La schizofrenia colpisce il corpo, non solo il cervello

schizofrenia

Immagine: i farmaci antipsicotici, ad esempio, sono associati ad un aumentato rischio di aumento di peso e diabete di tipo 2.

La schizofrenia è considerata un disturbo della mente che influenza il modo in cui una persona pensa, sente e si comporta, ma le nostre ultime ricerche mostrano che anche gli organi, oltre al cervello, cambiano all’inizio della malattia.

Gli scienziati sanno da molto tempo che le persone con schizofrenia hanno tassi di malattia fisica molto più alti rispetto alla popolazione generale e questo contribuisce a tassi sorprendentemente alti di morte prematura. Le persone con il disturbo muoiono in media, da 15 a 20 anni prima delle persone sane.

Questa cattiva salute fisica è stata spesso considerata come un effetto secondario della malattia.

I farmaci antipsicotici, ad esempio, sono associati ad un aumentato rischio di aumento di peso e diabete di tipo 2. Anche i fattori dello stile di vita  giocano un ruolo. Una persona con sintomi mentali debilitanti ha più probabilità di rinunciare all’esercizio fisico e avere una dieta povera.

Tuttavia, negli ultimi anni, gli scienziati hanno osservato che le persone a cui è stata recentemente diagnosticata la schizofrenia e che non hanno ancora assunto alcun farmaco, mostrano evidenze di cambiamenti fisiologici, come un sistema immunitario iperattivo

La schizofrenia potrebbe essere in realtà un disturbo di tutto il corpo?

I ricercatori hanno esaminato l’evidenza di cambiamenti fisiologici del corpo all’inizio della schizofrenia e li hanno confrontati con l’evidenza di cambiamenti all’interno del cervello nello stesso gruppo di persone. Hanno raggruppato i dati di più studi, esaminando i marcatori di infiammazione, i livelli ormonali e i fattori di rischio di malattie cardiache, compresi i livelli di glucosio e colesterolo. Inoltre, i ricercatori hanno anche messo insieme dati provenienti da studi che hanno esaminato la struttura del cervello, i livelli di diverse sostanze chimiche nel cervello e marcatori dell’attività cerebrale.

(Vedi anche: Alla ricerca delle origini della schizofrenia).

I risultati delle analisi dei diversi dati hanno dimostrato che rispetto alla popolazione generale, la schizofrenia precoce è associata a cambiamenti nella struttura e nella funzione del cervello. La schizofrenia precoce è associata a vari cambiamenti nel corpo. L‘entità di queste modifiche è stata calcolata utilizzando una misura statistica nota come dimensione dell’effetto. All’inizio della schizofrenia, i ricercatori hanno osservato che non vi era alcuna differenza nella dimensione dell’effetto per i cambiamenti all’interno del cervello rispetto alla dimensione dell’effetto per le modifiche intorno al corpo, suggerendo che la schizofrenia potrebbe effettivamente essere un disturbo di tutto il corpo e che dovrebbe essere trattata come tale.

Tre possibili spiegazioni

Ci sono tre teorie che potrebbero spiegare come le alterazioni all’interno del cervello potrebbero essere associate ad alterazioni nel corpo nella schizofrenia.

In primo luogo, la disfunzione del corpo può causare cambiamenti nel cervello, portando alla fine alla schizofrenia. Questo processo è stato visto in alcuni tumori rari che producono anticorpi che colpiscono il cervello e innescano psicosi. Se il tumore viene rimosso, le esperienze psicotiche migliorano.

In secondo luogo, i sintomi della schizofrenia possono causare disturbi fisici. Un esempio di questo è lo stress della psicosi con conseguente aumento dei livelli di cortisolo, ormone steroideo. Alti livelli di cortisolo sono associati ad aumento di peso, diabete e aumento della pressione sanguigna.

Terzo, i sintomi della schizofrenia e dei disturbi di salute fisica possono sorgere attraverso meccanismi diversi, ma da un fattore di rischio comune. Un esempio di questo è il modo in cui la carestia sperimentata da una madre incinta aumenta le probabilità che suo figlio sviluppi diabete e schizofrenia nella vita adulta. L’aumento del rischio di schizofrenia può essere dovuto a uno sviluppo compromesso del cervello del bambino a causa della malnutrizione della madre. L’aumento del rischio di diabete può essere dovuto a cambiamenti nella capacità del bambino di metabolizzare il glucosio, sempre a causa della malnutrizione della madre.

Lavoro ancora da fare

C’è bisogno di fare più lavoro per capire se i cambiamenti nel corpo sono una causa o una conseguenza della schizofrenia. Un approccio è quello di osservare quelle persone che sono a rischio di sviluppare la schizofrenia per vedere come i cambiamenti nel corpo si evolvono nelle persone che sviluppano la schizofrenia rispetto a quelle che non la sviluppano. È inoltre necessario un ulteriore lavoro per vedere come i cambiamenti nel corpo rispondono ai cambiamenti nella gravità dei sintomi della schizofrenia.

Infine, la maggior parte delle morti premature osservate nella schizofrenia è dovuta a malattie cardiovascolari. L’aspettativa di vita nella schizofrenia non è migliorata negli ultimi decenni. Sono necessari studi per determinare se affrontare tempestivamente la salute fisica ridurrà la mortalità nella schizofrenia.

Fonte: Neurosciencenews

Altri articoli su schizofrenia