campioni di tessuto post mortem, un team di ricercatori della Charité...

La depressione può essere rivelata dalla pupilla

Depressione-Immagine Credit Public Domain. "La depressione può essere rivelata dalla dilatazione delle pupille", secondo uno studio degli scienziati dell'Istituto Max Planck di Psichiatria che lo...

Alzheimer: modificare un gene per prevenire la malattia

Alzheimer-Immagine Credit Public Domain. Un team di ricercatori della Laval University ha trovato prove che si potrebbe prevenire lo sviluppo della malattia di Alzheimer modificando...

Livelli di Vitamina D-batteri intestinali: trovata connessione

Vitamina D e microbioma-Immagine Credit Public Domain. Ricercatori e collaboratori dell'Università della California di San Diego hanno recentemente trovato una connessione tra livelli di vitamina...

Proteine: risoluzione 3D da AI rivoluzionerà la biologia

Proteine:Immagine:la funzione di una proteina è determinata dalla sua forma 3D. Credito: DeepMind. Secondo gli scienziati, il programma di apprendimento profondo di Google per determinare le...