Home Salute Tumori Migliorare l'immunoterapia per il cancro

Migliorare l’immunoterapia per il cancro

Immagine: Public Domain.

Il nostro sistema immunitario non solo ci protegge dalle infezioni, ma anche dal cancro. Questa potente protezione si basa in particolare sull’attivazione di speciali cellule del sistema immunitario, le cellule T CD8 +. Queste cellule riconoscono le cellule infette o cancerose e le uccidono in modo specifico.

“La capacità del sistema immunitario e in particolare delle cellule T CD8 + di eliminare le cellule tumorali in tessuti come polmone, intestino e fegato è spesso limitata nei pazienti affetti da tumore”, spiega Percy Knolle, Professore di Immunologia Molecolare presso l’Università Tecnica di Monaco (TUM ).

Vedi anche:Cancro: immunoterapia con cellule T CAR determina un eccezionale recupero del paziente

La somministrazione di anticorpi può rinvigorire la risposta immunitaria del malato di cancro

Le cellule cancerose inviano segnali che rallentano la risposta immunitaria contro di esse. La conoscenza di come l’immunità specifica del tumore sia limitata da questi segnali ha portato allo sviluppo di immunoterapie contro il cancro attraverso quella che viene definita inibizione del checkpoint.

In questa forma di terapia, i segnali emessi dalle cellule tumorali vengono inibiti e liberano l’immunità specifica del cancro. La somministrazione di anticorpi che mirano a questi segnali (“inibizione del checkpoint”) spesso può rinvigorire la risposta immunitaria del paziente contro il tumore.

È stato scoperto un nuovo meccanismo soppressivo che inibisce le risposte immunitarie specifiche del cancro

Il gruppo di ricerca TUM guidato dal Dr.Bastian Höchst e dal Prof. Percy Knolle presso il sito di Freising-Weihenstephan e l’Ospedale universitario Klinikum rechts der Isar di Monaco, insieme ai ricercatori dell’Università di Heidelberg e dell’Università Otto von Guericke di Magdeburgo, nonché La Yale University negli Stati Uniti ha scoperto un nuovo meccanismo di soppressione che inibisce le risposte immunitarie specifiche del cancro.

Secondo la loro recente pubblicazione, questa soppressione è mediata da un prodotto di degradazione del metabolismo del glucosio. Un particolare tipo di cellula immunitaria mieloide (cellule mieloidi soppressori), che sopprime l’attivazione delle cellule T CD8 +, si trova spesso vicino e nei tessuti tumorali. Sono note per limitare gravemente l’immunità specifica per il cancro.

“Siamo stati in grado di identificare l’eccessiva produzione del prodotto di degradazione dal metabolismo del glucosio come una caratteristica delle cellule soppressorie nel tumore e allo stesso tempo di attribuire l’inibizione dell’immunità cancro-specifica a questo metabolita soppressivo“, ha spiegato il Dott. Bastian Höchst .

Nuovo metodo per attivare le cellule immunitarie per uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che l’inibizione delle cellule T CD8 + specifiche per il cancro è rafforzata da questo metabolita soppressivo attraverso l’esaurimento degli amminoacidi che sono essenziali per l’attivazione delle cellule immunitarie. Tali cellule immunitarie inibite rimangono in vita, ma vengono arrestate in uno stato di ibernazione di bassa attività metabolica.

I ricercatori sono riusciti a sviluppare metodi con i quali queste cellule immunitarie “ibernate” possono essere risvegliate. La combinazione di “inibizione del checkpoint” con neutralizzazione del metabolita soppressivo ha portato a un forte aumento della risposta immunitaria cancro-specifica negli esperimenti.

“Questi risultati apriranno la strada allo sviluppo di nuove forme di immunoterapia contro il cancro “, ha riassunto il Prof. Knolle.

Fonte: Nature Immunology 

ULTIMI ARTICOLI

Come i resti di virus antichi modellano la risposta immunitaria dei nostri giorni

Immagine:virus preistorico trovato sotto i ghiacciai della Siberia. Credit: Public Domain. Perché alcune persone sono più resistenti ai virus di altre? La risposta è sfuggita agli...

Inaspettato vantaggio dall’ E. coli: aiuta le cellule ad assorbire il ferro

Meglio conosciuto come un agente patogeno che causa intossicazione alimentare o sottrae sostanze nutritive al suo ospite, il batterio E. coli svolge in realtà un ruolo fondamentale...

Anemia falciforme: diagnosi in tempi record con nuova tecnologia

Immagine: Credit:Università del Colorado Boulder. L'anemia falciforme, richiede tradizionalmente un'intera giornata, un noioso lavoro di laboratorio e costose apparecchiature per la diagnosi, ma i ricercatori...

Le bioplastiche sono tossiche quanto le altre plastiche

La plastica convenzionale è prodotta dal petrolio. La produzione di plastica non è sostenibile e può contenere sostanze che sappiamo essere pericolose se ingerite. Negli ultimi...

Sfruttare i leucociti contro la cirrosi

Immagine:Public Domain. Esaminando il sistema immunitario sulla cirrosi scompensata In pazienti con cirrosi acuta scompensata, la somministrazione di albumina sierica umana (HSA) ha dimostrato di ridurre...