Home Medicina Alternativa Miele: rimedio perfetto per diarrea e gastrite

Miele: rimedio perfetto per diarrea e gastrite

Perchè è bene iniziare la giornata bevendo una tazza di acqua calda con il miele?

Perchè il miele aiuta a perdere peso e riduce il rischio di disturbi gastrointestinali come gastroenterite, gastrite e diarrea! Inoltre, il miele non solo protegge, ma tratta anche le infezioni gastrointestinali. Quindi, bere acqua calda e miele, sostituendo lo zucchero con il miele, non solo aiuta a perdere peso, ma agisce anche come un rimedio naturale per le complicazioni comuni dello stomaco, diarrea e gastroenterite.

( Vedi anche: Limone e miele per dimagrire).

La diarrea non è una malattia, ma un sintomo di altre patologie che si riscontra in numerose affezioni intestinali (enteriti, coliti, ecc.) ed epatiche. La forma acuta è scatenata principalmente da agenti infettivi (batteri, virus e parassiti) che possono diffondersi a causa di scarse condizioni di igiene veicolate tramite l’acqua o cibi contaminati o può essere dovuta a condizioni non patologiche, quali intolleranze alimentari, situazioni di stress, assunzione di farmaci, ecc.

Come funziona il miele?

La gastroenterite batterica è causata da batteri connessi alle cellule epiteliali della mucosa. Il miele blocca l’attacco dei batteri patogeni alle cellule intestinali, riducendo così il rischio di infezioni e impedisce che l’infezione arrivi al tratto gastrointestinale (GI). Inoltre, le proprietà antibatteriche del miele favoriscono un rapido recupero dalla diarrea causata da un’infezione batterica.

Molti tipi di miele contengono notevoli quantità di perossido di idrogeno, cioè di acqua ossigenata, la stessa che si usa di solito per disinfettare le ferite. Poichè le alte temperature cui viene sottoposto il miele durante la pastorizzazione neutralizzano alcune sostanze benefiche,  per ottenere il massimo effetto battericida, l’ideale è utilizzare il miele grezzo, non trattato.

Il miele è efficace anche contro la stipsi poiché contiene grandi quantità di fruttosio che arriva nell’intestino crasso senza essere stato digerito. Il fruttosio inoltre ha un potere dolcificante particolare e un prolungato effetto energetico perché, mentre il glucosio viene bruciato immediatamente, il fruttosio è dotato di proprietà emollienti grazie alle quali resta “disponibile” per il fisico, più a lungo.

Quando viene assunto con l’acqua per la reidratazione, il miele aiuta a migliorare l’assorbimento del potassio senza la necessità di aumentare l’apporto di sodio. Esso svolge un ruolo chiave nella riparazione della mucosa intestinale danneggiata, stimolando la crescita di nuovi tessuti e funziona anche come agente anti-infiammatorio efficace. Quindi, aggiungere il miele alla vostra dieta, non solo vi impedisce di contrarre infezioni batteriche del tratto gastrointestinale, ma aiuta a ridurre la disidratazione causata dalla diarrea.

Come usarlo?

Il modo migliore per ottenere i benefici antibatterici del miele è quello di mescolare un cucchiaino di miele in una tazza di acqua calda e bere per prima cosa, al mattino. Esso non solo favorisce la disintossicazione del corpo, ma riduce anche il rischio di varie infezioni gastrointestinali.

Fonte: Thehealthsite

ULTIMI ARTICOLI

Un’equazione può calcolare il rischio di trasmissione di COVID 19

Immagine: JOHNS HOPKINS UNIVERSITY. Come la famosa equazione di Drake, la disuguaglianza CAT cerca di dare un senso alle molte variabili, comprese quelle ambientali, che...

Nuovo DPCM entro domenica: anticipazioni sulle possibili misure anti COVID 19

Immagine:Public Domain. La situazione sanitaria è ormai “fuori controllo” secondo gli esperti e entro domenica potrebbe arrivare un nuovo DPCM. La situazione illustrata dal bollettino del...

Composto vegetale riduce i deficit cognitivi nella sindrome di Down

Immagine: Credit:Wikipedia Secondo uno studio condotto da ricercatori del National Institutes of Health e di altre istituzioni, il composto vegetale apigenina ha migliorato i deficit...

Nuova strategia rileva con precisione il medulloblastoma

Lo studio rivela un potenziale biomarcatore epigenetico nel liquido cerebrospinale del medulloblastoma pediatrico. Un team di scienziati della Texas A&M University, del Baylor College of...

Immunità e COVID 19: cosa sappiamo

Immgine: ALEXI ROSENFELD / GETTY IMAGE. Non è chiaro se potremmo mai raggiungere l'immunità di gregge senza un vaccino o un alto numero di morti. Stanno...